La doppietta di Lukaku porta l’Inter a una facile vittoria sull’Empoli

La doppietta di Lukaku porta l’Inter a una facile vittoria sull’Empoli

Romelu Lukaku ha licenziato l’Inter vincendo 3-0 contro l’Empoli in difficoltà domenica con il primo gol in Serie A su azione dal giorno di apertura di una dura stagione di rimonta in Italia.

L’attaccante belga Lukaku ha segnato due gol bassi nel secondo tempo allo Stadio Castellani per aiutare l’Inter a ottenere la prima vittoria in Serie A dall’inizio di marzo e portarla sopra il Milan al quinto posto, a due punti dall’ultimo posto in Champions League che detiene attualmente. Roma.

Ha segnato il suo primo gol dal limite dell’area di rigore due minuti dopo l’intervallo dopo un rapido scambio di passaggi con Marcelo Brozovic e ha raddoppiato il vantaggio dell’Inter al 76 ‘infilando Ardan Ismagli e tirando la palla in diagonale.

Il 29enne, autore anche del gol nel finale di Lautaro Martinez, ha portato a cinque il suo bottino in campionato da quando è tornato all’Inter in prestito dal Chelsea grazie alla doppietta di domenica.

Lukaku è stato afflitto da infortuni per gran parte della stagione, iniziata a metà agosto con un gol a meno di due minuti dall’inizio dell’Inter in casa del Lecce.

“Questa stagione è stata molto complicata”, ha detto Lukaku a Sky Sports.

“Stiamo facendo bene con gli allenatori… È la prima volta che ho un infortunio grave, ma ora mi sento più sicuro con questo tipo di movimenti”.

L’Inter ha battuto l’Empoli con una variante di quella che ha regalato mercoledì a Milano la semifinale di Champions League.

Sono anche impegnati in una battaglia con i loro rivali locali per la qualificazione all’edizione del prossimo anno della massima competizione europea per club.

READ  Conor McGregor: combattente MMA accusato di attacco non provocato dal DJ italiano

La squadra di coach Simone Inzaghi – che ha perso 11 volte in Serie A in questa stagione – ha iniziato la giornata al sesto posto dopo che giovedì la Juventus ha restituito i 15 punti tolti a gennaio a causa di un’attività di trasferimento illegale.

Tuttavia, la Juventus, che domenica ospiterà la capolista Napoli con la possibilità di competere al secondo posto dopo la sconfitta della Lazio in casa contro il Torino sabato, dovrà attendere una nuova sentenza della corte d’appello della FIGC per vedere se verrà estradata . . Nuova penalità di punti.

– ‘Un passo avanti’ –

Mercoledì l’Inter ospiterà la Juventus nel ritorno della semifinale di Coppa Italia, partita che Lukaku potrà giocare dopo aver annullato la squalifica per l’espulsione all’andata.

Sabato, la FIFA ha annullato la squalifica – inizialmente confermata in appello – poiché Lukaku è stato espulso dopo i festeggiamenti per il gol davanti ai tifosi della Juventus che lo hanno insultato in modo razzista mentre prendeva il rigore nel finale che pareggiava l’1-1. .

“Vorrei ringraziare il presidente della FIFA per avermi dato l’opportunità di giocare quella partita”, ha aggiunto Lukaku.

“Questa sanatoria è un passo avanti per il calcio italiano, ora voglio solo riposarmi e prepararmi per quella partita”.

L’Empoli ha battuto l’Inter a San Siro all’inizio di questa stagione, ma ha fatto ben poco in Toscana, e la squadra di Paolo Zanetti ora è a soli sei punti sopra la zona retrocessione dopo una vittoria nelle ultime 11 partite.

Il Monza ha rimontato due gol in meno nei primi 13 minuti battendo la Fiorentina 3-2 e segnando l’ultimo successo in una stellare prima stagione in Serie A.

READ  Il presidente dell'Alfa Romeo Fred Vasseur risponde ad Antonio Giovinazzi per i commenti "duri" in Formula Uno

La Fiorentina, che giovedì ha raggiunto le semifinali di European League, è andata avanti con Christian Kwame e Ricardo Saponara, ma l’autogol di Cristiano Biraghi a metà del primo tempo ha iniziato a ravvivare il Monza.

Dani Motta ha pareggiato poco prima dell’intervallo e il capitano Matteo Pesina ha completato la rimonta dal dischetto poco prima dell’ora.

Il Monza, di proprietà dell’ex primo ministro italiano Silvio Berlusconi, è dodicesimo, un punto dietro Fiorentina, Torino e Udinese, nona, la cui vittoria per 3-0 sulla Cremonese significa che i rivali sono sull’orlo di un rapido ritorno in Serie B.

WordPad / Jc / Nr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *