Inter, Juventus continuano a inseguire il titolo dopo la scaramuccia di coppa


Roma (AFP) – L’inseguimento della capolista AC Milan infuria questo fine settimana, con Juventus e Inter che affrontano due partite importanti dopo lo scontro infrasettimanale dentro e fuori dal campo.

I campioni in carica della Juventus, che sabato si recheranno a Napoli, hanno battuto l’Inter dalla Coppa Italia con un pareggio senza reti all’Allianz Stadium martedì, regalando loro una vittoria complessiva per 2-1 sui loro rivali più duri.

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte è apparso a mostrare il dito della colpa ai dirigenti della Juventus alla fine del primo tempo, mentre le riprese della RAI alla fine della partita hanno mostrato il presidente della Juventus Andrea Agnelli che apparentemente diceva a Conte di “stare zitto”.

La Gazzetta dello Sport ha riferito che i due si sono scontrati nel tunnel dopo il fischio finale, e Leonardo Bonucci ha parlato dalla Juventus giovedì e ha detto: “Le immagini parlano da sole”.

La Juventus è apparsa particolarmente soddisfatta dell’eliminazione dell’ex allenatore Conte, che aveva lasciato la “vecchia signora” nel calcio italiano nel luglio 2014 dopo che li aveva portati a tre scudetti, la prima volta nel loro attuale turno di nove titoli consecutivi. .

Conte è stato ingaggiato dall’Inter per mandare la Juventus, e sebbene si trovino due punti di vantaggio sui colossi torinesi terzi, devono affrontare una rivalità con il Milan.

Il Milan, sette volte campione d’Europa, ha sfidato le aspettative sotto Stefano Pioli e manterrà almeno il suo vantaggio di cinque punti in vetta mentre viaggia verso il modesto Spezia mentre l’Inter ospita la Lazio.

La squadra di Simone Inzaghi è a nove punti di vantaggio al quinto posto, ma ha sei vittorie su rimbalzi mentre l’attaccante italiano Siro Immobili continua a segnare con sorprendente facilità.

READ  Cristiano Ronaldo ha descritto come un "fallimento" che è stato "terribile" per la Juventus

Nel frattempo, l’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso sta lottando per salvare il suo lavoro prima di affrontare la Juventus dopo una stagione sproporzionata che lo ha visto cadere a 12 punti dal Milan e buttare giù la coppa dopo aver perso 3-1 in semifinale contro l’Atalanta mercoledì.

Zlatan guida l’attacco del Milan

Dopo aver infranto la barriera dei 500 gol del club, Zlatan Ibrahimovi continuerà a guidare la corsa del Milan per il suo primo “scudetto” in dieci anni, quando la capolista si recherà allo Spezia sabato sera.

La doppietta svedese contro il Crotone lo scorso fine settimana ha segnato 501 gol per il club e lo ha portato al 14 ° posto in campionato in questa stagione all’età di 39 anni.

“Ci porta molto”. Il suo collega, Ismail bin Nasser, ha detto all’AFP in un’intervista, con tutta l’esperienza acquisita, che cerca di portarci con sé al massimo livello, poiché cerca sempre la perfezione.

“Ci dà molti consigli”.

Ibrahimovi cercherà di aggiungere un campionato spettacolare che ha vinto in sole 11 partite e aiutare il Milan a consolidare il proprio vantaggio in testa mentre Inter e Juventus affrontano un’opposizione più forte.

La Spezia, però, non sarà un tour. La squadra di Vincenzo Italio è 16 °, a sei punti dalla zona retrocessione, ma ha accumulato 10 punti nelle ultime sei partite e ha vinto 2-1 contro i campioni d’Europa del Sassuolo l’ultima volta.

Sono arrivati ​​alla partita supportati dall’acquisto del club da parte dell’uomo d’affari americano Robert Piatek.

Statistiche chiave

14 – Il numero di reti segnate da Zlatan Ibrahimovic, Siro Immobile e Romelu Lukaku, due reti in meno rispetto al capocannoniere Cristiano Ronaldo.

READ  La stella della Serie A italiana, Aaron Hickey, di Hearts e Celtic, è stato nominato tra i migliori giovani giocatori del mondo.

6 – La serie di vittorie consecutive della Lazio risale ai primi di gennaio

5 – club di proprietà degli americani nella prima divisione italiana dopo l’acquisizione dello Spezia da parte del Piatec, nonostante il titolare della Fiorentina Club Rocco Comiso sia nato in Italia e sia emigrato negli Stati Uniti da ragazzo.

Partite (tutti gli orari sono GMT)

Venerdì

Bologna v. Benevento (1945)

Sabato

Torino vs Genoa (1400), Napoli vs Juventus (1700), Spezia vs Milan (1945)

Domenica

Roma – Udinese (1130), Sampdoria contro Fiorentina, Cagliari – Atalanta (entrambe 1400), Crotone – Sassuolo (1700), Inter – Lazio (1945)

Lunedi

Verona-Parma (1945)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *