Il numero di casi giornalieri di COVID-19 è inferiore a 6.000, ma a Bucarest il numero totale raggiunge 88.495

Il numero di casi giornalieri di COVID-19 è inferiore a 6.000, ma a Bucarest il numero totale raggiunge 88.495

Riduzione in caso di covid19Stato patrimoniale Covid BucarestTasso di incidenza di Bucarest

Finora, il 16 dicembre, in Romania, sono stati confermati 571.749 casi del nuovo coronavirus. 469.499 pazienti sono stati dichiarati guariti. Dopo i test a livello nazionale, rispetto all’ultimo rapporto, sono stati registrati 5.991 nuovi casi di persone infette da SARS-CoV-2, casi che in precedenza non erano risultati positivi.

I coefficienti di infezione cumulativi più elevati a 14 giorni sono stati riportati per 1.000 abitanti, come calcolato dalle direzioni della sanità pubblica nel 1997 Bucarest (7.01) E nelle province Leopoli (6,67)E il Costanza (6,35), Brasov (5,1) e Cluj (5,04), e quelle più piccole si trovano nelle contee di Harghita (0,89), Gorge (0,9), Ault (1,2) e Francia (1,21).

La maggior parte dei nuovi casi sono stati scoperti in Bucarest (88.495 più 1.127 rispetto a ieri) E nelle province Cluj (26.321 più 101)E il Yash (24311; più 204), Brasov (22854 più 308), Constanta (23,280; più 217), Timis (22797 più 265) e Brahova (22258; più 222).

Distinguiamo dai casi confermati di recente, dopo aver riesaminato i pazienti che erano già risultati positivi, 945 persone sono state confermate positivamente.

Anche oggi Sono morte 13.862 persone con diagnosi di infezione da SARS-CoV-2.

Tra il 15.12.2020, 10.00 – 16.12.2020, 10.00, erano menzionato 164 morti (112 uomini e 52 donne), alcuni dei pazienti infettati dal nuovo Coronavirus, sono stati ricoverati ad Alba, Arad, Arges, Bacau, Bistrita Nasaud, Potosani, Brela, Brasov, Buzau, Calarasi, Karas Severin, Cluj, Constanta, Kovasna, Dambovita, Dolj, Galati, Ilumita, Yash Mehdinati, Maurice, Neamt, Brahova, Satu Mare, Salaj, Sibiu, Suceava, Telurman, Timis, Tulcea, Vaslui, Francia, Ilfov e Bucarest.

READ  OC&C fornisce due diligence per due transazioni internazionali

Questi includevano un decesso nel gruppo di età 20-29, un decesso nel gruppo di età 30-39, 6 decessi nel gruppo di età 40-49 e 12 decessi nel gruppo di età 50-59. Anni, 38 decessi nella fascia 60-69 anni, 60 decessi nella fascia 70-79 anni e 46 decessi nella fascia 80+. 158 casi di decessi registrati per alcuni pazienti che avevano comorbidità e nessuna malattia di accompagnamento è stata registrata per 5 pazienti deceduti, e finora nessuna malattia di accompagnamento è stata segnalata per un paziente deceduto.

Nelle unità di salute personale, Il numero totale di persone che sono state ricoverate in ospedale a causa di COVID-19 è 11.977. Loro chi sono, 1.267 sono stati ricoverati in ospedale presso ATI.

Finora, a livello nazionale, Sono stati elaborati 4.505.916 test. Loro chi sono, 28.191 sono stati giustiziati nelle ultime 24 ore, 17926 sulla base della definizione del caso e del protocollo medico e 10265 sulla base della richiesta. Dall’ultima informazione fornita da GCS, i risultati di 16.410 test sono stati riportati nelle ultime 24 ore e inviati fino al 16 dicembre.

Sul suolo rumeno, 43.109 persone sono state confermate infette dal nuovo Coronavirus nelle loro case, 11.298 in isolamento istituzionale, 66.541 in quarantena domestica e in quarantena istituzionale, ci sono 124 persone.

A seguito della violazione delle disposizioni della Legge n. 55/2020 per alcuni Misure per prevenire e combattere gli effetti dell’epidemia di COVID-19, la polizia e la gendarmeria applicate, il 15 dicembre 2020, 5.672 sanzioni per una violazione di 1.051.660 lei.

E attraverso le competenti strutture di polizia, ieri sono stati scoperti due reati per contrastare la lotta alle malattie, atto presentato e punibile dall’art. 352 codice penale.

READ  EV Maker Lucid Motors sta cercando $ 1,5 miliardi nell'accordo SPAC

Per quanto riguarda Il caso di cittadini rumeni in altri stati, 7.031 rumeni hanno confermato di avere SARS-CoV-2: 1936 in Italia, 1283 in Spagna, 167 nel Regno Unito, 125 in Francia, 3085 in Germania, 93 in Grecia, 49 in Danimarca, 36 in Ungheria, 28 nei Paesi Bassi, 2 in Namibia, 4 negli Stati Uniti, 4 in Svezia 123 in Austria, 22 in Belgio, 6 in Giappone, 2 in Indonesia, 8 in Svizzera, 3 in Turchia, 2 in Islanda, 2 in Bielorussia, 2 in Bulgaria, 10 a Cipro, 2 in India, 2 in Ucraina, 8 In unito Emirati Arabi Uniti, 12 nella Repubblica di Moldova, 2 in Montenegro e uno in Argentina, Tunisia, Irlanda, Lussemburgo, Malta, Brasile, Kazakistan, Repubblica del Congo, Qatar, Vaticano, Portogallo, Egitto e Federazione Russa.

Dall’inizio della pandemia COVID-19 fino ad ora, 127 rumeni all’estero, 32 in Italia, 19 in Francia, 43 in Gran Bretagna, 11 in Spagna, 14 in Germania, 2 in Belgio, uno in Svezia, uno in Svizzera, uno negli Stati Uniti, uno in Brasile, uno nella Repubblica Congo e uno è morto in Grecia.

Tra i cittadini rumeni confermati infetti dal nuovo Coronavirus, 798 di loro sono stati dichiarati guariti: 677 in Germania, 90 in Grecia, 18 in Francia, 6 in Giappone, 2 in Indonesia, 2 in Namibia, uno in Lussemburgo, uno in Tunisia e uno In argentino.

Direttore della stampa .ro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *