Legge sulle notizie online: Google blocca il chatbot AI perché Meta pubblica annunci in opposizione alla nuova legge – Canada News

Legge sulle notizie online: Google blocca il chatbot AI perché Meta pubblica annunci in opposizione alla nuova legge – Canada News

Esegue l’opposizione ai meta annunci

Stampa canadese – | Storia: 437188

I giganti della tecnologia continuano la loro battaglia contro il governo liberale, con Google che decide di non consentire l’utilizzo del suo nuovo chatbot di intelligenza artificiale in Canada e di pubblicare annunci Meta in opposizione all’Online News Act.

Un portavoce di Google afferma che la società digitale sta affrontando l’incertezza normativa in Canada riguardo a Bard, uno strumento di chat online basato sull’intelligenza artificiale visto come un concorrente del popolare software ChatGPT di OpenAI.

The Bard sta attualmente mostrando collegamenti alle notizie, il che va contro l’obiettivo dichiarato di Google di rimuovere i collegamenti alle notizie canadesi in Canada in risposta alla nuova legge sulle notizie online.

Precedentemente noto come Bill C-18, la legge richiedeva ai player tecnologici globali di stipulare accordi con le testate giornalistiche canadesi per compensarli per i contenuti che condividono o riassumono sulle loro piattaforme.

Il chatbot è ora disponibile in più di 200 paesi, con Google che ha esteso Bard all’Unione Europea la scorsa settimana dopo aver risolto i problemi normativi lì. Il Canada è stato escluso insieme a paesi come Russia, Corea del Nord, Cina, Bielorussia, Afghanistan e Siria.

READ  Ricercatori giapponesi hanno escogitato una formula per le batterie agli ioni di litio a ricarica rapida

Intanto Meta ha lanciato una campagna pubblicitaria su Facebook, di cui è proprietaria, per criticare la legge e spiegare perché ha rimosso la notizia dalla piattaforma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *