Funzionari della dogana statunitense sequestrano le feci di giraffa di una donna all’aeroporto del Minnesota: un’anomalia

Funzionari della dogana statunitense sequestrano le feci di giraffa di una donna all’aeroporto del Minnesota: un’anomalia

Le autorità confiscano le feci di giraffa

Stampa associata – | Storia: 450713

Gli agenti doganali federali hanno criticato i piani di una donna dell’Iowa che voleva creare gioielli con le feci di giraffa, li ha raccolti durante un viaggio in Kenya e li ha riportati negli Stati Uniti nel suo bagaglio.

La donna ha dichiarato la piccola scatola contenente le feci quando è stata selezionata per il controllo dei suoi effetti personali al suo arrivo all’aeroporto di Minneapolis-St. Paul il 29 settembre, secondo la US Customs and Border Protection.

La donna, la cui identità non è stata rivelata, ha detto ai funzionari che intende utilizzare i rifiuti per realizzare una collana, come ha fatto in passato con gli escrementi degli alci.

Secondo The Verge, le feci di giraffa possono essere riportate negli Stati Uniti con i permessi e le ispezioni adeguati Radio pubblica del Minnesota. La stazione ha riferito che la donna non rischia sanzioni perché ha dichiarato lo sgabello e lo ha consegnato alla dogana.

Gli specialisti agricoli dell’agenzia hanno distrutto gli escrementi della giraffa.

“Esiste il rischio reale che le feci vengano introdotte negli Stati Uniti”, ha affermato in una nota LaFonda D. Sutton Burke, direttore sul campo della dogana e della protezione delle frontiere a Chicago. “Se questa persona fosse entrata negli Stati Uniti e non avesse dichiarato questi oggetti, c’è un’alta probabilità che si ammalerebbe a causa di questi gioielli e soffrirebbe di gravi problemi di salute.”

READ  Il creatore del 1883 Taylor Sheridan ha rivelato che la serie prequel di Yellowstone non avrà una seconda stagione

La peste suina africana, la peste suina classica, la malattia di Newcastle, l’afta epizootica e la malattia vescicolare dei suini sono tra le malattie considerate a rischio in Kenya dalla dogana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *