Il Summerland Museum condivide uno sguardo alla notte di Robert Burns nel 1987 – Penticton News

Il Summerland Museum condivide uno sguardo alla notte di Robert Burns nel 1987 – Penticton News

La Summerland Museum and Archives Association ha condiviso un'anteprima della celebrazione della Burns Night tenutasi 37 anni fa.

La Burns Night viene celebrata ogni anno il 25 gennaio in onore del poeta nazionale scozzese, Robert Burns.

“Il poeta e paroliere morì nell'Ayrshire nel 1796, all'età di 37 anni, ma è ancora considerato il poeta più importante che scrisse nel dialetto scozzese. La prima Burns Night si tenne nel 1801, e da allora la Burns Night è stata celebrata ogni anno con musica, poesia e teatro. O due, e ovviamente “il grande leader della razza Boudin” (Haggis!)”, ha scritto il museo nel suo post.

Il museo ospita una foto del 1987 ed espone il concerto annuale Burns Night dei Rainbow Singers al Summerland Drop-in Center.

“L'haggis, che era stato importato da Vancouver per l'occasione, è stato portato cerimonialmente nella sala da Scott Young e portato da Tom Myer. Il 'Discorso di Haggis' è stato recitato da Tom Myer mentre Joe Henderson ha detto 'Grace'.

La sera, il direttore d'orchestra Ed Sergeant ha guidato i Rainbow Singers in un programma di sei canzoni scozzesi, e George Young ha cantato una varietà di canzoni scozzesi, accompagnandosi al pianoforte.

I Rainbow Singers erano un gruppo di canto per anziani di Summerland fondato nel 1977, con membri di età compresa tra 60 e 92 anni. Hanno tenuto la loro ultima esibizione al Festival del Coro nel 1999, dopo più di 20 anni di intrattenimento del pubblico.

La parete del corridoio è decorata con un ritratto di Robert Burns e fusciacche scozzesi.

READ  Gli studenti dell'Albert Einstein College of Medicine vedono nell'istruzione gratuita un "faro di speranza".

“Poi la sala gremita ha banchettato con cibi tradizionali come haggis, nip e le suddette tatties.”

La Summerland Museum and Archives Association condivide foto e informazioni dai suoi archivi ogni settimana per Throwback Thursday sui suoi social media, che possono essere Trovato on-line qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *