Giorno 6 – Italia e USA incoronati campioni ISDE 2021

Con il 95° ciclo della Sei Giorni Internazionale di Enduro (ISDE) che ha raggiunto un culmine emozionante, il sesto e ultimo giorno del movimento ha visto l’Italia fare ciò che sembrava fare dall’inizio dell’evento quando ha finalmente alzato il trofeo della Coppa del Mondo, per la gioia dei tifosi di casa.

Rendendolo un duo indimenticabile per l’Italia, la nazione ospitante ha anche vinto la categoria Coppa del Mondo femminile FIFA, mentre gli Stati Uniti hanno finalizzato la loro impressionante prestazione di una settimana per vincere la categoria Coppa del Mondo femminile.

Fornendo una degna conclusione a un evento indimenticabile, il Day 6 di ISDE 2021 ha visto le tre squadre che hanno dominato l’evento di quest’anno finalmente vincere i rispettivi risultati vincenti. Non c’era bisogno di correre rischi inutili, gli italiani Andrea Verona (GASGAS), Davide Guarneri (Fantek), Thomas Oldrati (Honda) e Matteo Cavallo (TM) hanno finalmente concluso con quattro minuti e quaranta secondi di vantaggio sulla Spagna al secondo posto.

“Oggi non è stato il massimo per me, sono saltato male fuori dal cancello in una gara di motocross, quindi ho dovuto fare del mio meglio per finire quarto”, ha detto raggiante Andrea Verona. “Ma il mio risultato oggi non è stato molto importante, l’importante è che l’Italia abbia vinto la Coppa del Mondo e la Coppa del Mondo Junior, e io sono stato anche il pilota Enduro1 più veloce in assoluto. Essere italiano e far parte della tua nazionale che gareggia e vince in casa, è incredibile”.

Con ottimi risultati nell’ultimo giorno di Josep Garcia (KTM) e Jaume Betriu (KTM), la Spagna, come l’Italia in testa, ha dato gli ultimi ritocchi a una solida prestazione di una settimana. La Spagna non è stata assolutamente in grado di tenere il passo del proprio paese, eppure la Spagna ha fatto tutto il possibile per vincere, essendo un meritato secondo posto.

Entrando nell’evento sperando in un’altra vittoria della squadra della Coppa del Mondo, la squadra statunitense ha completato la sua settimana come terza squadra più veloce, non avendo abbastanza velocità per sfidare le due squadre europee che l’hanno preceduta.

La Svezia ha completato con successo la sua campagna ISDE al quarto posto nella competizione di Coppa del Mondo, finendo vicino agli Stati Uniti che hanno concluso al terzo posto più di quanto molti si aspettassero all’inizio della competizione e comodamente davanti al quinto posto del Portogallo. Repubblica Ceca, Canada, Brasile, Belgio e Germania completano la top ten della Coppa del Mondo.

Vincitori dell’Italia Junior World Cup

Alla conclusione della campagna vincente della Coppa del Mondo Junior di otto minuti e trenta secondi sulla Francia al secondo posto, gli italiani Lorenzo Macuritto (TM), Manolo Moretini (KTM) e Matteo Pavoni (TM) hanno dato una prestazione dominante per la squadra. Veloce dall’inizio dell’evento, rimanendo così giorno dopo giorno, nonostante gli instancabili sforzi di Francia e Svezia, l’Italia ha fatto ciò che doveva fare il sesto giorno e ha completato la sua gloriosa settimana.

READ  Come funziona la fabbrica italiana di velocità in Auto Valley

“Questa settimana è stata molto buona per me, e ovviamente per la squadra”, ha commentato Pavone. “Sono riuscito a partire velocemente, il che è molto importante. Amo questo terreno e mi ha aiutato molto. Dopo i primi giorni ero molto più tranquillo nella guida e non c’erano molti rischi. Come squadra sapevamo potevamo fare bene e ce l’abbiamo fatta Abbiamo avuto molta polvere in alcuni test speciali questa settimana, quindi non correre rischi è stato molto importante per la nostra squadra negli ultimi giorni.Oggi sapevamo cosa dovevamo fare fare, ed è bello vincere”.

Con i suoi compagni di squadra della Coppa del Mondo che hanno sopportato una settimana difficile, la squadra francese della Coppa del Mondo Junior ha mantenuto il vantaggio sulla Svezia per rivendicare un meritato secondo posto. Con Italia, Francia e Svezia separate da meno di dieci minuti dopo più di tredici ore di lavoro di prova privato, tutti e tre i paesi erano orgogliosi.

Molto dopo la Svezia, il Cile ha conquistato il quarto posto davanti a Repubblica Ceca, Norvegia, Paesi Bassi, Germania, Belgio e Portogallo.

Vincitori della Coppa del Mondo femminile-USA

Vincitori della Coppa del Mondo femminile USA

Nella Women’s Cup, il Team USA ha dato gli ultimi ritocchi alla sua prestazione dominante di una settimana per completare l’ISDE 2021 a poco più di 15 minuti dalla Gran Bretagna, seconda in classifica. Ancora una volta, è stata Brandy Richards (KTM) a rubare la scena, vincendo la gara di motocross del sesto giorno femminile davanti alla spagnola Mireia Badia (GASGAS) e Rachel Gutish (Husqvarna) completando così la sua splendida settimana con una vittoria dominante.

“Oggi è stato come la ciliegina sulla torta di un’incredibile torta ISDE per me, sono riuscita a vincere tutti i test speciali durante l’ISDE di quest’anno”, si è entusiasmata Brandy dopo la sua stimolante esibizione di una settimana. “Questo è quello che ho deciso di fare e l’ho fatto. È molto surreale e non è ancora affondato. Ho davvero migliorato il mio allenamento prima di questo evento e ne è stato ripagato. Come squadra abbiamo fatto una grande prestazione, siamo andati tutti davvero bene e abbiamo vinto per il Team USA Una cosa meravigliosa”.

READ  Coronavirus: l'Italia vuole tenere chiuse le scuole fino a gennaio: proteste

Senza squadre di Coppa del Mondo o Coppa del Mondo Junior che rappresentano la Gran Bretagna, le donne britanniche hanno mantenuto l’orgoglio nazionale e hanno fatto esattamente ciò che dovevano fare durante le gare di motocross nell’ultimo giorno e hanno ottenuto un meritato secondo posto assoluto per la Coppa del Mondo femminile. Sebbene l’eventuale terza Spagna si sia avvicinata al traguardo in meno di un minuto da Nieve Holmes (GASGAS), Jane Daniels (Fantic) e Rosie Rowett (KTM), le donne britanniche hanno tenuto la loro posizione e si sono assicurate il secondo posto.

Con la Spagna vicina al podio, il quarto è andato al Portogallo, davanti a Svezia, Germania, Italia e Francia, e la Francia è stata l’unica squadra che non è riuscita a portare i Tre Moschettieri alla fine della manifestazione.

Josep Garcia (KTM) ha ottenuto la sua prima vittoria in singolo all’ISDE, finendo l’ISDE 2021 come il pilota più veloce indiscusso. Ha chiarito le sue intenzioni vincenti dall’inizio dell’evento, il margine di vittoria finale di Garcia è stato di un minuto e cinquantasei secondi.

“Questo è un sogno che diventa realtà per me”, ha espresso Garcia. “Vincere la classifica generale e finire secondo con la Spagna in Coppa del Mondo, è stata una settimana fantastica. Al momento sono molto felice, e anche con la pressione che è andata, è un mix pazzesco di sentimenti. Quando sei arrivato secondo due volte in totale, e hai fissato un obiettivo per vincere per il generale, beh, ci sono molte cose che servono per cercare di fare un obiettivo migliore di prima. Sono riuscito a farlo con il supporto della mia squadra, è incredibile. “

Andrea Verona (GASGAS) ha conquistato una vittoria assoluta in un giorno mentre il contendente più costante di Garcia, la sua casa ISDE, è il secondo giocatore più veloce al mondo, seguito da Mikael Pearson (KTM), Matthew Cavallo (TM) e Taylor Robert (KTM ).

READ  L'italiano Lamont Marcel Jacobs vince l'oro nella finale dei 100 metri maschili

Mentre non è stato in grado di impedire a Garcia di finire l’evento come il pilota più veloce in assoluto, Andrea Verona (GASGAS) è stato in grado di concludere la sua settimana come il più veloce corridore di Enduro1. Con i suoi ottimi campionati del mondo in corso nell’evento, Verona è salito in cima alla classifica dei punteggi E1 il primo giorno ed è rimasto lì per tutto l’evento.

Mikael Persson (KTM) è stato il secondo pilota più veloce in E1 a ottenere uno degli eccezionali risultati dell’evento, essendo il miglior giocatore della Svezia. Il terzo pilota più veloce in E1 è stato l’italiano Lorenzo Macurito (TM).

Il pilota Enduro2 più veloce della competizione in virtù del fatto di essere il concorrente più veloce nell’evento, Josep Garcia (KTM) è comodamente davanti al suo più vicino rivale E2 dopo essere stato spinto forte dai piloti E1 ed E3 per tutta la settimana. Il secondo posto nella E2 è andato all’americano Taylor Robert mentre Dante Oliveira (KTM) è stato il terzo più veloce.

L’italiano Matteo Cavallo (TM) è arrivato quarto assoluto, segnando il risultato complessivo più veloce per Enduro3, e ha anche concluso l’evento come il contendente a due tempi più alto in classifica. Il compagno di squadra italiano di Cavallo Matteo Pavoni (TM) è stato nominato il secondo pilota più veloce nella E3 e si è anche classificato come il miglior pilota alla Coppa del Mondo Junior. Il terzo posto è andato allo spagnolo Jaume Petrio (KTM).

Nel Manufacturer Team Award, Red Bull KTM Factory Racing ha superato i risultati con il trio di Josep Garcia (KTM), Taylor Robert (KTM) e Dante Oliveira (KTM), ed è arrivato secondo al trio tutto italiano di TM Factory Buano Matteo Pavone (TM), Lorenzo Macoritto (TM) e Matteo Cavallo (TM).

Si scopre che nulla era finito fino alla fine dell’ultimo giorno di gare di motocross, nella competizione a squadre di club, il team Astra Enduro 1 è balzato in cima al Day 5 quando il leader della classe MC Cebino ha vinto. A venti secondi dal loro ingresso nelle ultime gare di motocross, arriva la fine dell’ultima giornata in cui si trovano in cima ai risultati e un minuto sopra l’MC Cebino. E il terzo è andato alla MX Pavia Senior.

ultime notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *