Gli Stati Uniti hanno inviato sottomarini nucleari in Iran

Il sottomarino nucleare USS Georgia è passato attraverso lo Stretto di Hormuz al largo dell’Iran, tra i timori di una rappresaglia di Teheran per l’uccisione del generale Soleimani.

La Marina americana ha annunciato che il sottomarino missilistico nucleare USS Georgia e l’incrociatore USS Port Royal e USS Philippine C hanno attraversato due volte lo Stretto di Hormuz per entrare nel Golfo Persico il 21 dicembre. “La presenza della Georgia nell’area delle operazioni della Quinta Flotta dimostra la capacità della Marina degli Stati Uniti di operare ovunque lo consenta il diritto internazionale”, afferma il comunicato.

Il Pentagono afferma che la USS Georgia è un’arma altamente manovrabile in grado di supportare operazioni regolari e di emergenza, a dimostrazione dell’impegno di Washington nei confronti dei partner regionali e della sicurezza marittima. Difenditi dalle minacce in ogni momento.

La USS Georgia ha attraversato lo Stretto di Hormuz il 21 dicembre. immagine: Marina americana.

Questo passo si inserisce nel contesto del timore dei comandanti militari statunitensi della minaccia di un attacco iraniano nell’anniversario di un anno dell’uso di droni da parte di Washington per uccidere il generale Qassem Soleimani, comandante delle forze speciali a Gerusalemme. Esercito rivoluzionario islamico dell’Iran.

L’USS Georgia è il sottomarino nucleare di classe Ohio ed è il più grande sottomarino nella storia della Marina degli Stati Uniti, con un dislocamento di 18.750 tonnellate quando sommerso e una lunghezza di 175 metri. Un totale di 18 navi furono costruite durante il periodo 1976-1997, ciascuna trasportava 24 missili balistici Trident e oggi valgono quasi 3 miliardi di dollari.

Era una delle quattro navi della classe Ohio che furono modificate, rimosse i missili balistici e equipaggiate con missili da attacco di superficie Tomahawk. Trasportava 154 Tomahawk in 22 tubi di lancio, più della flotta di superficie. Tutti questi missili possono essere lanciati in serie da sott’acqua entro 6 minuti.

READ  Il medico ha lasciato una donna sterile che ha consultato per il dolore addominale

Le navi missilistiche Tomahawk sono in grado di svolgere una varietà di compiti, con la capacità di schierare più di 60 forze speciali della marina attraverso scafi speciali. Viene anche utilizzato per lanciare sottomarini senza pilota (UUV), sottomarini per scopi speciali, boe idrofile e altri sensori subacquei.

Il generale Soleimani è stato ucciso da missili all’alba di oggi 3/1 fuori dall’aeroporto di Baghdad. L’attacco ha notevolmente aumentato le tensioni tra Teheran e Washington, anche se non equivale a mandare i due paesi in guerra.

Posizione dello stretto di Hormuz.  Grafica: Fox News.

Lo stretto di Hormuz e il Golfo Persico. Grafica: Fox News.

Le recenti tensioni continuano a crescere in Medio Oriente dopo l’assassinio dello scienziato nucleare iraniano Mohsen Fakhrizadeh. I funzionari iraniani hanno accusato Israele di essere dietro l’omicidio con il permesso degli Stati Uniti, sollevando il timore che Teheran o i suoi delegati possano vendicarsi contro obiettivi occidentali nella regione.

Il 20 dicembre, il comandante del comando centrale dell’esercito americano (CENTCOM) Kenneth Mackenzie ha confermato di essere pronto a “rispondere se necessario” per autodifesa e per proteggere alleati e partner in Medio Oriente. Qualsiasi minaccia di attacco dall’Iran.

L’esercito americano ha aumentato le proprie forze nella regione inviando la portaerei USS Nimitz a pattugliare il Golfo, mentre due bombardieri strategici B-52 hanno volato a metà dicembre dagli Stati Uniti in Medio Oriente e sono tornati.

Fu Anh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *