Egitto e Italia stanno discutendo di collegare l’energia con l’avanzamento dei collegamenti con Cipro e Grecia

Egitto e Italia stanno discutendo di collegare l’energia con l’avanzamento dei collegamenti con Cipro e Grecia

Torri di trasmissione – archivio

IL CAIRO – 10 aprile 2023: Al via con Roma le consultazioni sull’interconnessione elettrica tra Egitto e Italia, ha detto il portavoce del ministero dell’Energia elettrica, Ayman Hamza, un progetto che trasformerebbe l’Egitto in un ponte per la trasmissione dell’energia elettrica dall’Africa verso l’Europa.


Nel frattempo, Hamza ha dichiarato a Egypt Today che il più grande progetto di interconnessione elettrica al mondo tra Egitto, Grecia e Cipro è in fase di consultazioni tecniche e scambio di ricerche.


La potenza trasmessa dall’Egitto attraverso un cavo sottomarino raggiungerà i 2.000 megawatt.


La massima richiesta nella rete nazionale egiziana è nel periodo estivo, mentre in Europa la domanda raggiunge i picchi durante l’inverno, consentendo alla rete di operare sempre al meglio.


Sono inoltre in corso i lavori per un altro progetto di interconnessione elettrica tra l’Egitto e l’Arabia Saudita, dove sono già in fase di installazione torri di trasmissione nei due Paesi. Le ore di punta nei due paesi differiscono di sei ore.


Il ministro ha affermato che l’Egitto intende trasformarsi in un hub energetico globale man mano che la rete elettrica nazionale diventa più forte, consentendo molti progetti di interconnessione elettrica.


L’Egitto può stabilire progetti di energia rinnovabile fino a 90.000 megawatt. Ha aggiunto che l’enorme eccedenza consente diversi progetti di interconnessione elettrica.


Ha continuato affermando che i progetti di interconnessione energetica aumenteranno l’elettricità generata da energia rinnovabile e collegheranno la rete a livello nazionale e regionale, il che porterà alla stabilità e alla sicurezza dell’approvvigionamento.

READ  "L'accordo pesa sui giocatori. Il gol di Milinkovic deve cambiare il vento".

La copertura è stata fornita dalla misericordia del Ramadan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *