Come una squadra svizzera di terza divisione ha aiutato Christian Eriksen a tornare al calcio dopo il suo arresto cardiaco

Situata all’estremità meridionale della Svizzera, a due passi dal confine italiano, la cittadina di Chiasso è l’improbabile scenario di una delle più grandi storie dello sport.

Eppure, mentre il mondo del calcio guardava dall’altra parte, uno dei migliori registi d’Europa stava dando gli ultimi ritocchi a una rimonta anche se solo otto mesi fa non avrebbe creduto possibile.

Il 12 giugno dello scorso anno, Christian Eriksen ha subito un arresto cardiaco durante la partita della Danimarca a Euro 2020 con la Finlandia a Copenaghen, a cui ha avuto la fortuna di sopravvivere.

Christian Eriksen è tornato in Premier League dopo essersi unito al Brentford con un contratto di sei mesi

Lo scrittore danese è stato annunciato come giocatore dei Bees il giorno della scadenza del trasferimento di lunedì

Lo scrittore danese è stato annunciato come giocatore dei Bees il giorno della scadenza del trasferimento di lunedì

Era dotato di un defibrillatore cardioverter impiantabile (ICD) – un dispositivo in grado di far ripartire il cuore – e in quella fase l’attenzione era rivolta a vivere di nuovo una vita normale, piuttosto che lo sport professionistico.

Eppure, entro l’ultima settimana di dicembre, Eriksen si sarebbe svegliato nel suo appartamento del Milan, avrebbe fatto colazione e avrebbe fatto il viaggio di un’ora fino allo Stadio Comunale, la casa da 4.000 posti dell’FC Chiasso, che gioca nella terza divisione del calcio svizzero. .

Il Chiasso ha un forte legame con l’Inter, l’ex club di Eriksen, ed è stato felice di fare ciò che poteva aiutare la sua riabilitazione.

Lì, Eriksen si allenava da solo in campo, sforzando ogni tendine con un obiettivo in mente: tornare al calcio professionistico di alto livello, idealmente in Premier League. Chiasso gli ha fornito frutta e bevande energetiche mentre Eriksen ha lavorato su vari esercizi con il suo personal fitness trainer e trascorrendo anche del tempo in palestra.

Il regime richiedeva una notevole autodisciplina. Eriksen non aveva colleghi contro cui mettersi alla prova, nessun allenatore da impressionare né un contratto da preservare.

La sua carriera con Ajax, Tottenham e Inter lo ha reso un uomo ricco. Motivarsi per ritrovare il massimo della forma fisica, senza alcuna garanzia di attrarre un club, non è stato un compito facile, ma Eriksen ci è riuscito. Il danese, 29 anni, credeva che fosse una questione di quando, non se, avrebbe potuto riprendere.

Si era già allenato in circostanze insolite. Durante il primo lockdown per il coronavirus nella primavera del 2020, Eriksen ha vissuto nel complesso di allenamento dell’Inter vicino al Lago di Como e si è mantenuto in forma facendo uno sprint nel parcheggio sotterraneo.

Prima di Natale, ha fatto una serie di esami medici approfonditi per determinare se poteva nuovamente praticare sport agonistico.

Eriksen (a sinistra) si stava allenando nell'ex club dell'Ajax nella squadra di riserva prima di unirsi al Brentford

Eriksen (a sinistra) si stava allenando nell’ex club dell’Ajax nella squadra di riserva prima di unirsi al Brentford

“I risultati sono stati così buoni che ci aspettiamo che sia coinvolto in un allenamento di gruppo con una squadra più avanti a gennaio”, ha detto l’agente di Eriksen Martin Schoots Posta sportiva il 3 gennaio.

A questo punto, l’interesse dei club di tutta Europa e oltre stava iniziando a svilupparsi. Il contratto di Eriksen con l’Inter era stato risolto prima di Natale, poiché la legge italiana impedisce agli adulti che indossano ICD di praticare sport.

READ  Galleria fotografica: Scudetto lampo, Beuli a +6 nell'Inter

I club di Olanda, Danimarca e Inghilterra sono stati i primi a mostrare la loro mano, seguiti da altri da Germania, Stati Uniti e Brasile. Rilanciare la sua carriera in Inghilterra, tuttavia, è sempre stata la prima scelta di Eriksen.

Durante sei anni e mezzo al Tottenham, Eriksen è diventato uno dei migliori creatori della Premier League e si è stabilito nella sua casa di Hampstead, a nord di Londra.

Il 29enne è stato uno dei migliori giocatori del Tottenham quando è stato l'ultimo nella massima serie inglese

Il 29enne è stato uno dei migliori giocatori del Tottenham quando è stato l’ultimo nella massima serie inglese

Conosce il boss del Brentford Thomas Frank da quando hanno lavorato insieme alla squadra danese Under 17 e la presenza di sette compagni danesi nella rosa della prima squadra ha reso i Bees una destinazione logica.

Una volta che il contratto è stato risolto – un accordo fino alla fine della campagna, senza vincoli – le trattative sono andate avanti senza intoppi. Entrambe le parti hanno mantenuto i contatti con il cardiologo professor Sanjay Sharma per tutto il tempo.

Anche se era un free agent, Brentford voleva Eriksen a bordo entro la fine della finestra di trasferimento, in modo che potesse essere incluso nella rosa di 25 uomini della Premier League.

“Il ritorno di Christian Eriksen al calcio è rivoluzionario”, ha affermato il professor Aneil Malhotra, cardiologo principale di club tra cui Manchester City, Leeds e Manchester United.

Eriksen conosce l'allenatore del Brentford Thomas Frank, che lo allenava nell'Under 17 della Danimarca

Eriksen conosce l’allenatore del Brentford Thomas Frank, che lo allenava nell’Under 17 della Danimarca

“Sarà il primo giocatore, per quanto ne so, in Premier League a giocare con un ICD. Nel calcio gioca in un ambiente, a differenza di alcuni sport, molto visibile e relativamente sicuro.

‘Parteciperà in un ambiente particolarmente monitorato durante l’esercizio. Ci saranno molte persone in giro e, ovviamente, ha questo dispositivo come supporto. So che sarà seguito da vicino dal club e anche da un cardiologo sportivo esperto’.

La prima volta che il mondo intero ha saputo del lavoro di Eriksen al Chiasso è stato quando ha pubblicato clip sui suoi canali di social media, con calci di punizione che volavano nell’angolo superiore.

Dopo tutto quello che ha ottenuto dallo scorso giugno, pochi scommetterebbero contro di lui ripetendo il trucco in Premier League nelle prossime settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.