La Banca del Giappone ha posto fine al massiccio programma di allentamento quantitativo iniziato quando l’Abenomics è diventata il debito economico del Giappone

Una delle più grandi banche centrali sta mettendo fine al quantitative easing. Fine di un’era in Giappone: la stampa di denaro su larga scala era uno dei tre assi ufficiali di Abenomics.

di Lupo Richter NS Via del lupo.

In termini di enormi quantità di attività che la Banca del Giappone ha acquistato nel corso degli anni, è uno dei tre più grandi mostri del quantitative easing, insieme alla Federal Reserve e alla Banca centrale europea. In termini di PIL, il totale attivo della Banca del Giappone è secondo, dietro alla piccola Banca Nazionale Svizzera, che gestisce l’unica pagaia di utilizzare lo strapotere del franco svizzero per stamparne grandi quantità e acquistare titoli denominati in Straniero Valute, comprese grandi quantità di azioni statunitensi; Ma non acquista titoli denominati in franchi svizzeri.

Le attività totali nel bilancio della BOJ generalmente diminuiscono ogni tre mesi man mano che grandi quantità di obbligazioni a lungo termine maturano e vengono rimborsate, ed è allora che la BOJ recupera i propri soldi e le obbligazioni vengono tolte dal bilancio. Per questo motivo, guardiamo alla media mobile a tre mesi per gli aumenti delle attività totali.

A partire dal bilancio fino al 31 agosto, la media mobile a tre mesi delle attività totali è aumentata in media di appena 690 miliardi di yen (6,3 miliardi di dollari) al mese, il più piccolo aumento dal 2012, prima che Abenomics diventasse il debito economico del paese. Questo segna la fine di Abenomics QE:

Il forte attacco di allentamento quantitativo della Banca del Giappone è iniziato con “Abenomics”, il debito economico imposto sul campo nel 2013 sotto Shinzo Abe, primo ministro da settembre 2012 a settembre 2020. Uno dei tre stop ufficiali di Abenomics sono state enormi quantità di stampare denaro. È culminato con la massiccia esplosione nella primavera del 2020. Ma tutto questo è ormai storia.

READ  Il ramo delle scuole pubbliche indaga sulle denunce di bullismo nella scuola dell'East Wiltshire

Mentre la Fed ha spianato la strada per iniziare a ridurre i suoi acquisti di asset entro la fine dell’anno, e mentre la Banca centrale europea ha ispirato la Fed, la Bank of Japan, senza fare molto trambusto, ha già ridotto all’osso i suoi acquisti di asset. .

Le attività totali al 31 agosto, 726,7 trilioni di yen (6,6 trilioni di dollari), sono leggermente aumentate rispetto a maggio. E a settembre, a causa dei grandi rimborsi di obbligazioni a lungo termine, le attività totali diminuiranno:

Altre banche centrali che hanno partecipato a questi attacchi di allentamento quantitativo hanno già tagliato i loro acquisti di asset. La Reserve Bank of New Zealand lo ha fatto a maggio. La Reserve Bank of Australia ha annunciato oggi che ridurrà i suoi acquisti settimanali di obbligazioni da 5 miliardi di dollari australiani a 4 miliardi di dollari a settimana.

La Bank of Canada, che ha iniziato a ridurre i suoi acquisti di attività a ottobre, ha ridotto i suoi acquisti di titoli di stato canadesi da 5 miliardi di dollari canadesi a 2 miliardi di dollari canadesi a settimana, ha terminato completamente gli acquisti di MBS, rimuovendo i suoi Treasury canadesi a breve termine e riacquistando le partecipazioni , e con l’effetto che Il totale delle attività nel suo bilancio è ora in calo del 15% rispetto al picco di marzo.

Ma queste sono piccole banche centrali. In termini di economie avanzate, i pesi massimi sono la Federal Reserve, la Banca centrale europea e la Banca del Giappone. E la Banca del Giappone ha ridotto quasi a zero il quantitative easing mentre l’Abenomics è sbiadito nella storia.

Ti piace leggere WOLF STREET e vuoi supportarlo? Usa gli ad blocker – capisco perfettamente il motivo – ma vorresti supportare il sito? Puoi donare. Lo apprezzo molto. Clicca su un bicchiere di birra e tè freddo per imparare a farlo:

READ  L'Unione Europea sta rivedendo le sue stime per la crescita dell'area dell'euro verso l'alto

Vuoi essere avvisato via e-mail quando WOLF STREET pubblica un nuovo articolo? Registrati qui.

Guarda i nostri sponsor, Sistemi di copertura in metallo classicoDiscutere i vantaggi dell’utilizzo dei prodotti che producono.

Le informazioni sul prodotto sono disponibili su Sistemi di copertura in metallo classicoProduttore di bellissime superfici metalliche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *