La Cina afferma che le previsioni sono preoccupanti mentre il conflitto si diffonde in Medio Oriente – media statali

La Cina afferma che le previsioni sono preoccupanti mentre il conflitto si diffonde in Medio Oriente – media statali

Una vista mostra i bagliori di illuminazione nel cielo vicino al confine di Israele con il Libano, nel nord di Israele, visto dal suo lato israeliano il 21 ottobre 2023. REUTERS/Lizzy Neisner/file Photo Ottenere i diritti di licenza

PECHINO, 23 ottobre (Reuters) – La Cina considera la situazione a Gaza “estremamente pericolosa” poiché aumenta il rischio di un conflitto terrestre su larga scala e poiché il conflitto ha iniziato a diffondersi nella regione, i media statali cinesi hanno citato un rapporto cinese sul Medio Oriente. esperto come dice. Come dice l’inviato.

L’inviato Zhai Jun, in visita in Medio Oriente, ha fatto riferimento al conflitto lungo il confine israelo-libanese e israelo-siriano, secondo la China Central Television.

Ha aggiunto che ciò rende “le prospettive preoccupanti”.

Zhai ha invitato la comunità internazionale a esercitare “la massima vigilanza” e ad adottare misure immediate per sollecitare le parti interessate a rispettare rigorosamente il diritto umanitario internazionale ed evitare un grave disastro umanitario, compiendo “sforzi congiunti per controllare la situazione”.

Zhai avrebbe anche affermato che la Cina è disposta a fare “tutto ciò che è favorevole” per promuovere il dialogo, raggiungere un cessate il fuoco e ripristinare la pace, nonché promuovere la soluzione dei due Stati.

La settimana scorsa Zhai ha attribuito la causa della crisi tra Israele e Gaza alla mancanza di garanzie per i diritti dei palestinesi quando ha incontrato il suo omologo russo in Qatar, mediatore del conflitto.

Zhai ha affermato che la Cina continuerà a mantenere stretti contatti con la comunità internazionale, compresi i paesi arabi.

Lunedì è previsto il suo arrivo negli Emirati Arabi Uniti per partecipare alla decima sessione delle relazioni sino-arabe e del dialogo tra civiltà sino-araba, dove pronuncerà un discorso.

READ  I candidati pro-Pechino conquistano le vittorie alle elezioni di Hong Kong in un contesto di affluenza record

Il portavoce del ministero degli Esteri Mao Ning ha detto in una regolare conferenza stampa che l’inviato intende continuare a visitare anche “parti importanti in Medio Oriente” quando gli è stato chiesto se Zhai visiterà Israele o i territori palestinesi.

Secondo la CCTV, ha intenzione di visitare l’Arabia Saudita, la Giordania e altri paesi della regione.

Prima del suo viaggio, Zhai ha telefonato ai capi dei ministeri degli Esteri di Palestina, Israele, Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Norvegia, nonché ai rappresentanti speciali delle Nazioni Unite e dell’Unione Europea.

La China Central Television ha citato Zhai che ha affermato che la Cina ha fornito e continuerà a fornire aiuti umanitari di emergenza ai palestinesi attraverso le Nazioni Unite e attraverso canali bilaterali per contribuire ad alleviare la crisi umanitaria.

Lo riferisce Liz Lee. A cura di Christian Schmollinger e Edwina Gibbs

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *