I più famosi giornali italiani portano il nome e la bandiera di Taiwan sul medagliere olimpico | Notizie di Taiwan

TAIPEI (Taiwan News) – I giornali italiani più letti fanno parte di un crescente elenco di agenzie di stampa internazionali che hanno “corretto” il nome o la bandiera di Taiwan nella copertura delle Olimpiadi.

Nonostante i tentativi della Cina di utilizzare le Olimpiadi per avanzare la sua pretesa sulla proprietà di Taiwan, i taiwanesi che vivono all’estero sono stati lieti di notare che un certo numero di media internazionali aveva “corretto” il nome di Taiwan nella copertura olimpica piuttosto che utilizzare Taipei cinese, il nome in cui gli atleti dovrebbero competere Paese alle Olimpiadi e altri eventi sportivi mondiali.

L’esempio più recente citato da un lettore italiano di Taiwan News è La Gazzetta dello Sport, che sul suo sito mostra sia il nome “Taiwan” che la bandiera nazionale ufficiale del paese. Conteggio medaglie online.

Con un record nazionale di sei medaglie olimpiche, tra cui un oro, due d’argento e tre di bronzo, Taiwan è al 21° posto della lista. A differenza di molti media, che pubblicano la bandiera di Taipei cinese dettata dal Comitato Olimpico Internazionale e lo striscione bianco del fiore di pruno, il sito italiano mostra la bandiera rossa, bianca e blu della nazione insieme al nome Taiwan.


Foto inviata dal lettore quando Taiwan è dopo l’Italia solo due posti nel medagliere. (Schermata de La Gazzetta dello Sport)

Finora, l’unico importante sito di notizie internazionali che riporta sia il nome di Taiwan che la bandiera del paese è la Francia Il gruppo. Tuttavia, molti altri media si discostano in qualche modo dalla legge ufficiale del CIO.

La RIA Novosti Russia (РИА Новости) gestita dallo stato e la Canadian Sports Network (TSN) presentano la bandiera di Taiwan ma utilizzando il nome Taipei cinese. Nel frattempo, il NHK giapponese e il New York Times stanno mostrando la bandiera olimpica mentre chiamano il paese Taiwan.

READ  Mason Mount rivela che la star Jorginho è il principale bluff al Chelsea

La sudcoreana Munhwa Broadcasting Corporation (MBC), durante la sua trasmissione in diretta della cerimonia di apertura dei Giochi di Tokyo, ha annunciato l’ingresso di “atleti taiwanesi” allo stadio, e un’infografica ha mostrato sullo schermo la bandiera olimpica accompagnata dal nome” Taiwan”. . Allo stesso modo, un’emittente giapponese NHK ha presentato la squadra come “Taiwan” durante la cerimonia di apertura, portando un portavoce dell’Ufficio per gli affari di Taiwan a Pechino (TAO) a criticare la mossa come un esempio di Taiwan che “eserciterà alcuni piccoli trucchi per perseguire l’indipendenza”. ‘.” . “

La Repubblica di Cina (Taiwan) ha partecipato per la prima volta ai Giochi Olimpici nel 1932, ma nel 1975 la Repubblica Popolare Cinese ha chiesto di partecipare ai Giochi e ha insistito affinché l’accreditamento della Repubblica di Cina fosse revocato nel processo. Dopo un lungo dibattito sulla possibilità che la Repubblica di Cina potesse partecipare ai Giochi di Montreal del 1976, il primo ministro canadese Pierre Trudeau suggerì di competere con “Taiwan” come compromesso. Il governo della Repubblica di Cina all’epoca respinse le sue condizioni e boicottò i Giochi.

A Taiwan non fu permesso di tornare alle Olimpiadi fino a quando il Comitato Olimpico Internazionale non approvò la Risoluzione di Nagoya nel 1979, che obbligava Taiwan a usare il nome “Taipei cinese”, ma bandì la sua bandiera e l’inno nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *