Campionati mondiali indoor IAAF: Kelly Hodgkinson cerca il successo a Belgrado

Kelly Hodgkinson ha vinto la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Tokyo lo scorso anno all’età di 19 anni
date: 18-20 marzo luogo: Stark Arena, Belgrado
copertura: Guarda le trasmissioni in diretta su BBC TV, BBC iPlayer, sito web BBC Sport e app mobile; Ascolta il commento su BBC Radio 5 Live Sports Extra.

La britannica Kelly Hodgkinson ha detto che spera di competere per quattro importanti titoli internazionali quest’anno, a cominciare dai Campionati mondiali indoor di Belgrado questo fine settimana.

La ventenne ha vinto la Diamond League degli 800 metri, l’argento olimpico, l’oro europeo indoor e il titolo britannico in quello che ha definito un “vortice” 2021.

Quest’anno porterà a casa i titoli mondiali indoor e outdoor, nonché i premi dei Giochi europei e del Commonwealth.

“È una nuova sfida”, ha detto.

“Sicuramente è possibile fisicamente farli tutti e quattro, vedremo mentalmente. Nella gara di campionato c’è tanta adrenalina e tante emozioni, è molto stressante.

“Le mie prime priorità per la stagione all’aperto sono Mondiali e Commonwealth, essendo una partita casalinga. Per gli europei, mi piacerebbe essere lì, ma vedremo solo dov’è il mio corpo”.

Hodgkinson è già partito alla grande nel 2022, stabilendo un nuovo record britannico per aver vinto gli 800 metri al Muller Grand Prix indoor di Birmingham a febbraio.

Chi sperano gli inglesi a Belgrado?

La Gran Bretagna spera che la campionessa di pentathlon Katharina Johnson-Thompson e la campionessa dei 60 metri ostacoli maschili Andrew Pozzi possano mantenere il suo titolo.

Johnson-Thompson, 29 anni, non ha gareggiato da quando si è ritirato dall’eptathlon olimpico a causa di un infortunio alla gamba la scorsa estate, ma ha ricevuto un invito dalla squadra mondiale di atletica leggera a gareggiare a Belgrado.

Ci sono grandi speranze anche per Hodgkinson, che gareggia negli 800m e 4x400m, così come Elliot Giles, il saltatore in lungo Lauren Augen e lo sprinter Daryl Neta.

Nella squadra fanno parte anche Ed Fulds, il corridore dei 400 e dei 3000 metri Mark Scott, entrambi i quali hanno battuto i record europei interni in questa stagione.

Altri da guardare

Nei 60 metri maschili, il campione olimpico italiano dei 100 metri Marcel Jacobs affronta il campione indoor indoor Christian Coleman degli Stati Uniti.

“Christian Coleman sarà il ragazzo da battere”, ha detto Jacobs.

“Cercherò di stargli il più vicino possibile e magari abbassare la testa davanti a lui”.

I 400 metri femminili, che vedono protagonista la doppia campionessa olimpica delle Bahamas, Shauna Miller-Uibo, insieme all’astro nascente olandese Vimki Paul, sono un altro highlight.

Nel frattempo, la stella svedese del salto con l’asta Mundo Duplantis non vede l’ora Ha battuto il record mondiale per la seconda volta questo mese.

E la Russia?

In risposta all’invasione russa dell’Ucraina, la Federazione russa di atletica leggera ha vietato a “tutti gli atleti, il personale di supporto e i funzionari della Russia e della Bielorussia” di partecipare al torneo.

La World Athletics aveva già sospeso la Federazione russa di atletica leggera per violazioni del doping, sebbene alcuni atleti russi fossero autorizzati a competere come “atleti neutrali con licenza” in atletica leggera alle Olimpiadi di Tokyo.

Gli atleti russi a cui era stato precedentemente assegnato lo status di “atleta neutrale certificato” sono inclusi nell’esclusione nazionale.

Questo mese ci sono state manifestazioni pro-Russia a Belgrado, con i manifestanti che hanno mostrato il loro sostegno a Mosca dopo la sua azione militare.

Il capo della World Athletics Lord Coe ha detto che “non si aspetta alcun problema” alla Stark Arena durante l’evento, e ha aggiunto che c’è stato “sicuramente supporto per gli atleti ucraini” come per tutti gli altri concorrenti nella capitale serba.

“L’atletica leggera è storicamente uno sport che comprende e accetta la fragilità del panorama politico, ma di solito si unisce in modo molto coeso e collettivo”, ha detto Coe.

“Quindi non prevedo problemi allo stadio. Abbiamo tutti i processi e i sistemi giusti in atto”.

Copertura della BBC

Janet Kwaki e Gabe Logan si uniranno alle presentatrici televisive Janet Kwaki e all’ex campionessa olimpica di eptathlon Jessica Ennis-Hill venerdì, al campione del mondo indoor di 60 metri Richard Keelty sabato e al detentore del record mondiale di maratona Paula Radcliffe domenica.

Su BBC Radio, Alison Corbishley si unirà all’ex velocista Katherine Merry nei 400 metri per la copertura in diretta delle sessioni serali del sabato e della domenica.

Informazioni su BBC - VociInformazioni sul footer della BBC - Voci

READ  La star del Paris Saint-Germain Neymar flirta con la splendida modella italiana Armani Chiara Nasti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.