Gran Premio dell’Azerbaigian: Sergio Perez vince dopo l’incidente di Max Verstappen

Max Verstappen ha perso la sua vittoria con una foratura tardiva in una drammatica conclusione del Gran Premio dell’Azerbaigian che ha visto anche Lewis Hamilton sprecato per riconquistare il comando del campionato.

Sergio Perez della Red Bull ha vinto la gara su Sebastian Vettel di Aston Martin e Pierre Gasly di Alpha Torri in due gare fino alla fine quando la gara è stata interrotta dopo che Verstappen era a cinque giri dalla fine.

Hamilton era secondo in rete all’inizio della seconda metà ed era davanti a Perez alla prima curva, ma ha bloccato le gomme ed è corso sulla via di fuga, scendendo al 15esimo posto alla bandiera a scacchi.

Il suo errore insolito ha permesso a Verstappen di mantenere il vantaggio di quattro punti sul pilota Mercedes.

Il costoso errore di Hamilton

Lewis Hamilton
Un errore di Lewis Hamilton all’inizio del secondo tempo porta alla fine della sua gara

Verstappen ha dominato la gara dopo aver superato Hamilton durante un pit stop solo per sperare di far saltare la gomma posteriore sinistra al pit con cinque giri.

Verstappen è caduto ad alta velocità in un incidente quasi identico a quello subito dalla Lance Stroll di Aston Martin a mezza distanza di distanza.

Verstappen e Stroll sono rimasti illesi dopo aver colpito un muro quando le loro gomme hanno ceduto a 200 miglia all’ora. Ma entrambi gli incidenti solleveranno interrogativi sulla sicurezza delle gomme Pirelli, non la prima volta da quando l’azienda italiana è entrata in F1 nel 2011.

Il tardivo ritiro di Verstappen ha alzato la bandiera rossa e ha portato a una caotica gara di due giri fino al traguardo.

Hamilton aveva parlato della lunga stagione e della sua battaglia per il campionato con Verstappen in un messaggio radio prima dell’inizio del secondo tempo.

“Va ricordato che questa è una maratona e non uno sprint, quindi dovrebbe essere misurata da quanto sei aggressivo”, ha detto Hamilton.

“Perfettamente ok, Lewis”, ha risposto il Team Principal Toto Wolff.

Ma quando è passato a rete, il freno anteriore di Hamilton stava fumando e, dopo essere saltato su Perez in partenza, si è bloccato e si è lanciato sulla via di fuga, con un’occasione d’oro per riconquistare il comando del campionato.

Dopo la gara, Hamilton ha chiesto: “Ti è piaciuta la magia?” L’ingegnere di pista Peter Bonnington ha risposto: “Sì, l’hai colpito, amico”.

Il pulsante “magico” attiva e disattiva il bilanciamento del freno per riscaldare le gomme anteriori su una rullatura e sotto la safety car. Ciò significa che Hamilton avrebbe sperimentato un’eccessiva distorsione del freno anteriore, cosa che non si aspettava, e avrebbe potuto causare un blocco. Sembra che Hamilton abbia accidentalmente premuto il pulsante dopo averlo spento prima di riavviare.

Festival del russamento, poi un grande dramma

Max Verstappen
Verstappen mostra i suoi sentimenti dopo un guasto durante la guida dopo una foratura

Verstappen ha dominato la gara per tutto il tempo una volta che lui e Perez hanno superato Hamilton nelle soste.

Dopo la sua convincente vittoria a Monaco due settimane fa, l’olandese è rimasto deluso dalla sua perdita al centro della scena dopo che la Red Bull sembrava essere la squadra più veloce di tutto il fine settimana.

Charles Leclerc della Ferrari ha trasformato la pole in vantaggio alla prima curva, solo per essere passato da Hamilton alla fine del primo giro.

Ci si poteva aspettare che Hamilton si ritirasse una volta in testa, data la forza della Mercedes durante le gare finora in questa stagione. Ma non ha guadagnato terreno su Leclerc – e al sesto giro, Verstappen era secondo e metteva sotto pressione Hamilton.

La Mercedes ha colto l’occasione per controllare prima Hamilton, cercando di proteggere il suo vantaggio, all’undicesimo giro, con Verstappen dopo.

Hamilton era in ritardo per lasciare i box perché la Mercedes ha dovuto aspettare il suo rilascio quando è arrivato Gasly, ma il vantaggio di Verstappen è stato così grande dopo che è sceso dalla gamba che era chiaro che la Red Bull lo avrebbe comunque superato.

Peggio ancora per Hamilton, Perez si è fermato un giro dopo rispetto a Verstappen, e la sua velocità durante i due giri che ha tenuto in pista è stata sufficiente a farlo saltare davanti alla Mercedes.

Hamilton è rimasto vicino al messicano per il resto della gara, ma non è riuscito ad avvicinarsi abbastanza da passarlo.

Il compagno di squadra di Hamilton, Valtteri Bottas, ha avuto una giornata da incubo, non riuscendo a fare alcun progresso dal suo 10° posto in griglia nella prima parte della gara e poi essere superato da una serie di altri piloti che hanno montato gomme nuove durante la safety car. periodo per finire al quattordicesimo posto.

Vettel è tornato al suo meglio

Gita di Lance
Stroll è stato il primo a raggiungere l’alta velocità dopo il cedimento della gomma posteriore ل

Dietro ai primi tre, Vettel ha rivissuto i suoi giorni migliori con una fantastica guida all’Aston Martin.

Il quattro volte campione, che la Ferrari ha perso alla fine della scorsa stagione dopo un periodo turbolento con la squadra italiana, ha combattuto a lunga distanza nel suo primo periodo, e ha mantenuto un ritmo forte, per condurre la gara per cinque giri dopo che il leader si è fermato .

Questo ha portato Vettel al settimo posto dopo che il campo si è stabilizzato dopo un pit stop, con il compagno di squadra Stroll che è rimasto con le sue gomme piene al quarto posto.

Quando la gara è ripresa dopo il temibile incidente di Stroll, causato da una foratura posteriore sinistra a 180 mph sul rettilineo dei box, Vettel ha superato sia Leclerc che Gasly per finire quarto prima dell’incidente di Verstappen.

Questo è diventato il secondo dopo il dramma che ha colpito Hamilton e Verstappen negli ultimi giri.

Leclerc non è stato in grado di ripetere il suo ritmo di qualificazione in gara ed è scivolato al quarto posto, davanti a Lando Norris della McLaren e Fernando Alonso nelle Alpi, che hanno strappato il sesto posto all’Alpha Tauri Yuki Tsunoda all’esterno della curva cinque nel primo tempo.

L’autista di oggi

Sebastian Vettel
Vettel ha ottenuto questo per una grande guida all’Aston Martin, avendo davvero riscoperto Mojo nelle ultime due gare dopo tre difficili ultimi anni alla Ferrari.

cosa è successo dopo?

Dal dramma di Baku a quella che di solito è la noia del Paul Ricard, che tra due settimane ospita il Gran Premio di Francia. La Mercedes lo vedrà come un’opportunità per ritrovare la forma che ha mostrato sui circuiti tradizionali all’inizio della stagione.

Baku
La gara ha un grande sfondo, si svolge nel centro di Baku

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *