La NASA condivide le immagini che mostrano la fusione di due buchi neri supermassicci

In un’immagine recentemente condivisa dalla NASA, una galassia chiamata NGC 6240 sembra contenere due buchi neri supermassicci in fase di fusione. L’immagine è costituita da nuovi dati a raggi X di Chandra (mostrati in rosso, arancione e giallo) che sono stati combinati con un’immagine ottica dal telescopio spaziale Hubble originariamente rilasciato nel 2008.

Questa fusione buchi neri Si trovano a circa 3.000 anni luce di distanza e sono visti come sorgenti luminose simili a punti al centro dell’immagine. Questi buchi neri sono così vicini perché si muovono a spirale l’uno verso l’altro, un processo iniziato circa 30 milioni di anni fa.

Nel 2020, sulla base dei dati di Chandra, è stata annunciata la scoperta di due buchi neri che si fondono. Dal 2002 c’è stato un vivo interesse per le seguenti osservazioni NGC 6240 Da Chandra e altri telescopi.

L’immagine Chandra di NGC 6240 contiene due buchi neri supermassicci

NGC 6240 è una galassia nell’infrarosso ultra luminoso (ULIRG) nella costellazione dell’Ofiuco. Una galassia è un residuo di una fusione tra tre galassie più piccole.

Secondo gli studiosiIl processo di fusione potrebbe essere iniziato circa 30 milioni di anni fa. Si stima che i due buchi neri finiranno per andare alla deriva insieme e si fonderanno in un buco nero più grande tra decine o centinaia di milioni di anni da oggi.

Si pensa che coppie di buchi neri massicci potrebbero spiegare alcuni dei comportamenti insoliti che vediamo attraverso la rapida crescita di buchi neri supermassicci, come la distorsione e la flessione che vediamo nei potenti getti che producono. Inoltre, ci si aspetta che coppie di enormi buchi neri durante il processo di fusione siano le sorgenti più efficaci di onde gravitazionali nel mondo. Universo.

READ  È possibile viaggiare nel tempo e nello spazio? Esperto russo: è probabile che alcuni buchi neri siano una porta d'accesso ai wormhole - Scientific Exploration-cnBeta.COM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *