Il Dow ha chiuso in rialzo mentre la tecnologia è rimbalzata; I dati sui lavori sono determinati da Investing.com

© Reuters.

Scritto da Yassin Ibrahim

Investing.com – Il Dow ha ridotto le perdite per chiudere in rialzo giovedì, guidato dai settori in crescita poiché gli investitori hanno accettato il calo di Microsoft dopo un avviso di performance e si sono scrollati di dosso i segnali che la Federal Reserve non stava considerando di fermare gli aumenti dei tassi di interesse entro la fine dell’anno.

È aumentato dell’1,3%, 433 punti, è balzato del 2,7% e ha aggiunto l’1,8%.

Microsoft (NASDAQ 🙂 ha ridotto le perdite nonostante abbia abbassato le previsioni per gli utili e le entrate del quarto trimestre poiché si prevede che un dollaro forte influirà sulle entrate estere. Le sue azioni hanno chiuso in rialzo di quasi l’1%.

Il gigante della tecnologia ora prevede guadagni compresi tra $ 2,24 e $ 2,32 per azione, in calo rispetto a una precedente previsione di $ 2,28 a $ 2,35 per azione. I ricavi del trimestre sono stati ridotti tra $ 51,94 miliardi e $ 52,74 miliardi, in calo dal precedente intervallo di $ 52,40 miliardi a $ 53,20 miliardi.

Altri titoli tecnologici si sono ripresi da un crollo iniziale, guidati da Meta Platforms (NASDAQ:) quando gli investitori sono entrati nella flessione seguita all’annuncio mercoledì dalla società di social media che Sheryl Sandberg si dimetterà dalla carica di chief operating officer entro la fine dell’anno.

I titoli di chip sono stati supportati dai guadagni di NVIDIA (NASDAQ 🙂 e Advanced Micro Devices (NASDAQ :)) prima dell’ultimo giorno per gli investitori il 9 giugno.

La tecnologia è stata anche supportata da una pausa nei rendimenti dei Treasury, anche se il vicepresidente della Federal Reserve Lael Brainard ha minimizzato le aspettative secondo cui la Fed potrebbe trattenersi dall’aumentare temporaneamente i tassi di interesse a settembre.

READ  Il rafforzamento delle cooperative sostiene i lavoratori di tutto il mondo

“In questo momento, è molto difficile vedere un motivo per fermarsi” a settembre, ha detto Brainard. “Abbiamo ancora molto da fare per portare l’inflazione al nostro obiettivo del 2%”.

I commenti sono arrivati ​​sulla scia dei dati che hanno mostrato guadagni inferiori alle attese nei lavori privati ​​per il mese di maggio.

È aumentato di 128.000 a maggio, in calo rispetto ai 202.000 di aprile, secondo un rapporto pubblicato giovedì da ADP e Moody’s Analytics. Questo era ben al di sotto delle aspettative degli economisti di 300.000.

Il rapporto speciale sui salari, che a volte è servito da precursore dei libri paga non agricoli di maggio, e dovrebbe essere pubblicato venerdì, non è un indicatore affidabile.

“A prima vista, il rapporto sembra supportare la nostra previsione di consenso inferiore per il numero ufficiale di domani, ma l’ADP non è un indicatore affidabile dei numeri ufficiali degli stipendi”, ha affermato Pantheon Macroeconomics.

Gli economisti prevedono che l’economia statunitense aggiungerà circa 325.000 posti di lavoro a maggio.

I titoli energetici sono stati l’unico settore a chiudere la giornata in rosso anche se i prezzi del petrolio sono aumentati di oltre l’1% dopo che l’OPEC ei suoi alleati hanno concordato di aumentare la produzione a luglio e agosto.

Valero Energia (NYSE:) e Diamondback Energy (NASDAQ) sono tra i maggiori guadagni nel settore energetico.

In altre notizie, GameStop (NYSE:) è aumentato del 10% dopo aver riportato un aumento più ampio del previsto “quasi interamente guidato da maggiori spese generali e amministrative, poiché la direzione ha continuato ad assumere in modo aggressivo professionisti nei giochi blockchain, nell’e-commerce, nella tecnologia e nelle operazioni”, ha affermato Wedbush in una nota.

READ  La Banca del Giappone ha posto fine al massiccio programma di allentamento quantitativo iniziato quando l'Abenomics è diventata il debito economico del Giappone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.