Divieto nave da crociera Venezia: l’Italia approva provvedimento a tutela del lago storico

Il governo italiano ha approvato misure per vietare le grandi navi da crociera nella storica laguna di Venezia per proteggere il sito dall’eccessivo turismo.

L’accesso al lago e alla famosa Piazza San Marco è da anni oggetto di contesa tra ambientalisti, associazioni turistiche e operatori crocieristici. Le tensioni sono aumentate nel 2019, quando una nave da crociera si è scontrata con una piccola imbarcazione turistica all’interno del lago, ferendo cinque persone.

Guarda: Il governo italiano ha approvato misure che vietano le grandi navi da crociera sulla storica laguna di Venezia per proteggere il sito dall’eccessivo turismo.

Mentre Venezia si prepara ad accogliere la sua tradizionale folla di visitatori quest’estate, il caso è diventato una prova di forza da entrambe le parti.

I turisti uccidono le pistole, ma sono dipendenti dai loro soldi

Il governo ha approvato un decreto che vieta dal lago di grandi navi da crociera e grandi navi mercantili dal 1 agosto, mentre si stanno valutando nuovi porti di attracco lontano dalla città, secondo la nota. Il governo ha anche stanziato 157 milioni di euro (185 milioni di dollari) per costruire un porto temporaneo nella vicina Marghera. Bloomberg News ha riportato martedì il piano per vietare le navi.

Nazioni Unite UNESCO Questa settimana ha raccomandato che Venezia sia inserita nella lista dei Patrimoni dell’Umanità in pericolo.

Assist di Marco Bertacci e Jerrold Colten

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.