Il giudice italiano di MasterChef Turchia ha condiviso momenti sinceri dei giorni di Kırkpınar Oil Wrestling

Istanbul

In una sincera intervista con YouTuber, uno chef italiano e membro della giuria del popolare programma di giochi televisivi MasterChef Turkey ha rivelato di aver partecipato una volta al Kırkpınar Oil Wrestling, un festival di wrestling tradizionale di 650 anni che si tiene ogni anno nella provincia nord-occidentale di Edirne.

“Ho messo l’olio sul mio corpo e ho lottato. Ma il mio avversario era duro”. “Mi sentivo come una cipolla”, ha detto il 38enne Danilo Zana in un’intervista ad Ali.

Il wrestling petrolifero è uno sport nazionale turco in cui i lottatori indossano pantaloni di pelle (kıspet in turco) legati con una corda in vita e ai polsini, si immergono nell’olio d’oliva e gareggiano sul prato.

Quando allo chef è stato chiesto cosa ne pensasse del wrestling petrolifero, ha risposto: “Il wrestling è uno sport ancestrale”.

La risposta dello chef italiano ha suscitato un senso di risate poiché sia ​​lo chef che lo YouTuber non sono riusciti a controllarsi ottenendo quello che si potrebbe dire come un tipico momento turco. Il termine “sport ancestrale” è più usato dai turchi quando si parla di wrestling.

Il Kirkpinar oil wrestling ha avuto origine a Rumeli nel XIV secolo ed è uno dei più antichi festival di wrestling al mondo.

Gli attori più importanti nelle competizioni di Kırkpınar Oil Wrestling sono tradizionalmente chiamati “Kırkpınar Ağası” (Kırkpınar Master), che è responsabile dell’invito dei lottatori, dell’organizzazione delle partite, della copertura delle esigenze finanziarie del festival e della distribuzione dei premi; “Cazgır” (annunciatore), che presenta i lottatori alla folla e dà inizio alla partita; “yağcı” che aiuta a oliare i lottatori; E il “peşkirci” che porta un asciugamano per i lottatori.

READ  Ole Gunnar Solskjaer ricorda che Alex Ferguson era "felice" dopo la sconfitta in Champions League

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *