Il governo federale si scusa per il trattamento riservato ai membri del battaglione Building 2

Il governo canadese intende scusarsi formalmente con i membri del battaglione Building No.2 – la prima e unica unità militare del paese – per il trattamento che hanno subito durante e dopo il loro servizio nella prima guerra mondiale.

Molti uomini di colore furono respinti dalla coscrizione durante la prima guerra mondiale a causa del colore della loro pelle, così il Canada permise loro di formare il Building Battalion No. 2 nel 1916. Quasi la metà dei 600 membri del battaglione proveniva dalla Nuova Scozia.

L’annuncio dell’intenzione di chiedere scusa “in modo significativo e rispettoso” è avvenuto in un evento virtuale domenica pomeriggio in associazione con il Black Cultural Center della Nuova Scozia a Cherry Brook, NS.

“Il nostro Paese sta ancora combattendo gli effetti perniciosi del razzismo”, ha detto il ministro della Difesa Harjit Sagan nel suo ipotetico discorso. “Dopo più di 100 anni, possiamo combatterlo riconoscendo i difetti del nostro passato e lavorando per correggerli”.

Guarda | La figlia del membro del battaglione spera che Ottawa si impegni in un vero cambiamento:

Il governo federale dice che sta pianificando delle scuse al 2nd Building Battalion, un battaglione di neri che ha prestato servizio nella prima guerra mondiale. Una donna che ha servito suo padre nel battaglione ha detto che sebbene l’annuncio sia stato influente, spera che il governo si impegni a un vero cambiamento. 9:24

Sagan ha dedicato del tempo nel suo discorso per conoscere il defunto capitano George Borden, che avrebbe trascorso anni Promuovere la storia dei canadesi neri nell’esercito. Borden è morto l’anno scorso.

“La sua leadership nella comunità nera in Nuova Scozia è stata un’ispirazione. Ricordiamo e onoriamo i suoi contributi al nostro paese, manterremo la sua eredità e assicureremo che queste storie vengano raccontate e ascoltate”, ha detto Sagan.

READ  Manitoba Corporation aiuta ad atterrare su Marte con una telecamera ad alta velocità
Domenica pomeriggio si è tenuto un ipotetico evento per annunciare l’intenzione del governo federale di scusarsi per il modo in cui i membri del battaglione Building 2 sono stati trattati. (Vernon Ramsar / CBC)

Douglas Rock, co-presidente della Society of Historical Markers of the Black Battalion, è stato uno degli oratori dell’evento.

“Sono molto contento di essere qui, ma è triste a causa di coloro che non hanno potuto essere qui. Membri della famiglia del battaglione, mio ​​padre.” [former senator Calvin Ruck]Giorgio [Borden]Rock ha detto.

“Dovrebbero essere seduti su queste panchine, dovrebbero essere online ad ascoltare questo, dovrebbero farne parte. Per questo motivo, dobbiamo prenderlo, dovremmo esserne orgogliosi, e dovremmo continuare questo messaggio”.

Il padre di Ruck è accreditato di aver portato alla luce la storia del battaglione dopo la scrittura Battaglione nero 1916-1920: il miglior esercito del Canada Segreto Sulle lotte dei membri.

Una foto di Douglas Rock è stata scattata domenica a un evento. Suo padre, il defunto senatore Calvin Rock, ha scritto un libro sulle lotte del battaglione. (Vernon Ramsar / CBC)

Rock ha detto: “Sfortunatamente, questo titolo è ancora valido oggi in molti modi … Se non fosse stato per quel libro che mio padre scrisse nel 1987, te lo dico ora con orgoglio, sarebbero stati dimenticati”.

Borden ha anche scritto del 2 ° battaglione edile e ha scritto la poesia Lamento del soldato nero Che viene spesso letto durante le celebrazioni del Memorial Day a Preston, NS

Borden aveva chiesto scuse al battaglione n. 2 per gli edifici per anni prima della sua morte. Nel 2018, ha scritto una lettera aperta all’esercito canadese chiedendo scuse ai suoi membri e nipoti.

“Raccogli il mantello”

“Penso che aiuti a mantenere viva anche la memoria del secondo uomo, e la gente ne sente parlare in molti modi diversi, quindi potrebbe risuonare con i canadesi in modi diversi”, ha detto il sergente RCMP. Craig Smith, nipote di Borden, che ha partecipato all’evento.

Il bisnonno di Smith, George Wallen, prestava servizio nel Battaglione degli edifici n ° 2. Smith incontrò molti altri membri del battaglione quando era più giovane perché la comunità africana della Nuova Scozia è piccola e coesa.

Ma nessuno del battaglione è vissuto per vedere l’annuncio di oggi.

“Tutto ciò che significa veramente è che il resto di noi siamo qui, i nipoti che sono qui, raccogliendo il mantello dei nostri nonni, i nostri zii e quei parenti che erano membri, e andando avanti con orgoglio”, ha detto. .

Sgt. Il bisnonno di Craig Smith era un membro del battaglione n. 2. Smith dice che è essenziale istruire i canadesi sulla storia del battaglione. (Robert Gortin / CBC)

Mentre la presenza di un parente che ha prestato servizio nel battaglione rende la pubblicità “più speciale” per Smith, ha sottolineato che respirare in queste storie è fondamentale per i canadesi per conoscere queste parti meno conosciute della storia del loro paese.

“Per me ora, che aspetto hanno veramente le scuse? Come metti in atto meccanismi che assicurino, numero uno, che non accada di nuovo. Ma secondo, stai davvero cercando di sollevare il ricordo di chi è il Nero Il battaglione era. “

Il primo ministro della Nuova Scozia Ian Rankin, parlando ipoteticamente all’evento, ha descritto la notizia delle scuse come “attesa da tempo”.

L’evento è chiuso al pubblico a causa di vincoli di assemblea. Sono stati invitati a partecipare i discendenti delle persone che hanno prestato servizio nell’edificio n. 2, nonché i membri della Historic Makers Association del Black Battalion e della Black Cultural Association.

Per altre storie sulle esperienze dei neri canadesi – dal razzismo contro i neri alle storie di successo all’interno della comunità nera – dai un’occhiata a Being Black in Canada, un progetto CBC di cui i Black Canadians possono essere orgogliosi. Puoi leggere altre storie qui.

(CBC)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *