Artista bielorusso muore mettendo letame nell’ufficio di Lukashenko in prigione | Notizie sui diritti umani

Artista bielorusso muore mettendo letame nell’ufficio di Lukashenko in prigione |  Notizie sui diritti umani

L’artista e attivista politica Alice Pushkin, 57 anni, è morta in una prigione in quelle che sua moglie ha descritto come “circostanze misteriose”.

Un artista bielorusso che una volta ha gettato sterco fuori dall’ufficio del presidente Alexander Lukashenko è morto in prigione dove stava scontando una condanna a cinque anni per le sue attività politiche, hanno detto attivisti per i diritti e sua moglie.

Alice Pushkin, 57 anni, è morta in prigione martedì a Grodno, nella Bielorussia occidentale, per cause sconosciute, sebbene non fosse noto che fosse malato, secondo il Viasna Center for Human Rights.

La moglie di Pushkin, Janina Dimoch, ha dichiarato all’Associated Press che l’artista “è morto nell’unità di terapia intensiva della prigione in circostanze misteriose”.

Non ci sono stati commenti da parte delle autorità bielorusse.

Pushkin era un attore politico e fumettista, il cui soggetto era spesso Lukashenko, il leader autoritario del paese. L’artista Lukashenko raffigurato all’inferno, circondato dalla polizia antisommossa, su un affresco in una chiesa nella città di Popelorussia.

Nel 1999, Pushkin è stato condannato a due anni di carcere per “sterco per il presidente”, ribaltando un carro di letame all’ingresso dell’ufficio presidenziale nella capitale, Minsk.

I miliziani hanno tentato di rimuovere Alice Pushkin dopo che aveva portato un carro di sterco all’amministrazione del presidente bielorusso Alexander Lukashenko a Minsk nel 1999. [File: VF/WAW via Reuters]

Pushkin ha partecipato attivamente alle proteste dell’opposizione politica.

Nel marzo 2021 è stato arrestato e condannato a cinque anni di carcere per istigazione all’odio e “profanazione di simboli di Stato”. Presumibilmente, in una delle sue mostre, Pushkin ha ritratto un nazionalista bielorusso, un membro della resistenza antisovietica del dopoguerra, che ha collaborato con i nazisti durante la seconda guerra mondiale.

READ  I leader della difesa dell'ECOWAS concordano il "D-Day" per l'intervento militare in Niger | notizie militari

All’udienza di condanna, Pushkin si è spogliato per protesta ed è stato messo in isolamento per 13 giorni.

La Bielorussia ha assistito a massicce proteste quando Lukashenko è stato rieletto nell’agosto 2020 in un sondaggio che l’opposizione e l’Occidente hanno denunciato come una farsa.

Le autorità hanno risposto con una brutale repressione, con l’arresto di oltre 35.000 persone, il pestaggio della polizia e la chiusura di molte ONG e media indipendenti.

Secondo Viasna, la Bielorussia ha imprigionato quasi 1.500 prigionieri politici, tra cui il premio Nobel per la pace Alice Bialiatsky.

La leader dell’opposizione bielorussa in esilio Sviatlana Tsikhanouskaya ha affermato che la Bielorussia ha perso uno dei suoi figli più “talentuosi” e “coraggiosi” con la morte di Pushkin, che “è morto prigioniero politico del regime”, e ha ritenuto Lukashenko e i suoi “compagni” responsabili di Quello.

“Alice ha usato la sua arte per lottare per la libertà e costruire una nuova Bielorussia senza tirannia. Sognava una Bielorussia libera e democratica. Ora dobbiamo continuare il suo lavoro e realizzare il suo sogno”, ha scritto Tsikhanouskaya su Twitter.

“I dittatori temono gli artisti”, ha detto.

“Hanno uno specchio per il mondo, uno specchio che i tiranni hanno paura di guardare dentro. Spero che questa tragedia sia un campanello d’allarme per il mondo. Quante persone devono morire dietro le sbarre?”, ha aggiunto.

READ  Più vaccinazioni, fare i conti con 'errori storici' tra le priorità per il 2022: Trudeau

“Chiedo una forte risposta internazionale a questa morte e al continuo trattamento disumano dei prigionieri politici”.

Il regime di Lukashenko, isolato per anni, è diventato ancora più isolato dopo la brutale repressione delle proteste e dopo aver permesso alla Russia di utilizzare il suolo bielorusso per lanciare il suo attacco all’Ucraina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *