Ke Huy Quan è il primo maschio asiatico a vincere un SAG Award come attore non protagonista – Varietà

Ke Huy Quan è il primo maschio asiatico a vincere un SAG Award come attore non protagonista – Varietà

Ke Huy Quan, protagonista del ritorno di “Everything Everywhere Every Once”, è stata la felice storia della stagione dei premi – e ha appena fatto la storia agli Screen Actors Guild Awards vincendo la migliore interpretazione di un attore non protagonista.

Quan è il primo maschio asiatico a vincere un premio per la recitazione cinematografica alla cerimonia annuale della gilda sin dal suo inizio nel 1994. È anche il secondo attore asiatico a vincere un premio SAG individuale in un film o in televisione, un anno dopo “Lee” di Squid Game. “. Jung-jae ha vinto come attore in una serie drammatica.

Mentre accetta il premio sul palco, un emozionato Quan rivela di aver sentito solo di recente la notizia che sarà il primo maschio asiatico a vincere il film. Ha detto: “Questo momento non appartiene più solo a me, appartiene anche a tutti coloro che hanno chiesto un cambiamento”. “Quando ho abbandonato la recitazione, è stato a causa della mancanza di opportunità”. Il vincitore del SAG ha quindi guardato attraverso la folla chiamando gli attuali candidati, tra cui le co-protagoniste Michelle Yeoh e Stephanie Hsu. “Il paesaggio sembra molto diverso ora rispetto a prima. Quindi un grande grazie a tutti in questa stanza che hanno contribuito a questi cambiamenti”.

Poi si è rivolto al cast che guardava da casa: “Per favore, continua perché un giorno le luci ti troveranno”.

La performance di Quan nei panni di Waywond Wang, un marito mite e sciocco che parte in missione con sua moglie Evelyn (Michelle Yeoh) per salvare il multiverso, è l’indiscusso favorito per un Academy Award dopo aver ottenuto numerosi riconoscimenti del settore tra cui Golden Globe e Critics Choice Awards .

READ  Tempesta Eunice: raro allerta meteo pericolosa per la vita mentre il Regno Unito si prepara a un possibile "aereo pungente"

Se l’attore vietnamita di 51 anni vince l’Oscar, sarà il secondo vincitore asiatico in assoluto in un ruolo di attore non protagonista, dopo Haing S. Ngor per The Killing Fields (1984). Nei 95 anni degli Academy Awards, solo cinque attori di origini asiatiche hanno vinto gli Academy Awards in una delle quattro categorie: Ben Kingsley (“Gandhi”), F. Murray Abraham (“Amadeus”) come miglior attore, Miyoshi Omiki ( “Sayonara”) Yoh Jung-yeon (“Minari”) è un’attrice assistente, la già citata Ngor.

Kwan non è l’unico candidato asiatico alla cerimonia di quest’anno. Le star di “Everything Everywhere” Michelle Yeoh e Stephanie Hsu sono tra le candidate rispettivamente come attrice protagonista e non protagonista. La prima è la seconda donna asiatica ad essere nominata per la posizione di leadership dopo Ziyi Zhang per Memoirs of a Geisha (2005). Inoltre, Hong Chau (“The Whale”) è stato nominato insieme a Hsu, segnando la prima volta nella storia del SAG che due asiatici sono stati nominati nella stessa categoria.

Everything Everywhere at Once è stato nominato per 11 Academy Awards, incluso quello per il miglior film. La votazione finale per gli Oscar inizia il 2 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *