Germania. L’assalto alle località di villeggiatura. “Abbiamo il caos fino alla terza forza qui, tutto sta crollando.”

Decine di migliaia di persone hanno deciso di cercare una tregua sulle montagne della Baviera. In alcuni punti è diventato affollato. “Il flusso di persone è enorme”, ha affermato Franz Schnitzenbaumer, sindaco del comune bavarese di Schliersee. Centinaia di persone sciano anche da piccole colline e le piste da sci sono piene di turisti escursionisti.

Regno Unito. Il più alto aumento giornaliero di infezioni dall’inizio dell’epidemia

La regione di Monaco è abitata da tre milioni di persone che non hanno la possibilità di trascorrere una vacanza invernale quest’anno a causa dell’epidemia, e questo è evidente ad ogni passo. Molti dei parcheggi mancano di spazio, ha detto Peter Lorenz, responsabile degli ascensori a Spetsingsee, che sono pieni esattamente come lo erano nei giorni di normale funzionamento degli ascensori. Molti appassionati di sport invernali usano il lago ghiacciato locale per pattinare sul ghiaccio.

Guarda il video
Dott. Zelenskyj: le restrizioni hanno scarso effetto nel trasformare la massima estensione dell’epidemia

Germania. Folle e caos nelle località di villeggiatura

A causa della folla, così come del peggioramento del tempo durante il fine settimana, alcuni turisti hanno cambiato i loro piani, andando – invece che sulle Alpi – nella Foresta della Franconia o nelle montagne dell’Harz.

“Abbiamo il caos fino alla Terza Autorità qui, tutto sta crollando”, ha detto un portavoce della polizia nella città di Goslar (Bassa Sassonia) ai piedi dei monti Harz. Sentieri pedonali, le persone camminano fianco a fianco. E questo nonostante le numerose chiamate da parte delle forze dell’ordine e degli uffici Blocco U Non viaggiare in montagna.

In molti luoghi ci sono diversi chilometri di ingorghi. Non ci sono restrizioni sulle destinazioni turistiche della Bassa Sassonia, quindi attira visitatori anche da altre parti della Germania.

READ  19 - Il Ministero della Salute firma nuovi contratti per la fornitura di vaccino - UNIAN

Le chiamate sono inefficaci

La situazione è simile nel Sauerland (Nord Reno-Westfalia) e anche qui tutte le chiamate sono deboli. I proprietari di impianti di risalita a Winterberg riferiscono sui loro siti web che non ci sono servizi igienici, riscaldamento e bagnini. Scrivono: “Amiamo le nostre montagne, ma in questi tempi dobbiamo lasciare da parte il nostro amore (…) vicoli ciechi, mancanza di parcheggi e tante potenziali connessioni. Chi lo vuole?”

Anche le autorità nelle regioni innevate dell’Assia parlano del caos. Come al solito, i Monti Taunus sono un’attrazione. La polizia di Konigstein ha riferito che è vietato guidare direttamente sulle piste, e quindi le auto hanno completamente chiuso le strade delle piccole città. E con scarso successo, chiede di non visitare queste aree in tempo Blocco UChe dovrebbe accogliere Germania Fino al 10 gennaio potrebbe essere più lungo.

L’articolo proviene dal sito Onda tedesca.

Snowboarder che finge di essere un fioraio“Flower Depot” è sul ghiaccio. Quindi la pista di pattinaggio rompe le restrizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *