Baltic News Network – Notizie da Lettonia, Lituania ed Estonia »L’ex ministro della Salute ha criticato la risposta dell’Estonia alla seconda ondata del virus

Evgeny Usenovsky. Foto: Postimees Grupp / EestiMeedia / SCANPIX Baltic

L’ex ministro estone della salute e del lavoro, Jevgeni Ossinovski, ha criticato la risposta del governo estone alla seconda ondata di COVID-19 poiché non ha agito sulle misure preventive nonostante gli avvertimenti dei funzionari sanitari, Rapporti ERR per la radio pubblica estone.

Il settore sanitario in Estonia è gestito dal ministro degli Affari sociali e degli affari sociali Tanil Kik del partito centrale al governo. Ossinovski è stato ministro della Salute e del lavoro dell’Estonia dal 2015 al 2018.

In un parere pubblicato da ERR mercoledì 9 novembre, il politico ha fatto riferimento alla proposta di risarcire le persone per i primi giorni di congedo per malattia, arrivata al parlamento estone lunedì 7 novembre, come mesi fino a tardi e un esempio di “procrastinazione caotica”.

Leggi anche: La Lituania sta estendendo la sua quarantena a livello nazionale e accetta restrizioni più severe

“L’emendamento entrerà in vigore il 1 ° gennaio, momento in cui i nostri ospedali saranno notevolmente sovraccaricati e l’effetto preventivo della misura sarà completamente trascurato. Doveva entrare in vigore al più tardi in ottobre. Onestamente non riesco a capire come questa procrastinazione disordinata possa essere giustificata. Da parte del governo. (…) Possiamo dire che i giorni di malattia sono solo un argomento. Anche se questo è vero, serve solo a spiegare il totale fallimento del governo nella seconda ondata del virus », l’ex ministro estone della Salute e del lavoro, Gevgeny Usenovsky, che è stato valutato Secondo ERR.

READ  Il libro di Megan McCain condivide il motivo per cui ha lasciato l'atmosfera "tossica" su The View

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *