Le Filippine accusano la Cina di aver sparato con idranti contro le sue imbarcazioni

Le Filippine accusano la Cina di aver sparato con idranti contro le sue imbarcazioni

Spiegazione video,

Guarda: Le navi cinesi rilasciano acqua sulle navi filippine

Le Filippine hanno accusato la Cina di aver utilizzato cannoni ad acqua per bloccare tre delle sue navi, nell’ultima disputa territoriale tra i due paesi nel Mar Cinese Meridionale.

Le riprese video mostrano navi cinesi che sparano potenti esplosioni dall’acqua verso le navi governative filippine.

Le Filippine hanno descritto le azioni della Cina come “illegali e aggressive”.

Il Mar Cinese Meridionale è al centro della disputa territoriale tra Cina, Filippine e altri paesi.

L’incidente è avvenuto vicino a Scarborough Shoal, punto critico tra i due paesi. Pechino ha preso il controllo del banco nel 2012 e da allora le barche cinesi hanno molestato i pescatori filippini della zona.

La Task Force nazionale per il Mar delle Filippine occidentali ha affermato che “le navi della guardia costiera cinese hanno utilizzato cannoni ad acqua per impedire” alle navi governative di consegnare carburante e scorte di cibo ai pescherecci.

L’agenzia ha affermato che “condanna fermamente le azioni illegali e aggressive”.

Pechino ha affermato di aver utilizzato quelle che ha definito “misure di sorveglianza” sulle navi che si sono infiltrate nelle sue acque.

Domenica, le Filippine intendono inviare un convoglio natalizio di circa 40 barche per distribuire regali e altri rifornimenti alla popolazione dell’isola di Thitu, la più grande isola occupata delle Filippine nel Mar Cinese Meridionale.

Il disaccordo tra i due paesi sulle rivendicazioni concorrenti di sovranità è cresciuto da quando Ferdinand Marcos Jr. è diventato presidente delle Filippine lo scorso anno.

Il mese scorso, le Filippine hanno effettuato due distinti pattugliamenti aerei e marittimi congiunti con gli Stati Uniti e, pochi giorni fa, con l’Australia.

Nel 2016 un tribunale internazionale ha invalidato la rivendicazione della Cina sul 90% del Mar Cinese Meridionale, ma Pechino non riconosce la sentenza e negli ultimi anni ha costruito isole nelle acque contese.

Le acque contese sono diventate anche un punto critico nelle relazioni sino-americane e in ottobre il presidente americano Joe Biden ha avvertito che gli Stati Uniti avrebbero difeso le Filippine in caso di attacco.

Le dichiarazioni del presidente Biden sono arrivate giorni dopo la collisione tra due navi filippine e cinesi nelle acque.

Anche Taiwan, Malesia, Vietnam e Brunei rivendicano parti di mare.

READ  Gli incendi boschivi in ​​Algeria uccidono decine di persone e costringono centinaia a fuggire dalle loro case | Notizie sul clima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *