L’Italia simula la scelta dell’Inghilterra attraverso le chiamate e i processi di selezione posizionale di Twickenham

L’Italia ha chiamato il duo esperto Carlo Cana e Andrea Lofotti alla 15a formazione titolare nella partita del Guinness Sei Nazioni di sabato contro l’Inghilterra a Twickenham.

Canna parte al centro, sostituisce l’infortunato Marco Zanon e predilige l’ampio difensore Lafotti su Daniele Rimbeli, che esce dal 23 ° round.

Il tecnico Franco Smith continua a investire nei giovani, nonostante la sconfitta per 50-10 con la Francia che ha aperto il Campionato Italiano.

Jones spiega le sue decisioni di scelta:

Otto dei quindici primari hanno un numero dispari e gli ospiti sono i favoriti a scendere a 29 sconfitte consecutive dal Campionato Sei Nazioni sabato.

“Affronteremo una delle migliori squadre del mondo in un grande stadio. Abbiamo lavorato duramente questa settimana concentrandoci maggiormente su alcuni fattori al fine di ottenere un alto livello di prestazioni”, ha detto Smith.

Italia: J Trolla (Kawasaki Robot Calfisano); Per Spirandio (Benetton Rugby), G Ignacio Brix (Benetton Rugby), CKana (Zebri Rugby Club), M Ewan (Benetton Rugby); P Garbisi (Benetton Rugby), S Varney (Gloucester Rugby); A Lovotti (Zebre Rugby Club), L Bigi (Zebre Rugby Club, capt), M Riccioni (Benetton Rugby), M Lazzaroni (Benetton Rugby), D Sisi (Zebre Rugby Club), S Negri (Benetton Rugby), J Meyer ( Zebra Rugby Club), EM Lamaro (Benetton Rugby).

Alternative: G Lucchesi (Benetton Rugby), D Fischetti (Zebre Rugby Club), G Zilocchi (Zebre Rugby Club), N Cannone (Benetton Rugby), F Ruzza (Benetton Rugby), G Palazzani (Zebre Rugby Club), T Allan (Benetton Rugby ))), F Mori (Kawasaki Robot Calvisano).

Mailing List

Iscriviti alla nostra mailing list per un riepilogo settimanale del vasto mondo del rugby.

Apri un account adesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *