Guarda dal vivo: SpaceX prevede di lanciare 2.000 satelliti Starlink

1/5

Un razzo SpaceX Falcon 9 è in preparazione per lanciare i satelliti Starlink dalla Florida a maggio. File immagine di Joe Marino/UPI | immagine della licenza

Gennaio. 18 (UPI) – SpaceX Prevede di lanciare 49 satelliti Starlink dalla Florida martedì sera, portando il numero totale di Starlink lanciati a oltre 2.000.

Il razzo Falcon 9 dovrebbe decollare alle 19:04 EDT dal Complesso 39A del Kennedy Space Center.

Solo 1.741 satelliti per comunicazioni a banda larga erano ancora in orbita prima del lancio, fondatore e CEO di SpaceX Elon Musk Ha detto su Twitter.

Ciò significa che circa 252 veicoli spaziali sono già usciti dall’orbita e sono bruciati nell’atmosfera, secondo i calcoli dell’astronomo di Harvard Jonathan McDowell.

La rete Starlink è progettata per fornire accesso a Internet ad alta velocità ai clienti in aree remote, ma è disponibile anche in molte grandi città.

Ma SpaceX alla fine vuole schierare altre migliaia di satelliti, il che ha sollevato preoccupazioni per i detriti spaziali e l’interruzione delle osservazioni astronomiche. I satelliti possono causare strisce di luce su immagini di pianeti, stelle e altri oggetti spaziali.

McDowell ha affermato che SpaceX ha apportato modifiche per rendere i satelliti meno visibili, comprese le maschere che proteggono il veicolo spaziale dalla luce solare, ma gli astronomi rimangono preoccupati.

La maschera, ha detto, “ha apportato alcuni miglioramenti allo stato dell’astronomia; ciò che non è ancora chiaro è quanto sia brillante la nuova generazione” di satelliti Starlink. “Ci auguriamo che più feedback ce ne parlino”.

nuovo ha pubblicato un documento In The Astrophysical Journal Letters pubblicato venerdì dall’American Astronomical Society, ha riportato la crescente influenza di Starlink sull’astronomia.

READ  Fisica: puoi fare questo esperimento a casa

Secondo il quotidiano, alcuni tipi di osservazioni effettuate al Palomar Observatory in California contenevano 5.301 linee satellitari Starlink, da novembre 2019 a settembre.

“Abbiamo scoperto che il numero di immagini interessate aumenta nel tempo man mano che SpaceX dispiega più satelliti”, hanno affermato gli autori del documento.

Ma hanno scritto che i processi scientifici analizzati “non erano ancora gravemente colpiti” e che le maschere erano efficaci nel ridurre la luminosità del satellite nelle immagini.

Il primo stadio del razzo booster è stato utilizzato nei lanci di martedì nove volte prima, sei delle quali sono state anche missioni Starlink, secondo SpaceX.

SpaceX prevede di recuperare il razzo booster dopo che è stato lanciato su una chiatta nell’Atlantico, rendendolo il secondo veicolo booster ad essere lanciato e recuperato 10 volte.

Il tempo di lancio include una probabilità del 10% che le nuvole causino ritardi, secondo una previsione della US Space Force.

Un razzo SpaceX Falcon 9 lancia il terzo equipaggio della NASA verso la Stazione Spaziale Internazionale alle 21:03 del 10 novembre dal Kennedy Space Center in Florida. Foto di Joe Marino/UPI | immagine della licenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.