Appena un anno dopo aver finalmente trovato un medico di famiglia, questi pazienti del Victoria hanno perso il loro medico

I pazienti di un centro di cure urgenti e primarie a Victoria, nella Columbia Britannica, sono delusi e abbandonati dopo che diversi medici della clinica hanno annunciato che se ne sarebbero andati entro 18 mesi dal giorno di apertura.

Il James Bay Urgent and Primary Care Center, aperto nell’aprile 2020, ha avuto almeno tre medici di famiglia che hanno lasciato o annunciato i loro piani per partire da agosto.

I centri di cure primarie e urgenti, o UPCC, fanno parte dello sforzo del governo della Columbia Britannica per fornire assistenza sanitaria di base a un numero maggiore di colombiani britannici. I centri sono finanziati e gestiti pubblicamente, a differenza degli studi medici tradizionali, che sono società private.

La Columbia Britannica ha il secondo tasso più alto di residenti senza un regolare operatore sanitario. Secondo Statistics CanadaNel 2019, quel tasso era del 17,7 percento, rispetto al 16,2 percento del 2015. Solo il Quebec ha fatto peggio.

Island Health, che gestisce la James Bay Clinic, non confermerà quanti medici o infermieri se ne sono andati da quando è stata aperta, né quanti sono stati sostituiti.

Ma per tre pazienti che erano felici di avere finalmente un medico tutto loro, la delusione di aver perso i loro medici così presto era difficile da sopportare.

Non avrei dovuto vergognarmi

Eileen Labberg viveva in povertà e sentiva che la sua salute non poteva essere gestita con rapide visite ambulatoriali.

Ha detto che il medico che ha trovato al James Bay Urgent Care Center ha capito la sua esperienza di vita e l’ha presa in considerazione quando l’ha trattata.

“Non dovevo spiegare certe cose, non dovevo vergognarmi, non dovevo vergognarmi. Ha capito come la povertà influisca su tutta la vita…tutti gli aspetti della tua salute. Era più che meraviglioso”, ha detto.

READ  Technogym italiana firma una partnership con Christian Dior

Il medico di Laberge lascia la clinica a metà novembre. La CBC non è stata in grado di confermare la causa, sebbene uno dei tre medici abbia aperto una clinica privata di medicina estetica a Victoria.

Il James Bay Urgent and Primary Care Center è stato aperto nell’aprile 2020. È stato il terzo centro sanitario globale ad aprire nel distretto sanitario dell’isola. Secondo Island Health, ha visto 30.327 visite di pazienti a partire da ottobre 2021, da quando è stato aperto. (Ken Mizukoshi/CBC)

Gli UPCC sono impiegati da medici, ma anche infermieri e infermieri, e talvolta altri operatori sanitari come professionisti della salute mentale.

Sono pensati per essere cliniche ambulatoriali che forniscono cure urgenti e una potenziale alternativa a una visita al pronto soccorso, e uno studio medico di famiglia dove puoi “collegarti” al tuo team sanitario – dove avrai un file e dove può programmare controlli per gestire i problemi di salute in corso.

“Clinica aperta di lusso”

I problemi alla James Bay dell’UPCC sono un segno che il modello non funziona per i problemi di un medico di famiglia in BC, afferma Damian Kontandriopoulos, un ricercatore di sanità pubblica.

I centri non sono una cattiva idea sulla carta, dice Kontandriopoulos, ma sono una sfida per una sede, un gruppo di personale, per essere ciò che lui chiama una “clinica di ingresso di lusso” e uno studio di famiglia allo stesso tempo.

Anche il compagno di stanza di Laberge, Bill Sumberg, è un paziente della James Bay Clinic. Ha avuto il cancro 13 anni fa e dovrebbe avere un follow-up ogni pochi anni per assicurarsi che il cancro non ritorni.

Avrebbe dovuto avere un appuntamento di controllo entro la fine dell’anno, ma il suo medico se n’è andato ad agosto. Pensava che avrebbe visto invece il medico di Laberge, ma anche il suo medico se ne va ora, quindi non è sicuro di chi vedrà.

Ai pazienti è stato detto che avrebbero continuato il trattamento presso la clinica. Una lettera di uno dei medici uscenti affermava che la clinica “si impegnerà a fornire un accesso tempestivo alle cure, nella misura delle capacità del team e il più ragionevole possibile alla luce delle circostanze cliniche”.

Margarita Coppard, il cui medico partirà a novembre, sospetta che dovrà aspettare più a lungo per gli appuntamenti ora, ma è fiduciosa che lei e i suoi figli, di 12 e 14 anni, potranno ricevere cure urgenti quando ne avranno bisogno.

Tuttavia, dice di essere frustrata dal fatto che non riesce a convincere sua madre di 65 anni, che si è trasferita a Victoria nell’aprile di quest’anno, a iscriversi alla clinica. Coppard pensava che avrebbe dovuto entrare in una lista d’attesa, ma è stata sorpresa di scoprire che non poteva nemmeno farlo.

Secondo il sito web della clinica, che ha 2.298 pazienti, non poteva più aggiungerne altri, quindi “ha attuato una pausa nell’accettazione di nuovi richiedenti” a maggio.

Il segretario alla salute Adrian Dix ha riconosciuto i problemi alla clinica di James Bay e ha detto: “Lavoreremo per il personale di questa clinica”.

Tuttavia, ha affermato che la struttura dell’UPCC “funziona molto bene” e i centri di assistenza in luoghi come Victoria, Nanaimo, Vancouver e Prince George “sono stati una manna dal cielo nella pandemia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *