Gli italiani criticano Alessandra Biagi per aver sollecitato la rimozione della statua di Colombo a New York City

Il capo dei gruppi italoamericani a New York ha criticato la senatrice democratica Alessandra Biagi per il suo sostegno alla rimozione della statua di Cristoforo Colombo dal Columbus Circle a Manhattan.

Jim Owles Liberal LGBT Democrat Club ha chiesto a Biagi del controverso monumento a Colombo come parte di Questionario di convalida.

“Qual è la tua posizione sulla rimozione della statua di Cristoforo Colombo dal Cerchio di Colombo e, in tal caso, cosa dovrebbe sostituirla?” ha chiesto il Club Democratico Biagi, che si candida al Congresso.

“Dovrebbe venire giù”, ha risposto Biagi, “e ho sostenuto di spostare la celebrazione del patrimonio italiano in una migliore rappresentazione dei nostri straordinari contributi a questo paese”.

Angelo Vivolo, presidente della Columbus Heritage Alliance che aiuta anche a organizzare la Columbus Day Parade, si è detto sbalordito dal fatto che Biagi abbia voltato le spalle al famoso esploratore italiano, un simbolo venerato da generazioni di immigrati italo-americani, tra cui suo nonno, un ex membro del Congresso del Bronx. Mario Biagi.

Senatore, è ora di lasciar andare l’odio e cercare la verità. Spero che tu capisca cosa significa rappresentare tutte le persone con rispetto. “Quando offendi una cultura, offendi tutti”, diceva Vivolo, in una “lettera aperta” inviata via email a gruppi italo-americani.

Biagi ha affermato di “aver chiesto il trasferimento della celebrazione del patrimonio italiano a una migliore rappresentazione”.
Cristoforo Sadowsky

Anche l’attore Chazz Palminteri, nato e cresciuto nel Bronx, ha sollevato un problema con Biaggi che ha abbandonato Columbus.

“Il Columbus Day è un giorno di orgoglio per tutti gli italoamericani e la statua di Cristoforo Colombo rimarrà oggi, domani e per sempre”, ha detto al Post il drammaturgo di “Bronx Tale” e “Bullets over Broadway”.

Nel frattempo, Vivolo ha detto che Biagio aveva tradito suo nonno, Mario Bhaji.

“Ho avuto l’onore di conoscere tuo nonno Mario. L’ho conosciuto come un uomo dal cuore grande e amante dei lavoratori poveri, un uomo di tutte le persone. Ha messo a rischio la sua vita come poliziotto e funzionario pubblico. Come un orgoglioso italoamericano, ha indossato la sua eredità sulla manica “, ha detto Philo.

READ  L'italiana Sofia Gogia ha vinto di nuovo la Coppa del Mondo
Angelo Vivolo, presidente della Columbus Heritage Alliance, ha criticato i commenti di Biagi in una lettera aperta.
Angelo Vivolo, presidente della Columbus Heritage Alliance, ha criticato i commenti di Biagi in una lettera aperta.
Stephen Jeremiah per il New York Post

Ogni anno, in ottobre, percorreva la Fifth Avenue alla parata militare. Quando le sue gambe cedevano, guidava un galleggiante o un’Alfa Romeo decappottabile d’epoca. “Raramente ha perso la cena annuale di beneficenza che ha raccolto così tanti milioni per sostenere gli studenti finanziariamente bisognosi per ottenere un’istruzione universitaria e una via d’uscita”, ha detto Vivolo di Mario Biagi, che era popolare prima della sua condanna per corruzione.

Ha detto che Mario Biagi ha guidato una cerimonia di deposizione delle corone con i Cavalieri di Colombo e gli italoamericani alla base della statua di Colombo.

“All’inizio di questo mese, nel corso della campagna, ho pubblicamente chiesto che il Columbus Memorial fosse trascinato in questa ondata di risveglio con queste quattro parole: deve scendere”.

Vivolo ha riferito che il nonno del rappresentante del Bronx, Mario Biagi, era solito partecipare alla parata del Columbus Day a Manhattan ogni anno.
Vivolo ha affermato che il nonno di Biagi, il rappresentante Mario Biagi, era solito partecipare alla parata del Columbus Day a Manhattan ogni anno.
AP Foto / Mario Suriani, File

“Sei l’erede di sei generazioni di sacrifici, fatiche e sudore di decine di milioni di uomini e donne. Le loro vite e i loro successi sono incarnati ed espressi in questo grandioso memoriale. Eppure, cerchi di fare a pezzi le società e fare a pezzi le nostre”, disse Vivolo con rabbia.

Vivolo ha anche affermato che “il più grande navigatore della storia documentata” non è solo un eroe della comunità italo-americana. Colombo salpò per la Spagna, venerato dagli spagnoli nelle Americhe.

“I latinoamericani percorrono la Fifth Avenue ogni anno per celebrare la cultura spagnola che ha seguito Cristobal Colon nelle Americhe. Le tue azioni sono un affronto alla comunità latina e ai loro numerosi contributi grandi e progressisti”, ha detto.

“Ora cerchi di seguire le orme di tuo nonno, che Dio abbia pietà di lui, sul retro della tua comunità”.

READ  Balotelli è indignato per i giudizi di Silvagia Roma sul fratello Enoch e per la reazione di Super Mario

L’eredità di Colombo è diventata una parte delle guerre culturali negli ultimi anni. I critici hanno affermato che l’Explorer dovrebbe essere rimosso dall’arena pubblica perché ha massacrato gli aborigeni durante le sue conquiste.

Ma Vivolo diceva che Colombo va inteso nel contesto del suo tempo.

L’ex sindaco Bill de Blasio ha suscitato polemiche e preoccupazioni per la rimozione di Colombo e di altre statue cittadine quando ha formato il Comitato consultivo municipale per le arti, i monumenti e i segni nel 2017 per esaminare i monumenti nei cinque distretti.

De Blasio ha incaricato il comitato di 18 persone di rivedere “tutti i simboli di odio sulle proprietà della città” sulla scia delle violenze dei gruppi di suprematisti bianchi a Charlottesville, in Virginia, che protestavano contro la rimozione di una statua confederata.

Alla fine, il suo dipinto suggeriva di rimuovere solo una statua da Central Park: quella della dottoressa Marion Sims, una ginecologa pioniera del 19° secolo che sperimentò con le donne di colore ridotte in schiavitù.

L'attore italo-americano Chazz Palminteri ha detto che la statua di Colombo l'avrebbe fatto "Rimani oggi, domani e per sempre" In risposta ai commenti di Biagi.
L’attore italo-americano Chazz Palminteri ha affermato che la statua di Colombo “rimarrà oggi, domani e per sempre” in risposta ai commenti di Biagi.
Foto di Mike Pont/Getty Images per il Bronx Children’s Museum

De Blasio si oppose allo spostamento del monumento a Colombo, ma disse di voler posizionare “nuovi indicatori storici all’interno o intorno a Columbus Circle per spiegare la storia di Colombo e del monumento stesso”.

Ma il Dipartimento dell’Istruzione della città sotto de Blasio ha ribattezzato la festa del Columbus Day “Giornata del patrimonio italiano / Giornata dei popoli indigeni”. Il doppio nome della festa è arrivato dopo una reazione negativa dopo che il Dipartimento dell’Energia ha inizialmente annullato la festa di Columbus interamente a favore della “Giornata dei popoli indigeni”.

READ  Chico Figli e Figlie d'Italia ospita l'annuale Charity Classic Golf

Durante la campagna del consiglio comunale dello scorso anno, il sindaco Eric Adams ha affermato di essersi opposto alla rimozione della statua di Colombo durante un forum ospitato dal Jim Ulysse Democratic Club. Giovedì un portavoce ha affermato che la sua posizione non è cambiata.

Lo stato di New York includeva la statua di Colombo, eretta nel 1892, nel registro storico statale per importanza nel 2018, proteggendola dalla rimozione.

Lo US Park Service ha seguito l’esempio, designando la statua di Colombo alta 76 piedi come monumento nazionale nel 2018.

Il sindaco Eric Adams si è detto contrario alla rimozione della statua di Colombo.
Il sindaco Eric Adams si è detto contrario alla rimozione della statua di Colombo.
Charles Wenselberg/New York Post

Biagi ha risposto dicendo che ci sono molti altri modi per onorare gli italoamericani ed è orgogliosa della sua eredità.

“Ero molto legata a mio nonno e da lui ho imparato un grande orgoglio per la nostra eredità italo-americana, così come l’importanza dell’onestà, dell’apertura, dell’inclusione e della crescita”, ha detto.

“In realtà possiamo onorare meglio i contributi degli italoamericani parlando di persone come Fiorello La Guardia, Angela Bambace e tante altre persone che hanno lavorato così duramente e hanno costruito questo Paese.

“È assurdo affermare che l’unico modo in cui possiamo difendere la nostra eredità è insistere nel glorificare Cristoforo Colombo e continuare a umiliare i nativi americani come cannibali e assassini di bambini. Non hai orgoglio italo-americano e non puoi decidere come per onorarlo o rispettarlo seriamente”.

Biagi ha suggerito di onorare altri italoamericani al posto di Colombo come Fiorello LaGuardia e Angela Pampas.
Biagi suggerì di onorare altri italoamericani al posto di Colombo, citando Fiorello La Guardia e Angela Pampa come esempi.
Foto di AP / Hans Pennink

Gli attivisti italo-americani hanno affermato di avere motivo di rimanere vigili, dopo aver visto una statua di Thomas Jefferson rimossa dal municipio perché proprietario di schiavi.

Anche un memoriale in bronzo dell’ex presidente Theodore Roosevelt a cavallo e affiancato da un nativo americano e africano è stato rimosso dall’American Museum of Natural History perché considerato un simbolo del colonialismo e del razzismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.