Amanda Knox piange in un tribunale italiano dopo essere stata ricondannata per diffamazione nel caso dell'omicidio di Meredith Kercher

Amanda Knox piange in un tribunale italiano dopo essere stata ricondannata per diffamazione nel caso dell'omicidio di Meredith Kercher

Amanda Knox è stata nuovamente condannata per diffamazione da un tribunale italiano dopo aver accusato un uomo innocente di aver ucciso il suo compagno di stanza nel 2007.

La Knox – che è stata incarcerata per omicidio prima di essere assolta – è arrivata mercoledì in un tribunale di Firenze nel tentativo di annullare la sua condanna per diffamazione nell'ultimo caso pendente contro di lei.

La 36enne ha trascorso quattro anni in prigione per l'omicidio della sua compagna di stanza Meredith Kercher, mentre i due erano studenti di scambio, prima che la sua condanna fosse successivamente annullata nel 2015.

Mercoledì è apparsa in tribunale per essere nuovamente processata in un diverso aspetto del caso – in cui aveva falsamente accusato il proprietario di un bar congolese di nome Patrick Lumumba di aver commesso il crimine – e la corte ha ritenuto che lo avesse accusato ingiustamente.

Tuttavia la Knox non passerà più tempo in prigione, poiché la pena detentiva di tre anni che le è stata inflitta nel caso di diffamazione è già stata scontata dal tempo che ha scontato in precedenza.

La Knox sembrava piangere al suo arrivo, ed è stata urtata – e apparentemente colpita alla testa con una telecamera – da membri dei media che l'hanno assalita mentre entrava nell'aula di tribunale italiana per la prima volta in più di un decennio.

READ  Fremantle acquisisce "Lux Vidi", il produttore italiano di "Devils" | Notizia

Tuttavia, quando il verdetto fu letto ad alta voce, nessuna emozione evidente era evidente.

Il suo avvocato, Carlo Della Vedova, ha detto poco dopo che “Amanda è molto amareggiata”.

Amanda Knox arriva nell'aula del tribunale di Firenze, Italia, mercoledì 5 giugno 2024
Amanda Knox arriva nell'aula del tribunale di Firenze, Italia, mercoledì 5 giugno 2024 (AP)

La Kercher è stata trovata pugnalata a morte il 2 novembre 2007, nella sua camera da letto chiusa a chiave in un appartamento che condivideva con la Knox e due coinquilini.

La Knox e il suo allora fidanzato, Raffaele Sollecito, furono condannati per il suo omicidio, ma alla fine furono assolti dopo che la Corte Suprema italiana annullò le condanne nel 2015.

Un altro uomo, Rudy Guede, il cui DNA e le cui impronte sono state trovate sulla scena, è stato condannato per l'omicidio della Kercher nel 2008 ed è stato rilasciato nel 2021 dopo aver scontato 13 anni di prigione.

La Knox arriva circondata dal marito, Christopher Robinson, a destra, e dal suo avvocato, Luca Lubaria Donati
La Knox arriva circondata dal marito, Christopher Robinson, a destra, e dal suo avvocato, Luca Lubaria Donati (AP)

All'inizio dell'ultima udienza, la Knox aveva accusato la polizia italiana di minacce e violenze, sostenendo che la polizia voleva che lei incolpasse Lumumba.

La Knox ha detto alla corte: “La polizia mi ha minacciato di 30 anni di prigione, e un agente mi ha schiaffeggiato tre volte e ha detto: ‘Ricorda, ricorda’”.

Ha aggiunto: “Mi dispiace molto di non essere stata abbastanza forte per resistere alla pressione della polizia”.

“Non sapevo chi fosse l'assassino. Non avevo modo di saperlo”, ha detto alla giuria di otto giudici e giurati.

I membri dei media hanno spintonato all'arrivo della Knox
I membri dei media hanno spintonato all'arrivo della Knox (AP)

Prima della comparizione in tribunale, la Knox aveva scritto lunedì su X/Twitter: “Il 5 giugno entrerò nella stessa aula del tribunale dove sono stata ricondannata per un crimine che non ho commesso, questa volta per difendermi ancora una volta”. “.

READ  L'Italia apre la più grande mostra mai realizzata da Willem de Kooning

“Spero di scagionare il mio nome una volta per tutte dalle false accuse mosse contro di me. Augurami buona fortuna. Crepe il lopo! Ho scritto usando una frase italiana simile alla frase inglese 'break a leg',” ha scritto.

La Knox, di Seattle, era arrivata a Perugia, in Italia, solo di recente nel 2007, quando sopportò una lunga notte di interrogatori sull'omicidio, nonostante avesse solo una conoscenza rudimentale della lingua italiana.

Meredith Kercher, 21 anni, che condivideva una stanza a Perugia, in Italia, con la Knox, è stata trovata morta nel novembre 2007.
Meredith Kercher, 21 anni, che condivideva una stanza a Perugia, in Italia, con la Knox, è stata trovata morta nel novembre 2007. (GT)

Nel 2019, la Corte europea dei diritti dell'uomo ha stabilito che vi erano stati errori procedurali durante l'interrogatorio e l'anno scorso la Corte Suprema italiana ha ordinato un nuovo processo nel caso di diffamazione.

La più alta corte italiana ha annullato la condanna per diffamazione nell'autunno del 2023, che prevedeva una pena detentiva di tre anni.

La saga in corso del caso di omicidio ha fatto notizia per anni ed è stata trasformata in libri e film man mano che il caso si sviluppava.

L'accusa della Knox del 2007 contro Lumumba, dove lavorava all'epoca, apparve in dichiarazioni scritte e firmate dalla polizia, ma furono dichiarate inammissibili nel nuovo processo dalla più alta corte italiana.

La Knox e il suo fidanzato italiano, Raffaele Sollecito, al momento delle indagini sull'omicidio
Knox e il suo allora fidanzato italiano, Raffaele Sollecito, al momento delle indagini sull'omicidio (AP)

Ha ritrattato l'accusa in una nota manoscritta di quattro pagine in inglese scritta il pomeriggio successivo – l'unica prova su cui la corte poteva pronunciarsi. Nonostante i suoi tentativi di ritrattare le accuse, Lumumba è stata arrestata per essere interrogata e tenuta in prigione per circa due settimane.

Questa volta, la corte ha ordinato l'archiviazione di due dichiarazioni dannose scritte dalla polizia e firmate dalla Knox durante un interrogatorio del 2007, in cui affermava di ricordare di aver sentito la Kercher urlare e fare gesti verso il signor Lumumba per commettere l'omicidio – dichiarazioni che secondo lei erano ” discutibile” il giorno successivo perché erano sotto “stress da stress”. “Shock ed estremo esaurimento”.

READ  Padiglione Italia alla Terza China International Consumer Products Expo - Xinhua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *