Come l’Aston Villa ha fatto una sorpresa sorprendente nella vittoria dell’Italia ai Mondiali 2006

L’ultimo episodio del podcast Claret & Blue ha visto la partecipazione dell’esperto stilista di abbigliamento Rob Warner che è apparso nello show classificando le migliori e peggiori magliette dell’Aston Villa nel corso degli anni.

In precedenza Robb ha lavorato con Puma e Umbro, dove è stato responsabile del design di molte maglie famose come il kit “Aguero-moment” del Manchester City, la maglia dell’Italia vincitrice della Coppa del Mondo 2006 e molti altri come Camerun ed Everton.

Indipendentemente dai suoi enormi successi, Warner è un fan del Villa, proprio come qualsiasi altro fan del club, tiene a cuore i colori bordeaux e blu e questo si è riflesso in molti modi diversi nel suo lavoro. Uno di questi modi è stato il modo in cui ha incorporato il club che ama così tanto nella storica Italia vincitrice della Coppa del Mondo 2006.

Rob ha detto questo nell’episodio in primo piano: “È stata una scelta naturale. Se guardi il filmato del torneo (Coppa del Mondo 2006), uno dei tre set di portieri che abbiamo realizzato per Buffon era però un blu marino, ma anche un viola intenso. .

LEGGI ANCHE: Il pianto di Graham Taylor che ha salvato l’Aston Villa

LEGGI ANCHE: Un trasferimento di £ 50 milioni potrebbe completare la squadra del Villa

“Marcello Lippi e la sua squadra avevano una tavolozza di colori di viola intenso, bianco e blu navy. Ho trovato un anello debole nella storia italiana per presentarlo come un colore reale ed è per questo che è stato indossato dallo staff e non dai giocatori. In in effetti, era solo per i colori della villa. Volevo vedere la Villa ai Mondiali!”

La prima partita ufficiale dell’Italia come squadra internazionale fu contro la Francia nel 1910, e da allora i due paesi hanno sviluppato una forte rivalità nel calcio e questo si riflette in questo torneo.

La Coppa del Mondo 2006 passerà alla storia come uno dei tornei più emozionanti fino ad oggi. L’Italia ha battuto la Francia in un emozionante calci di rigore in una partita che ha visto Zinedine Zidane espulso per un colpo di testa contro Marco Materazzi. I due coinvolti nell’incidente sono stati anche i capocannonieri dell’1-1 finale e la partita si è conclusa.

Villa ora ha una rivendicazione legittima e un collegamento al successo della squadra in Coppa del Mondo grazie al lavoro di Warner durante la realizzazione di questo kit. Non molti club possono dire di aver vinto il Mondiale, ma l’Aston Villa sì.

LEGGI ANCHE: Il centrocampista del Manchester City si è intrufolato nell’accademia di Villa

Per saperne di più: Il modello inquietante che è emerso dai giocatori del Villa che giocano per l’Inghilterra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.