Gli agenti di polizia italiani fuori servizio trovano una statua romana rubata in Belgio dieci anni dopo la sua scomparsa | notizie dal mondo

Due agenti di polizia italiani fuori servizio hanno trovato una statua romana del I secolo dopo quasi un decennio di furto.

La statua è stata rubata da Villa Marini Dettina, un sito archeologico alla periferia di Roma, nel novembre 2011 e ora si trova in un negozio di antiquariato in Belgio.

È stato scoperto da ufficiali fuori servizio di italiano Unità di antichità della polizia.

La statua di Togattus, che mostra una statua romana senza testa che indossa una giacca drappeggiata, costa 100.000 euro (£ 86.000).

immagine:
Si ritiene che la statua valga 100.000 (£ 860.000) ed è stata rubata da un sito archeologico vicino a Roma. Pic: AP

I due ufficiali erano in missione a Bruxelles quando hanno camminato dopo il lavoro nel quartiere di Sablon noto per i suoi negozi di antiquariato.

Hanno scoperto una statua che sospettavano provenisse dall’Italia e hanno confermato i loro sospetti quando l’hanno controllata con il loro database di antiquariato rubato.

Un uomo d’affari italiano, che utilizzava uno pseudonimo spagnolo, è stato deferito alla procura per ulteriori indagini. La polizia ha detto che avrebbe ricevuto la statua e l’aveva collocata all’esterno.

Le autorità italiane cercano da anni di recuperare oggetti d’antiquariato rubati.

Nel 2019, il Prof. Decine di opere d’arte sono state restituite in Italia Dalla casa d’aste privata di Christie’s. Gli oggetti includevano un sarcofago di marmo nelle catacombe di Roma a San Callisto, un pezzo del valore di £ 50.000.

Nel giugno 2020, i funzionari hanno trovato un file Banksy rapina al muro in Italia Questa è stata scattata dalla sala concerti Bataclan di Parigi.

READ  Covid, Bouquia: "A Natale è meglio stare da soli con i parenti stretti" | De Luca: "Non ci sarà ospedale da campo in Campania"

La foto è stata realizzata in memoria delle vittime dell’attentato terroristico del 2015 nella capitale francese. È stato tagliato e rimosso dalla sala da concerto nel 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *