La Francia multa Amazon di 35 milioni di dollari per la sorveglianza “eccessiva” dei dipendenti del magazzino

La Francia multa Amazon di 35 milioni di dollari per la sorveglianza “eccessiva” dei dipendenti del magazzino

La Francia multa Amazon per 35 milioni di dollari

Stampa associata – | Storia: 468640

Il garante francese della privacy ha dichiarato martedì di essere stato schiaffeggiato Amazzonia Una società di magazzini francese è stata multata di 32 milioni di euro (35 milioni di dollari) per aver utilizzato un “sistema eccessivamente invasivo” per monitorare le prestazioni e l’attività dei lavoratori.

L’autorità francese per la protezione dei dati, conosciuta anche con l’acronimo CNIL, ha affermato che il sistema ha consentito ai manager di Amazon France Logistique di tracciare i dipendenti così da vicino da portare a molteplici violazioni delle rigide norme sulla privacy dell’Unione Europea, chiamate Regolamento generale sulla protezione dei dati.

“Siamo fortemente in disaccordo con le conclusioni della CNIL, che sono di fatto errate, e ci riserviamo il diritto di presentare ricorso”, ha affermato Amazon. Tieni traccia dello stoccaggio dell'inventario e dell'elaborazione dei pacchi in tempo e in linea con le aspettative dei clienti.

L'indagine del watchdog si è concentrata su: Dipendenti di Amazon Utilizza gli scanner di codici a barre portatili per tenere traccia dei pacchi in vari punti mentre si spostano nel magazzino, ad esempio posizionandoli in scatole o imballandoli per la consegna.

Amazon utilizza il sistema per gestire la propria attività e raggiungere obiettivi di performance, ma il regolatore ha affermato che si differenzia dai metodi tradizionali di monitoraggio dell’attività dei lavoratori e li pone sotto “stretta sorveglianza” e “pressione costante”.

Lo scanner, noto come “mitragliatrice di stoccaggio”, consente all'azienda di monitorare il personale al “secondo più vicino” perché segnala un errore se gli articoli vengono scansionati troppo velocemente – in soli 1,25 secondi, ha detto il watchdog.

READ  Il commissario per la privacy afferma che i negozi BC hanno violato le leggi sulla privacy per la tecnologia Face ID - Notizie BC

Il sistema viene utilizzato per misurare la produttività dei dipendenti e i “periodi di inattività”, ma secondo le norme sulla privacy dell’UE, “sarebbe stato illegale creare un sistema che misurasse le interruzioni del lavoro con tale precisione, da richiedere ai dipendenti di giustificare ogni interruzione o interruzione.” Il monitor ha detto.

La CNIL ha anche criticato Amazon per aver conservato i dati dei dipendenti per troppo tempo, affermando che non aveva bisogno di “tutti i dettagli dei dati” generati dagli scanner del mese scorso perché erano sufficienti i dati in tempo reale e le statistiche settimanali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *