Cosa dovresti sapere sulla birra prima di versarla

Cosa dovresti sapere sulla birra prima di versarla

Versare la birra dalla bottiglia al bicchiere – Kovtun Dmitriy / Shutterstock

Non è passato molto tempo da quando si credeva che si volesse meno schiuma possibile nel versare la birra, ma le cose stanno cambiando. Per aggiornarsi sulle ultime tendenze sulla mescita della birra, Tasting Table ha contattato Jeff Tyler, comproprietario e capo birraio di Birrificio e cucina per il commercio di spezie. “Le due cose più importanti da considerare quando si versa la birra da una lattina o da una bottiglia è sapere che tipo di birra è e quanto è gassata”, ci ha detto Tyler.

“Con la birra forte gassata (ovvero il 95% della birra che compreresti in un negozio di liquori)… di solito vuoi versare la birra un po’ più forte di quanto pensi che dovresti, direttamente sul fondo del bicchiere o con il bicchiere Con una leggera angolazione“L’obiettivo qui è consentire a una buona quantità di anidride carbonica di” fuoriuscire “dalla soluzione (renderla schiumosa) durante il versamento”, spiega Tyler.

Poiché la maggior parte delle persone tende ad evitare la formazione di schiuma, gli abbiamo chiesto perché dovrebbero cambiare le loro pratiche. “L’idea alla base di questo versamento più aggressivo è che non vuoi davvero che tutte quelle bolle rimangano nella birra perché finiranno nel tuo stomaco e finirai per farla ruttare tutta. Ridurre la CO2 significa Puoi ancora sentirne l’odore …Ma così si evita di riempirsi lo stomaco di schiuma di birra.”Lo stesso concetto vale per la birra alla spina, indipendentemente dal fatto che sia scura o chiara.

Per saperne di più: 13 tipi di bevande alcoliche che dovrebbe avere il tuo bar di casa

READ  Il Panthevm Roma Watch rende omaggio all'architettura romana della Cupola del Pantheon – Design di Yanko

Birra speciale

Campioni di birra artigianale

Campioni di birra artigianale – Loribatterson/Getty Images

E il restante 5% di birra? Secondo Jeff Tyler, dovresti cercare le parole “naturalmente gassato” o “bottiglia/lattina condizionata” sul contenitore stesso. “Ciò significa che il birrificio ha aggiunto lievito e un po’ di zucchero direttamente alla bottiglia o alla lattina appena prima di sigillarla”, spiega. Il lievito fermenta lo zucchero per creare carbonatazione direttamente all’interno della bottiglia. Non è un metodo particolarmente popolare. Ma lo troverai con alcune birre belghe e acide.

Questo processo lascia uno strato di sedimento sul fondo della bottiglia o della lattina. “Quando lo versi, vuoi versarlo delicatamente e perfettamente tutto in una volta (non inclinare la bottiglia verso il basso, in posizione verticale, quindi abbassarla di nuovo perché questo mescolerà il lievito)”, sottolinea Tyler. “Lascia le ultime once di birra nella bottiglia e dovresti ritrovarti con un versamento limpido nel bicchiere e l’eventuale lievito rimasto nella bottiglia.” È un processo simile per le piante e le IPA nebbiose che tendono anche a contenere sedimenti.

La morale della storia è che devi far uscire la carbonatazione in modo da non ritrovarti con un grosso grumo gorgogliante alla bocca dello stomaco ogni volta che colpisci la barra. E se stai bevendo una birra artigianale che ha dei sedimenti sul fondo, lascia semplicemente l’ultimo pezzetto non versato in modo da non finire per mangiare i residui di limo.

Leggi il Articolo originale sul tavolo di degustazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *