Gli eventi culturali nel Sud Italia uniscono musica, natura e olio d’oliva

Gli eventi culturali nel Sud Italia uniscono musica, natura e olio d’oliva

L’olio d’oliva è stato fin dall’antichità un alimento base della cultura dei popoli del Mediterraneo, ed è sempre più visto come un mezzo di trasmissione della cultura contemporanea.

Quest’estate in Italia, molti degli eventi della serata si sono concentrati sul connubio tra olio extra vergine di oliva ed espressioni artistiche e culturali.

Il connubio tra olio extra vergine di oliva e cultura ha il potenziale per creare una delizia per il corpo e per la mente.– Milena Tamburino, Organizzazione Olive Sonor

L’ultima domenica di luglio, Lolio della Boesia (Olio per Capelli) Vivo a Serrano, piccolo borgo di Carpignano Salentino e parte del Circolo Italiano Borghi della Poesia, situato in provincia di Lecce, Puglia.

alla sua 27a sessione edizione, l’evento annuale premia il poeta – per citare alcuni dei vincitori nel corso degli anni, Alda Merini (nel 1999), Rui Duarte de Carvalho (2006) e Adonis (2007). La sua unicità risiede nel premio di 100 litri di olio extravergine di oliva prodotto dalla cooperativa San Giorgio.

Guarda anche:Una galleria d’arte che riflette l’impatto devastante del batterio Xylella

Mauro Marino, che ha assunto la direzione artistica, ha dichiarato: “Olio d’oliva e cultura sono strettamente intrecciati, e questo è particolarmente evidente in questa regione che ha sempre avuto al centro la coltivazione dell’olivo, cosa che si riflette anche nel paesaggio formato da innumerevoli di ulivi.” . per l’evento dell’anno scorso.

Ha aggiunto che il premio è nato da questa profonda unione, da cui è emersa l’idea di un fruttuoso scambio tra olio d’oliva e versi.

Il vincitore dell’olio extra vergine di oliva di quest’anno è Vitorino Corsi, poeta, artista visivo e sassofonista.

Vittorino Curci (a destra) ha acquistato 100 litri di olio extra vergine di oliva presso L’Olio della Poesia.

È stato pubblicato in varie antologie e il suo lavoro è stato tradotto in inglese, francese, tedesco, spagnolo, greco, rumeno e arabo. Durante la cerimonia è stato ospite del Maraba Blue Ensemble, che ha eseguito un concerto dal titolo Echi dal Sud del mondo.”

READ  Maria Sharapova si gode le sue vacanze in Italia!

“Oggi questo evento assume un valore ancora più significativo perché le nostre terre sono ferite dagli effetti della Xylella fastidiosa”, ha detto Marino. Questa è diventata nel tempo l’occasione per pensare alla produzione dell’olio d’oliva, alla tutela del paesaggio e a una riconsiderazione lungimirante dei termini della coltivazione dell’olivo, e nel senso più ampio dell’agricoltura nel suo insieme.

Il 12 agosto il Frantoio Dorazio di Conversano, in provincia di Bari, ha organizzato l’evento Olive Sonore (Sounding Olives), che unisce l’olio extravergine di oliva al jazz.

Di notte, tra gli ulivi e Carrello (tradizionali capanne pugliesi in pietra a secco) situate all’interno della proprietà, le sessioni musicali si sono alternate a momenti di posting sull’olio extravergine di oliva di alta qualità e sui suoi benefici per la salute.

Europa-eventi-culturali-di-degustazione-di-olio-d'oliva-nel-sud-italia-che-coniuga-musica-natura-e-olio-d'oliva-tempi-dell'olio

Olive Sonor (oliva che suona)

“Il connubio tra olio extravergine di oliva e cultura ha il potenziale per creare una delizia per il corpo e per la mente”, ha affermato Milena Tamburino, l’organizzatrice. Ecco perché abbiamo scelto questo modo informale, divertente, ma anche toccante per parlare dei benefici dell’olio extravergine di oliva di alta qualità ascoltando ottima musica.

L’evento si è svolto in un’atmosfera suggestiva, dove abbiamo assistito a momenti molto interessanti grazie ai colloqui tra il nutrizionista Gianlio Berardinelli, che mette l’olio extravergine di oliva al centro della sua visione nutrizionale, e il giornalista agroalimentare Maurizio Pescari, che ne ha spiegato il valore della cultura del cibo sano, che non ha nulla a che fare con inerzia e rinunce, ma mira piuttosto a promuovere il benessere e a stimolare il risveglio della capacità di scegliere consapevolmente ciò che mangiamo e beviamo”.

READ  Il nuovo film Pixar Luca è ispirato al romanzo italiano che delizierà la nonna

Gli esperti hanno allietato la serata interagendo con i partecipanti provenienti da residenti e turisti di tutte le età. Non sono mancate degustazioni di olio extra vergine di oliva, mentre il duo di pianoforte e jazz Mario Rosini e Patti Lomosio ha fornito una colonna sonora coinvolgente.

“È stata un’esperienza intensa e soddisfacente”, ha detto Tamburino. Frizzanti note jazz scorrevano lungo un luminoso fiume di olio extravergine di oliva, creando una perfetta armonia di saperi e sapori.

In Puglia altri eventi sono previsti per la fine del mese. La Settimana dell’Olio (Settimana dell’Olio) si terrà a Vieste dal 28 agosto al 1 settembrestrada; Concerto di musica classica nell’oliveto dell’Azienda Agricola Prencipe (29 ago) e leggere poesie sull’olio e sull’olivo nell’Associazione Marittima della città pugliese (31 agostostrada).

Trasferitosi in Calabria, a Tiriolo, viene organizzato l’Oleificio Torchia Vi(oli)ni e Stelle (violino e stelle). Nell’oliveto delle alte colline del borgo in provincia di Catanzaro, oli extravergini di oliva di alta qualità incontrano l’incantevole musica del violino sotto le meteore estive.

Europa-eventi-culturali-di-degustazione-di-olio-d'oliva-nel-sud-italia-che-coniuga-musica-natura-e-olio-d'oliva-tempi-dell'olio

Violini e Stelle all’Oleificio Torchia

Secondo una tradizione popolare italiana, la cosiddetta Notte di San Lorenzo (in Italia si festeggia San Lorenzo e la Notte della Stella Cadente), il 10 agostoè il momento giusto per uscire a guardare il cielo per godersi la pioggia di meteore delle Perseidi ed esprimere un desiderio per ogni stella cadente che si avvista.

“In questa notte incantevole, abbiamo voluto sviluppare un viaggio sensoriale che coinvolga tutti i sensi”, ha spiegato Lucia Taluta, l’organizzatrice della festa. Unendo il profumo dei campi e il frinire delle cicale al suono delle note e dei sapori dei nostri oli extravergini di oliva sotto la volta stellata, abbiamo voluto creare sensazioni capaci di diventare ricordi che restano impressi nella mente.

READ  Samsung collabora con Green Pea in Italia, la redazione globale di Samsung

“Come se l’olio fosse una Madeleine Proust, speriamo che coloro che hanno partecipato a questo evento ritrovino queste sensazioni ogni volta che assaggeranno questo meraviglioso olio extravergine di oliva”, ha aggiunto.

Tra gli ulivi i partecipanti hanno ascoltato la musica contemporanea della violinista Francesca Scavelli. Dopo aver degustato l’olio extravergine di oliva, l’astronomo Ettore Roja li ha guidati nell’osservazione del cielo.

“Con questo incontro nell’oliveto, volevamo anche aiutare i partecipanti a riprendere il controllo del tempo più lento e a mettere da parte per un po’ la follia della vita quotidiana”, ha detto Taluta.

E aggiunge: “Sotto questi ulivi, alcuni dei quali millenari, la nostra famiglia ha vissuto molti momenti della sua vita sociale”. Continuiamo a vivere questo spazio e ad aprirlo a chi vuole condividere con noi queste esperienze.

Su un’altalena appesa a un ramo di un vecchio albero, il traghetto “Tenetevi forte, ma lasciatevi andare”, che ben descrive l’atteggiamento alla base dell’iniziativa.

I partecipanti hanno detto di aver sentito un’atmosfera magica. E creando un abbraccio perfetto tra l’oliveto e questo speciale cielo notturno avvolto da note evocative, abbiamo voluto anche aiutarli a provare la sensazione di libertà.

Ha aggiunto: “Li abbiamo invitati ad andare oltre e a vivere nell’oliveto non solo come luogo dove raccogliere i frutti, ma come luogo spirituale in cui vivere in molti altri modi stimolanti”. In questo senso abbiamo creato itinerari per il turismo dell’olio.

Durante l’evento, hanno condiviso con grande interesse la degustazione dell’olio d’oliva e siamo sicuri che questa meravigliosa cornice e atmosfera li abbia aiutati ad abbracciare il valore del piccante, dell’amaro, del frutto e di tutti i sapori che rendono ogni prodotto di altissima qualità. “L’olio extra vergine di oliva è unico”, ha concluso Taluta.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *