Gennaro Gattuso sembra spiegare il rifiuto del manager degli Spurs con le sceneggiature di “Chaos”

Gennaro Gattuso ha descritto le sue trattative per assumere il posto vacante dirigenziale al Tottenham come un “caos”, secondo il nazionale italiano Lorenzo Insigne.

La coppia rimane vicina al capitano del Napoli Insigne Gattuso durante il suo mandato al club tra dicembre 2019 e il mese scorso quando l’allenatore e il club si sono separati.

Gattuso è stato poi nominato presidente della Fiorentina, con contratto in vigore dal 1° luglio ma il 17 giugno – due settimane prima dell’inizio dell’affare – è stato confermato l’annullamento del trasferimento.

Si diceva che ci fosse uno scollamento tra la società e l’allenatore per quanto riguarda il reclutamento dei giocatori e il coinvolgimento dell’agente di Gattuso, Jorge Mendes.

Gennaro Gattuso ha lasciato il Napoli il mese scorso e le discussioni sulla sua nomina alla Fiorentina sono crollate

Dopo aver confermato che l’ex combattivo centrocampista era ancora una volta free agent, è stato ampiamente riportato che si trattasse del primo incarico dirigenziale del Tottenham.

Ciò ha portato a una giornata di caos per il club del nord di Londra, che si sarebbe ritirato dai colloqui avanzati con Paolo Fonseca per rivolgere la propria attenzione a Gattuso.

Meno di un giorno dopo, è stato poi rivelato che l’italiano non era più oggetto di studio, in collaborazione con gruppi di fan che hanno evidenziato commenti che ha fatto in passato in merito al razzismo e al sessismo nello sport.

Alcuni dettagli di quei colloqui apparentemente di breve durata tra Gattuso e Tottenham sono stati rivelati dal capitano del Napoli Insigne, che ha risposto a una domanda sulla situazione.

READ  La millesima partita di Serena Williams si è conclusa con una sconfitta agli Open d'Italia

Insigne ha detto in conferenza stampa, secondo quanto ho riportato calcio italia : “Ci siamo messaggiati, mi ha detto che c’era un po’ di confusione.

“Ma ora sono concentrato sull’euro, mentre lui è in vacanza quindi non gli farò domande del genere”.

Chi dovrebbe nominare il Tottenham come prossimo allenatore? Commenta qui sotto

La situazione manageriale al Tottenham non è ancora del tutto chiara e il club non sembra essere vicino alla nomina del successore permanente di Jose Mourinho, licenziato due mesi fa.

Ryan Mason ha assunto la carica temporanea per il resto della stagione, ma l’ex centrocampista non era nel radar del club per ereditare la posizione permanente.

I colloqui con Fonseca e Gattuso sono seguiti ai tentativi falliti del club di mettere in scena un ritorno clamoroso per il loro ex allenatore Mauricio Pochettino, che rimane al PSG, insieme ad Antonio Conte – che ha lasciato l’Inter dopo averli guidati alla loro prima partita. Titolo di Serie A in 11 anni.

Il processo è iniziato con le discussioni con Julian Nagelsmann – allora presidente dell’RB Lipsia – ma la sua decisione di rilevare il Bayern Monaco ha distolto l’attenzione sull’allenatore uscente del Bayern Hansi Flick, che a sua volta assumerà la guida della nazionale tedesca, succedendo a Joachim Loew. Dopo Euro 2020.

Successivamente è stato rivelato dal presidente del Siviglia Jose Castro che il loro presidente Julen Lopetegui aveva rifiutato un’offerta “sorprendente” del Tottenham per rimanere nel club spagnolo.

Il Tottenham è uno dei tre club della Premier League senza allenatore, insieme a Crystal Palace ed Everton.

READ  L'adolescente italiano ha ottenuto la sua prima vittoria nella top ten e Tsitsipas si è qualificato in Messico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *