Cerotto vaccinale senza ago contro il virus Zika

Cerotto vaccinale senza ago contro il virus Zika

Prototipo di microarray ad alta densità (HD-MAP) Mostra promessa Negli studi preclinici per introdurre un nuovo vaccino senza ago contro il virus Zika.

HD-MAP è stato sviluppato presso l’Università del Queensland e commercializzato da Vaxxas. Il cerotto senza ago è servito come piattaforma per un vaccino sviluppato dall’Università di Adelaide (pVAX-tpaNS1) che ha suscitato un’efficace risposta immunitaria al virus Zika nei topi.

“Possiamo cambiare il modo in cui combattiamo il virus Zika con il cerotto HD-MAP perché è un metodo di vaccinazione efficace, indolore, facile da applicare e facile da conservare”, ha affermato la dott.ssa Dhanushka Wijesundara, laureata e ricercatrice presso l’Università del Queensland. VAXAS. “HD-MAP fornisce il vaccino alle cellule immunitarie sotto la superficie della pelle con migliaia di minuscole microproiezioni. Nel nostro studio preclinico, il vaccino ha fornito una protezione rapida contro il virus Zika vivo, prendendo di mira una proteina specifica chiamata NS1 che è fondamentale per la sopravvivenza del virus.” sopravvivere.”

Primo piano del microarray ad alta densità (HD-MAP). Credito: Università del Queensland

In un post recente StareIl cerotto vaccinale ha suscitato risposte delle cellule T superiori di circa il 270% rispetto a quelle suscitate dalla somministrazione del vaccino tramite ago o siringa.

Il virus Zika generalmente provoca una malattia lieve, ma l’infezione durante la gravidanza può portare ad aborti spontanei, nati morti o bambini nati con difetti alla nascita.

Nel febbraio 2016, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato un’emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale quando il virus Zika si è diffuso in 40 paesi dell’America Latina, causando oltre 1,5 milioni di casi confermati o sospetti in un periodo di 6 mesi.

“Questo vaccino è unico perché prende di mira una proteina all’interno del virus, piuttosto che all’esterno di esso, il che significa che non promuoverà sintomi di virus strettamente correlati, come la dengue, nelle persone che sono state vaccinate”.

Professore associato dell’Università di Adelaide Branka Grubor-Bauke

Dottor David Mueller Dall’Università del Queensland Facoltà di Chimica e Scienze Biomolecolari Ha affermato che il cerotto microarray e il vaccino potrebbero avere benefici che vanno oltre la capacità di proteggere dal virus Zika.

READ  Le zanzare resistenti alla siccità portano il potenziale precoce del virus del Nilo occidentale in Alberta

“Poiché la proteina che stiamo prendendo di mira svolge un ruolo centrale nella replicazione nella famiglia di virus nota come Flaviviridae, esiste la possibilità di applicare il nostro approccio per colpire altri flavivirus come la dengue o l’encefalite giapponese”, ha affermato il dott. Müller.

Uno scienziato si appoggia a una piccola postazione di lavoro, dove un oggetto fisso, come una penna gigante con un tubo, è posizionato sopra un piccolo disco delle dimensioni di una moneta.
Il dottor Guofen Zhou applica il vaccino a un patch di microarray ad alta densità (HD-MAP). Credito: Università del Queensland

“Può anche fornire una miscela di vaccini per colpire l’intera famiglia di virus, fornendo una maggiore protezione. Uno dei principali vantaggi della piattaforma di consegna HD-MAP è la stabilità del vaccino a temperature elevate: abbiamo scoperto che il cerotto conserva l’efficacia del vaccino se conservato a 40°C per un massimo di “fino a quattro settimane. Ciò aumenta l’accesso ai vaccini nei paesi a basso e medio reddito dove la refrigerazione è una sfida”.

Efficacia superiore di un microproiettore applicato sulla pelle per la somministrazione di un nuovo vaccino a DNA del virus Zika. terapia molecolare degli acidi nucleici, 17 ottobre 2023.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *