Ford deposita un brevetto per un sistema in grado di recuperare da remoto un veicolo – Ars Technica

Ford deposita un brevetto per un sistema in grado di recuperare da remoto un veicolo – Ars Technica

USPTO

Un uso piuttosto miserabile, anche se in qualche modo prevedibile, delle auto connesse sta iniziando a fare il giro questa settimana con una scoperta di brevetto, pubblicata il mese scorso dal titolo “Sistemi e metodi di recupero dei veicoli. “

Il brevetto depositato da Ford descrive un sistema in base al quale una banca o una società di autonoleggio può disabilitare da remoto alcune funzionalità – l’aria condizionata o la radio – o forse l’auto stessa nei casi in cui la persona che noleggia l’auto non tiene il passo con i pagamenti.

Forse in riconoscimento del fatto che gli Stati Uniti sono diventati una società molto incentrata sull’auto dagli anni ’50, il brevetto descrive come “il blocco può essere temporaneamente revocato in caso di emergenza per consentire al veicolo di recarsi in un centro medico” quando l’emergenza è un’emergenza medica.

Il brevetto descrive anche come il blocco potrebbe essere condizionato, consentendo ai proprietari di continuare a utilizzare il veicolo durante la settimana in modo che le interruzioni non pregiudichino i loro mezzi di sussistenza. Il sistema può anche consentire al veicolo di operare all’interno di un geo-recinto specificato.

Oltre a utilizzare il sensore GPS del veicolo per determinare la posizione del veicolo, il brevetto descrive l’uso di altri sensori, come telecamere ottiche, lidar e sensori a ultrasuoni, per determinare se il veicolo è parcheggiato in un garage per scoraggiare un tentativo di recupero.

Consente persino indennità per i veicoli a guida autonoma, che possono effettivamente riprenderne il possesso, guidando verso un’area di detenzione per volere di un computer di recupero.

Ford ha detto ad Ars: “Non abbiamo intenzione di pubblicarlo. Depositiamo brevetti per nuove invenzioni come una normale linea d’azione, ma non sono necessariamente indicativi di nuovi piani commerciali o di prodotto”.

READ  È stato ripreso dalla telecamera? Il proprietario dell'azienda di Winnipeg afferma che il contenitore in eccesso è stato organizzato dalla Garbage Company-Winnipeg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *