Il mio anno di successo di Corona – Sportbuzzer.de


“Questo è stato il suo più grande e più emozionante successo”.


Quando Leah Sophie Friedrich si sveglia, la sua prima occhiata cade alle magliette e alle medaglie. La ventenne ha designato un muro nella sua stanza per ciclisti. Guardare i suoi capolavori non solo ti mette di buon umore al mattino, è “la mia motivazione”, dice Ace, una bici da pista di Dassault.

Spettacolo


Sei ori sono stati aggiunti quest’anno. Lea Sophie Friedrich si è incoronata la più giovane campionessa dei 500m nel campionato europeo a casa alla fine di febbraio.


“Questo è stato il mio più grande e più emozionante successo”, ha entusiasmato la donna del Meclemburgo, che in precedenza aveva vinto il titolo Sprint.


A metà ottobre ha lasciato anche l’Europeo U-23 di Fiorenzuola d’Arda (Italia). Che si tratti di sprint, sprint, time-collaudato o Keirin-Friedrich, che ha iniziato in Schweriner SC, non poteva essere sconfitto.


Tuttavia, tutto era diverso nella provincia di Piacenza, dove gli atleti dovevano indossare sempre maschere e rispettare rigorosamente le norme igieniche. Corona era ovunque.


Fermare la pandemia sulla strada di altri titoli e medaglie di Lea Sophie Friedrich. Diverse competizioni sono state cancellate e le Olimpiadi di Tokyo rinviate al 2021. “Non posso dire che sia stato un anno fantastico. È iniziato bene, ma è rapidamente regredito”, dice il capo della polizia in erba.


A Dassowerin è stato anche vietato di partecipare ai Campionati Europei di Plovdiv (Polonia) a metà novembre. La polizia federale ha vietato i viaggi nella zona di pericolo. Leah Sophie Friedrich dice: “Non so se guiderei se mi fosse stato permesso”. Miglior atleta convinto: Covid-19 non è un fantasma che è finito dopo un anno. “Sono solo curioso di vedere quando le cose torneranno alla normalità”.


Leah Sophie Friedrich aggiunge che il secondo arresto è catastrofico per la società e l’economia. Dassowerin può ancora allenarsi, ma al momento è solo da solo. “È un momento davvero difficile.”


Il blocco verrà revocato a gennaio? La Nations Cup inizierà come previsto in primavera? Posso sostenere l’esame finale a febbraio? Queste sono domande che interessano Leah Sophie Friedrich. Non ci sono risposte specifiche.


Una cosa è chiara: Tokyo rimane il suo obiettivo principale. Per Lea Sophie Friedrich, posticipare le Olimpiadi al 2021 “non è poi così male”. È ancora giovane e ora ha un anno in più di esperienza.


Dal 23 luglio all’8 agosto, Ariake Urban Sports Park nella capitale giapponese ruota attorno ai metalli preziosi. La due volte campionessa del mondo Lea Sophie Friedrich è una delle speranze per una medaglia. In autunno seguirà una Coppa del Mondo ad Asgabat (Turkmenistan), dove Dassowerin vuole difendere il suo titolo e quindi rendere la sua stanza più luminosa.

READ  Il cancelliere afferma che l'Italia deve tornare al rigoroso blocco nazionale


Non posso dire che sia stato un grande anno. È iniziato bene, ma poi è riuscito
Ad una velocità in discesa.


Eric Martin: RFC regolare

Eric Martin in palla per il Rostocker FC.
© Johannes Weber


Primo anno maschile e promozione immediata – La prima stagione della divisione maschile è stata dedicata a Erik Martin della Bundesliga di Rostocker. Il 20enne è arrivato in Oberliga Nordost con RFC in estate. Lo sviluppo positivo di Martin rappresenta l’anno sportivo positivo del Rostock FC.


Dopo che Martin è stato fermato a causa di un infortunio nella prima metà della scorsa stagione, è entrato in RFC a gennaio. “Il club era un buon posto per allenarsi per le partite”. Martin, che ha giocato in tutte le squadre giovanili dell’FC Hansa, ha detto: “Conoscevo alcuni giocatori della squadra in passato”.


Il centrocampista ha debuttato all’inizio della seconda metà della serie ed è salito al secondo posto con RFC nella stagione 2019/20 che si è conclusa prematuramente. Negata l’abdicazione del primo classificato Wismar.


Nella nuova divisione, Martin si è subito affermato nella normale squadra RFC ed è stato presente sin dall’inizio in ciascuna delle dieci partite. Dopo un inizio difficile con una vittoria iniziale e sei sconfitte, la squadra di Rostock stava recuperando terreno. Tre vittorie seguite dopo la pausa obbligatoria di Corona, e lo scalatore si è fatto strada verso il centrocampo. “Il ritmo era difficile da trovare, ma siamo stati in grado di farlo in ottobre. Quando ricomincia, vogliamo continuare da dove avevamo interrotto”, dice Martin


Strani alti e bassi

Selfie del vincitore sul bus della squadra: i giocatori di pallamano dei Rostock Dolphins esultano dopo il loro successo 25:24 in Pro Sport Berlin 24.

Selfie del vincitore sul bus della squadra: i giocatori di pallamano dei Rostock Dolphins esultano dopo il loro successo 25:24 in Pro Sport Berlin 24.
© Associazione


I giocatori di pallamano hanno vinto la prima partita, sono stati ritardati da due falli e poi intensificati Rostoker HC Ho vissuto una primavera turbolenta. Alla fine della stagione, Dolphins è arrivato secondo dietro al Pfeffersport Berlin nell’Ostsee-Spree Oberliga e aveva già perso la promozione. Tuttavia, ci fu un lieto fine. Come non tutte le squadre di terza divisione hanno riferito, i sostituti – inclusi RHC e Grün-Weiß Schwerin – sono stati nominati. “È stato un colpo di fortuna per noi”, afferma Olaf Mayer, presidente dell’Associazione Rostock. “La salita che abbiamo fatto molto bene. Ha suscitato euforia tra i giocatori e ci ha reso più professionali”, ha detto Meyer. L’inizio era promettente per il nuovo arrivato: i Dolphins hanno trascorso la loro stagione invernale con 4: 2 punti al quinto posto.

READ  I migliori giochi di Total War

Nelle foto: la vittoria nel derby dei Rostock Dolphins è stata assolutamente bellissima

Bella la vittoria dei Rostock Dolphins nel derby

©


Giocatori di pallamano da Stralsund HV Era secondo nell’Oberliga Ostsee-Spree al momento della cancellazione. A causa dell’organizzazione del quoziente, hanno superato il loro concorrente HSV Insel Usedom e hanno permesso loro di avventurarsi nella terza divisione. Ma la tanto attesa festa di promozione con i fan non si è avverata.


Giocatori di pallavolo nel campionato regionale in VC Greifswald Dobbiamo restare in fila alla fine della stagione a causa della pandemia. Come ESV Turbine, la squadra che circonda il capitano Kristin Wenzel è appena passata alla quarta divisione. Poco prima della fine della stagione, c’era il rischio di un ritorno alla Federation League, fino a quando la Federazione tedesca di pallavolo non annunciò la fine dell’inizio della stagione. Insieme a questo c’era la regola del divieto di atterraggio per le squadre che non si escludevano “chiaramente”. Le Turbine Women hanno colto una seconda possibilità, unendosi all’HSG Uni Greifswald e al loro allenatore Roy Brückmann per formare il VC Greifswald e competere di nuovo nel campionato regionale per la stagione 2020/21.


Anche nel tennis non c’erano giocatori di casa durante l’era Corona, ma piuttosto giocatori ascesi. La seconda squadra di Schwerin Tech. Poiché tutte le altre squadre dell’Oberliga Herren 55 hanno annunciato il loro ritiro a causa della pandemia e nessun torneo è stato giocato, la capitale dello stato può partecipare al round promozionale della Eastern League. I campioni di Stato di Sassonia, Sassonia-Anhalt e Turingia hanno concesso gol, fino a quando Schwerin ha raggiunto il secondo campionato tedesco senza combattere, senza nemmeno prendere in mano il club.

Infine nella National League: Alexander Brandt di SV 90 Görmin (p.) In duello con Züssower Tom Fraus.

Infine nella National League: Alexander Brandt di SV 90 Görmin (p.) In duello con Züssower Tom Fraus.
© Ronald Kromholz


Non meno curiosità è il “successo” dell’SV 90 Görmin grazie a Corona. Ciò che Peenetaler sperava da diversi anni è stato finalmente raggiunto nella stagione 2020/21: la retrocessione in National Football League. Il club, che ha debuttato per l’ultima volta in Union League nel 2016, da allora ha trascorso la maggior parte del suo tempo nella metà inferiore della classifica ed è stato retrocesso più volte negli ultimi quattro anni. “Ma alla fine della stagione c’era sempre qualcosa da vedere”. L’allenatore Frank Schulte ricorda: “O un’altra squadra è retrocessa, o otteniamo punti alla fine della stagione”. Sullo sfondo che si poteva “solo torturarla” nella prima divisione del paese. La retrocessione nel campionato nazionale non sembra essere l’opzione peggiore.

READ  Bianca Gascoigne indossa un completo in latex e conquista il secondo posto al concorso italiano Ballando con le stelle


La National Football League ha fornito una soluzione al problema. Sebbene la LFV abbia deciso a maggio che nessuna squadra dovesse essere retrocessa dopo la fine della stagione, è stato possibile passare alla successiva divisione inferiore su base volontaria. Approfittando di questa opportunità, l’SV 90 fino ad oggi, Schulte non si è pentito del suo atterraggio volontario. “Abbiamo rinnovato la nostra rosa e ora abbiamo incluso il campionato regionale”.


Ace rowing Usec continua le sue otto vittorie

Hai l'abitudine di vincere medaglie d'oro: Rower Hannes Ocik di Schwerin - qui con il pannello per la Coppa del Mondo e gli Europei, che ha vinto nel 2018.

Hai l’abitudine di vincere medaglie d’oro: Rower Hannes Ocik di Schwerin – qui con il pannello per la Coppa del Mondo e gli Europei, che ha vinto nel 2018.
© Danny Gulke


Il 2020 non è stato abbandonato. Questa certezza dà a Hannes Ocik una buona sensazione. Come battitore, ha guidato l’ottavo posto della Germania all’inizio di ottobre a Poznan, in Polonia, per vincere l’ottavo campionato europeo di fila. “Quella era una storia completa”, dice il cittadino di Rostock.


Usik lo sa: dopo pochi giorni, il Campionato Europeo potrebbe essere caduto in acqua a causa del crescente numero di casi. “Sarebbe stato molto peggio. Siamo stati fortunati.”


Dopo l’annullamento delle finali di Coppa del mondo e della Coppa del mondo e il rinvio dei Giochi olimpici al 2021, USEC ei suoi partner sono rimasti almeno uno dei momenti salienti internazionali.


“Abbiamo sfruttato al meglio”, dice il 29enne, ripensando all’anno di Corona. I rematori sono stati autorizzati a ricominciare ad allenarsi ad aprile. Un mese dopo, è stato anche permesso di navigare in una grande barca. “Questo è stato sicuramente un vantaggio nel confronto internazionale”, afferma Usec.


Il miglior atleta, che ha iniziato con la comunità di canottaggio di Schwerin, spera in tempi migliori. “Sono ottimista. In primavera il mondo potrebbe sembrare di nuovo completamente diverso”.


I campioni del mondo e d’Europa iniziano il loro anno olimpico il 2 gennaio a Dortmund. Il primo ritiro si terrà alla fine di gennaio in Portogallo. Dopo le gare nautiche nazionali di fine marzo, le cose si stanno muovendo velocemente. L’EM di Varese e la Coppa del Mondo a Zagabria, Lucerna e Sabodia sono tappe importanti sulla strada per Tokyo.


“Non vogliamo lasciare nulla al caso a Tokyo”, dice Usec. “Vogliamo ricordare quello che abbiamo praticato”. L’obiettivo dei Giochi estivi è chiaro: i rematori tedeschi vogliono raggiungere il massimo della loro serie di successi con una vittoria olimpica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.