Capcom ha venduto più di 100.000 copie dei suoi giochi in Russia lo scorso anno nonostante la sospensione delle operazioni

Capcom ha venduto più di 100.000 copie dei suoi giochi in Russia lo scorso anno nonostante la sospensione delle operazioni

Capcom ha rivelato la geografia delle sue vendite di giochi per lo scorso anno fiscale. Sebbene la società avesse sospeso le sue attività commerciali in Russia, il paese era ancora allo stesso livello di Canada, Italia e Francia.

Combattente di strada 6

All’inizio di questo mese, Capcom ha celebrato il suo 40° anniversario condividendo alcune statistiche sulla sua attività globale. È stato anche lanciato Città Capcomun sito Web in cui i fan possono visitare un museo virtuale e apprendere alcuni fatti sui principali franchise dell’editore.

Secondo la pagina dedicata Pubblicato sul sito web di CapcomLa società ha venduto quasi 500 milioni di unità dei suoi giochi negli ultimi 40 anni. Ancora una volta ha evidenziato le vendite a vita precedentemente condivise della sua serie di punta: combattente di strada (49 milioni di copie), vampiro (142 milioni) e cacciatore di mostri (92 milioni).

Ma la parte più interessante è una mappa che mostra la geografia delle vendite di Capcom. Contiene informazioni sui paesi in cui la società ha venduto la maggior parte delle unità durante lo scorso anno fiscale terminato il 31 marzo 2023.

Come si può vedere sopra, gli Stati Uniti, la Cina, il Giappone, il Regno Unito, la Germania, il Brasile e l’Argentina hanno fornito i maggiori contributi ai paesi con vendite superiori a un milione di unità. Ma Capcom ha anche venduto più di 100.000 copie dei suoi giochi in Russia, anche se i suoi titoli non sono ufficialmente disponibili lì.

Proprio come molti altri editori globali, Capcom ha sospeso le vendite dei suoi giochi in Russia nel marzo 2022, poco dopo l’inizio della guerra in Ucraina. Tuttavia, va notato che l’editore giapponese non ha rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale in merito a questa decisione.

READ  Colavita acquista l'olio d'oliva e l'aceto The O Company

Attualmente, i giocatori russi non possono acquistare legalmente i giochi Capcom su Steam o altri negozi ufficiali. Questo vale sia per i titoli rilasciati prima del 24 febbraio che per i nuovi prodotti come Resident Evil 4 E Combattente di strada 6.

Un modo per gli utenti locali di aggirare queste restrizioni è acquistare chiavi Steam prive di regione su piattaforme di terze parti o acquistare copie fisiche di giochi per console che vengono portati nel paese attraverso canali di importazione grigi. Quindi è probabile da dove provengano quelle oltre 100.000 unità.

Non è chiaro quante unità di giochi Capcom siano state vendute in Russia nell’anno fiscale ’21, quindi è difficile confrontare l’effetto che la sospensione delle vendite ha avuto sulle entrate dell’azienda nella regione.

Secondo l’immagine sopra, la Russia era tra i 23 paesi con vendite di oltre 100.000 unità. L’elenco include anche Canada, Messico, Australia, Francia, Spagna, Italia e Polonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *