La Corte Suprema degli Stati Uniti onora l’ex giudice Ruth Bader Ginsburg | Notizie sui tribunali

La Corte Suprema degli Stati Uniti onora l’ex giudice Ruth Bader Ginsburg |  Notizie sui tribunali

Dopo la morte dell’avvocato per i diritti delle donne Ginsburg nel 2020, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha assistito a un’espansione ancora maggiore della sua maggioranza conservatrice.

La defunta giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti Ruth Bader Ginsburg è stata onorata venerdì per onorare la sua vita e il suo lavoro come sostenitrice dei diritti delle donne.

Colleghi e assistenti legali – giovani avvocati che hanno lavorato con i giudici per un anno – ricordano i successi di Ginsburg in una rara riunione del Supreme Court Bar, un’organizzazione di avvocati che hanno esercitato davanti alla corte.

Tra i relatori presenti c’era Elizabeth Prelogar, il 48° Procuratore Generale degli Stati Uniti e la figura n. 4 del Dipartimento di Giustizia. Sebbene ora rappresenti il ​​governo federale davanti alla Corte Suprema, Prilogar è stata precedentemente impiegata a Ginsburg.

“I successi del giudice Ginsburg come avvocato sono straordinari, sono una leggenda”, ha detto Prilogar al pubblico, riferendosi al mandato di Ginsburg prima di entrare in tribunale.

Ginsburg è stato giudice per 27 anni. Era solo la seconda donna a far parte del banco della più alta corte della nazione.

Ma in precedenza ha discusso come avvocato davanti alla Corte Suprema per molti anni e notoriamente ha fatto pressioni per proteggere i diritti delle donne. Ha vinto cinque dei sei casi giudiziari che ha portato in tribunale negli anni ’70 e il presidente Bill Clinton alla fine l’ha nominata giudice nel 1993.

“Sebbene la difesa del giudice Ginsburg abbia trasformato un’intera area del diritto costituzionale, non si è mai concentrata esclusivamente su principi giuridici astratti. Decenni dopo, ricorda ancora ogni cliente e le lamentele che li hanno portati in tribunale”, ha detto Prilogar venerdì, lodando il ” Enduring impegno” del suo mentore per gli americani di tutti i giorni.

READ  Il giudice afferma che il processo etico dell'avvocato accusato di Trump, Eastman, continuerà per ora

Ma la morte di Ginsburg prima delle elezioni del 2020 sarà un momento di trasformazione per la Corte Suprema, consentendo al collegio di nove membri di essere più conservatore.

Ginsburg morì il 18 settembre di quell’anno, consentendo all’allora presidente repubblicano Donald Trump di occupare il suo posto con il giudice Amy Coney Barrett, la sua terza nomina in panchina.

Ciò ha dato ai conservatori una maggioranza di sei contro tre alla Corte Suprema. Da allora la Corte ha sostenuto molte priorità conservatrici, tra cui l’annullamento del giugno 2022 di Roe v. Wade, che ha posto fine al diritto costituzionale all’aborto.

Ginsburg ha sostenuto il diritto all’accesso all’aborto, sebbene a volte fosse critica nei confronti del precedente stabilito nella decisione Roe del 1973.

Le battaglie legali e l’anzianità in tribunale del defunto giudice alla fine l’hanno trasformata in un’icona della cultura pop verso la fine della sua vita. La sua vita è stata raccontata nel documentario RBG del 2018 e le è stato dato il soprannome di “Notorious RBG”, un’opera teatrale sul nome del rapper.

Ginsburg è nota per collezionare pizzi e colletti di perline da indossare sopra le vesti nere della Corte Suprema, cose che hanno ispirato l’ammirazione dei suoi ammiratori.

“La sua vita era una storia tipicamente americana”, ha detto Prilogar venerdì. Sono nato in una famiglia di immigrati e cresciuto con mezzi modesti. Ho dovuto affrontare profonde difficoltà e discriminazioni. Tuttavia, attraverso il suo intelletto, il duro lavoro e la forza di volontà, non solo ha raggiunto l’apice della sua professione, ma l’ha rimodellata.

La battaglia di Ginsburg contro il cancro è iniziata sei anni dopo il suo periodo alla Corte Suprema, quando ha subito un intervento chirurgico per il cancro al colon. Nel corso degli anni, ha anche subito un trattamento per il cancro al pancreas, che alla fine le avrebbe tolto la vita.

READ  La poesia inaugurale di Amanda Gorman è stata trasferita a scuola dopo che i genitori si sono lamentati

L’estate prima della sua morte all’età di 87 anni, ha ribadito il suo impegno a rimanere in panchina.

“Ho detto molte volte che rimarrò un membro della Corte finché potrò svolgere il compito in pieno vigore”, ha affermato in una nota. “Sono ancora perfettamente in grado di farlo.”

Ginsburg è sepolto al cimitero nazionale di Arlington in Virginia, vicino alla capitale della nazione. È stata la prima donna a vivere in uno stato nel Campidoglio degli Stati Uniti dopo la sua morte.

La cerimonia del venerdì in suo onore faceva parte di una lunga tradizione al bar della Corte Suprema, risalente al 1822. L’ultimo giudice a non essere ricordato per tale cerimonia fu il defunto Antonin Scalia, una figura conservatrice legata a Ginsburg per un amore condiviso dei due. l’opera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *