Finale di Prada Cup: secondo giorno

Finale Prada Cup: secondo giorno – L’Italia sale 4 volte

Di Ben Gladwell – Sail-World NZL 14 febbraio 01:03 EST
14 febbraio 2021

Luna Rossa e Ineos affrontano il vento nel loro primo grande duello di interferenza. © America’s Cup Media

Luna Rossa Prada Pirelli e Ineos Team UK hanno ripreso oggi la loro battaglia nel punto più orientale della Route E oggi, e riprendono la battaglia oggi, Auckland. Dopo un inizio traballante, Ben Ainslie e l’equipaggio dovevano davvero ottenere alcuni punti in classifica.

Hauraki Bay – che si traduce in venti settentrionali – è all’altezza del suo nome oggi con un nodo duro da 18 a 21 nodi in giri di gara regolari, spingendo i funzionari di gara a passare alla pista E – nota come “The Back Paddock – dove la brezza è più forte dolce ma variabile. “10 nodi.

In chi sarà questa commedia resta da vedere. Ineos fa molto affidamento sull’intelligenza tattica di Giles Scott che è unico tra i concorrenti nel suo ruolo di tattico specializzato. Da un lato, Luna Rossa avrà Jimmy Spethiel e Francesco Bruni come timoniere e tattico oltre al controllo dei passeggeri e del timone.

Ecco come è successo oggi:

Gara 1:

Siamo finalmente arrivati ​​ad alcune eccitanti cose pre-party tra Spithill e Ainslie. Ineos ha rinforzato il vento di Luna Rossa e ha puntato il gancio mentre le barche si dirigevano verso la linea di partenza, ma Luna Rossa ha scavalcato e ha saltato il percorso davanti a loro. Eneos scese dalla barca e si allontanò. Luna Rossa ha sigillato il coperchio ed è andata con loro, entrambe le barche si imbarcano in porto e si dirigono al limite destro.

Le barche oggi sembrano ancora più equilibrate. Quando si sono spinti in frontiera, Luna Rossa è rimasta davanti e dietro fino al confine del porto, a 60 metri di distanza. Questa è stata la prima vera serie di vittorie che abbiamo visto, poiché le barche si accontentavano di navigare fianco a fianco, cercando di ottenere un vantaggio in pura velocità e quota sull’avversario piuttosto che cercare una brezza diversa. Ineos sembrava avere un profilo molto migliore e stava facendo dei successi quando si spingeva oltre i confini. Luna Rossa ha continuato a varcare i confini e la latitudine, raggiungendo il punteggio più alto con poche manovre in meno e portandosi in testa per oltre 100 metri in cima al gruppo. Il delta era al segno dei 9 secondi.

READ  Studenti baccalaureati 2020 Matematica. Abbiamo i primi temi quest'anno e le scale di correzione

Le velocità delle barche sottovento erano molto uguali, poiché le barche erano chiuse a una distanza di 140 metri. Se c’era una differenza tra i due era nelle manovre. Luna Rossa sembra aumentare la lunghezza della barca circa ogni volta che entra o trema. Luna Rossa ha girato di nuovo la boa di fondo di 9 secondi, ma sembrava molto più vicina di quanto non fosse in cima. Luna Rossa ha ruotato il cancello di sinistra ed esteso questo lato della corsia dove Ineos è andato allo stesso cancello ma ha tenuto entrambe le chips verso il basso e rotolato dritto in una corsia, completando efficacemente una rotazione di 180 gradi a 40+ nodi.

Nonostante solo uno stretto vantaggio, Luna Rossa sembrava inizialmente felice di lasciare che Eneos si separasse da loro e invece di seguire Luna Rossa a sinistra, hanno continuato a raggiungere la frontiera. Quando sono tornati insieme, Spithill e Bruni hanno implementato un libro di testo schiacciato, in cui sono intervenuti direttamente di fronte a Ineos e li hanno costretti a prendere un altro corso dopo aver appena accelerato alla velocità di gara dopo l’intervento precedente. Questa era ormai una vera gara. Luna Rossa è stata nettamente più veloce nelle manovre, guadagnando un vantaggio di 180m. Dovevano aver visto il loro vantaggio ed erano ansiosi di spremere il loro terreno, costringendo Ineos a navigare dietro Luna Rossa sullo stand Luna Rossa o a partire ancora e ancora, rimbalzando troppo lontano e non sono mai stati in grado di allungare le gambe e accelerare . Questa è probabilmente la cosa più vicina che abbiamo visto a un classico match race tra due AC75.

Luna Rossa volge nuovamente la boa in avanti, poiché il suo vantaggio si estende a 18 secondi e 320 metri. Se Ineos ha una possibilità nella serie, dovrebbero iniziare a portare le regate a Luna Rossa, ma hanno permesso a Spethyl e Bruni di dettare i termini e navigare dove vogliono, lasciando Ineos a navigare nella parte indesiderata della pista. La splendida chiamata di linea nella boa di fondo è quasi rovinata da un “JK” meno che eccellente, che è ciò che Spithill e Bruni chiamano un giro verso la boa di fondo. Scoreggiano davanti a loro, ma restituiscono la maggior parte della loro avanzata a Ineos che è tornato in 9 secondi.

Anche se JK non è stato particolarmente veloce, ha messo bene gli italiani contro Ineos che ha fatto un giro tradizionale all’altra porta. Ciò significava che mentre si avvicinavano al confine, l’Italia poteva avanzare un po ‘in anticipo e posizionarsi per essere direttamente davanti agli inglesi, costringendoli a riprendere il duello di intervento dal giro precedente, anche se questa volta stavano azionando l’Ineos in alto a destra -contorno della mano. Come prima, ad ogni passo Eneos dava a Luna Rossa un ulteriore avanzamento di 10 metri. Ci sono stati più chiodi nella prima metà di questa tappa che nelle gare complete precedenti in regata.

READ  L'Italia annienta gli Stati Uniti >> Scuttlebutt Sailing News

Quando sono entrati negli ultimi 500 metri di questo colpo, Luna Rossa stava avanzando di 150 metri e si è stabilito in una posizione molto dominante sulla linea di dritta, non dando ad Eneos altra scelta che seguirli direttamente mentre si dirigevano verso la boa finale. Arrotondamento. In un promemoria sulle forze G a bordo di queste barche, Giles Scott ha visto scivolare avanti e indietro sul ponte mentre l’equipaggio si affrettava a saltare mentre attraversava la barca. Luna Rossa ha effettuato una run finale pulita, con palpebre larghe per rimanere tra la boa di fondo e la britannica.

Questa è stata una gara molto più serrata di quella che abbiamo visto nella Prada Cup, ma Luna Rossa ha comunque dominato bene, conducendo 3-0 nella serie.

Gara 2:

Un’altra sequenza di iniziazione imperdibile per Ineos che li ha visti puntare verso il cielo grazie a un problema di controllo della frustrazione – uno sfortunato incidente che è stato accompagnato da una lingua non proprio britannica nelle comunicazioni di bordo. Ha lasciato nuovamente Luna Rossa per partire senza impedimenti e saltare a 100 metri di vantaggio. Questo ha aperto la porta a Luna Rossa per installare un’altra copertura impermeabile, ancorando la barca britannica al bordo destro nella seconda regata che si preannunciava un po ‘densa per i mulini.

Luna Rossa ha mantenuto il suo vantaggio, con Ineos facilmente coperto e tenuto stipato a 150 metri dietro la gamba quasi interamente. Arrotonderanno la prima tacca superiore 12 secondi prima. Luna Rossa stava letteralmente seguendo il manuale di istruzioni del match-racing, rimanendo proprio tra l’uomo e il tag. Le barche sembravano incredibilmente identiche nelle circostanze, quindi mentre il delta era a questo punto non più di 150 metri sembrava essere un vantaggio di leadership, che Ineos non era in grado di fare nulla al riguardo. Tuttavia, le comunicazioni a bordo di Ineos erano molto confortevoli, quindi probabilmente sapevano qualcosa che non era chiaro per lo spettatore sulle loro probabilità di vincere la prima gara della serie. Ancora una volta il delta era alla boa di fondo 10 secondi, e ancora una volta gli inglesi si avvicinarono alla traiettoria di JK, volando verso il confine sinistro, e poco dopo furono seguiti da Luna Rossa che guardò nel posto del box per sistemare nuovamente. Al vento.

READ  Ernesto Coppola, Coppola Foods, su Rick Astley, Coffee and Old Italian Comedies | File personali, domande e risposte

Ineos ha ricevuto un calcio di rigore quando sono tornati a centrocampo. Ainslie non ha ritenuto che fosse giustificato e la grafica di Virtual Eye ha suggerito che non ha sfondato. Un altro passo nel seguire il leader ha fatto per una guardia tranquilla, che sarebbe andata bene ai russi della Luna. Il dislivello si era lentamente ridotto a una distanza di circa 250 metri quando le barche avevano raggiunto la boa più alta e la brezza sembrava essere un po ‘moderata. Con loro arrotondata la boa, la Luna Rossa è aumentata a 21 secondi.

Una grande virata della mano destra di circa 20 gradi ha portato alla mano di Luna Rossa che è balzata per avanzare di 500 metri, cercando per un attimo di poter raggiungere la boa senza premere, ma la brezza si è arretrata e ha costretto la doppia strambata vicino il fondo fino a raggiungere Mark con la mano sinistra e tornare al loro lato preferito della bicicletta.

Era ormai chiaro che se Eneos avesse vinto questa regata, Luna Rossa avrebbe dovuto commettere un fallo incomparabile. Ora erano abbastanza avanzati da poter fare quello che volevano, scegliere i loro turni e uscire con un anticipo di 500 metri, e girare la boa finale per più di 35 secondi.

Finora, Ineos sembra essere stato nuovo alle idee su come visitare Luna Rossa. La loro strategia e il loro comportamento ci ricordano fortemente l’ACWS alla fine del 2020. Questa performance pone la domanda, Luna Rossa sta navigando su una barca notevolmente più veloce, o sta navigando solo in regate perfette? È solo il caso di Ineos che vince qualche start a cambiare questa situazione? O sono in un buco più profondo?

Luna Rossa ha portato 4-0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *