Il rilancio del marchio italiano Bizzarrini prevede due vetture

Il marchio italiano di prestazioni Bizzarrini è stato rianimato e l’azienda moderna martedì ha fornito i primi indizi a due modelli in fase di sviluppo.

La Bizzarrini originale fu commissionata per un breve periodo negli anni ’60 ed è probabilmente ampiamente conosciuta per la sua auto sportiva 5300 GT. L’azienda è stata fondata dall’ex motore Ferrari Giotto Pizarini, che ha supervisionato lo sviluppo della leggendaria Ferrari 250 GT o, ed è stato anche incredibilmente coinvolto con l’odierna Bizarini.

Coinvolti nel recente sforzo sono anche il designer italiano Giorgetto Giugiaro, fondatore di Italdesign (anche se da allora ha formato un nuovo studio di design che attualmente gestisce) e l’uomo che ha realizzato l’originale 5300 GT. Nella foto sopra c’è uno dei suoi disegni di un’auto del 1964.

La moderna Bizzarrini prevede di offrire esempi continui della 5300 GT, oltre a un nuovo modello anch’esso disegnato da Giugiaro. Non si sa molto sul nuovo modello, anche se sappiamo che sarà un’auto sportiva con motore a combustione interna. L’azienda lo ha definito “Bizarini per una nuova era”.

1968 Viale Bizarini 5300

Il modello di continuazione 5300 GT sarà limitato a soli 24 modelli. Sarà conosciuta come la 5300 GT Revival Corsa 24/65 e, proprio come l’originale, presenterà un corpo composito leggero su un telaio tubolare in acciaio. La cabina conterrà due sedili e un roll-bar progettato secondo le specifiche FIA.

Ci saranno alcuni tocchi recenti, principalmente nell’area della sicurezza. Oltre al roll-bar, ci saranno un serbatoio del carburante FIA, sospensioni posteriori indipendenti e freni a disco ad ogni curva.

La potenza verrà da un V-8 da 5,3 litri specifico per il periodo con un carburatore Weber e la potenza massima che scende da qualche parte tra 400 e 480 CV. Dato che la macchina dovrebbe pesare solo 2.150 libbre, le prestazioni dovrebbero essere brillanti.

READ  Il pasticcio del Napoli, Gattuso minaccia addio: retroscena

La moderna Bizzarrini è stata creata solo lo scorso autunno, quindi potrebbe passare del tempo prima che la sua prima vettura venga rivelata. La nuova società è guidata dagli ex dirigenti Aston Martin, Ulrich Bees e Christopher Sheppard, ed è sostenuta da Pegasus Brands, con sede a Londra, che gestisce una serie di concessionarie di auto di lusso nel Regno Unito, Svizzera e Medio Oriente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *