All'interno di una città fantasma in Italia abbandonata dagli anni '70

All'interno di una città fantasma in Italia abbandonata dagli anni '70

La regione Basilicata, nel sud Italia, tra Puglia e Calabria, ospita la città fantasma di Cracovia, non lontano da Matera, considerata una delle città più antiche del mondo. Situata su una roccia a circa 400 metri sul livello del mare, Cracovia fu fondata nell'VIII secolo a.C. da greci in fuga dalla malaria endemica nella pianura sottostante. Quasi duemila anni dopo, i monaci bizantini vi svilupparono l'agricoltura a partire dal X secolo. Nel Medioevo la città era conosciuta come una potente roccaforte locale. La sua posizione collinare ne fece un luogo strategico per l'osservazione e la difesa militare, grazie alla sua torre normanna ancora oggi visitabile. Nel XV secolo questa fiorente città vantava quattro lussuosi palazzi e nel XIX secolo era minacciata dai numerosi banditi presenti nella zona.

Edifici abbandonati a Craco, una città fantasma nel sud Italia.

Filo metallico

Ma nel 1963, quando la popolazione della città era poco meno di 2.000 abitanti, la sua storia prese una svolta diversa. Una serie di frane ha causato il crollo delle case e ha costretto i residenti a fuggire in un villaggio vicino. Sebbene alcuni residenti continuassero a vivere a Cracovia, il villaggio fu nuovamente distrutto nel 1972, questa volta da un'alluvione. L'ultimo colpo arrivò nel 1980, sotto forma di un terremoto. Ho fatto le valigie nelle ultime roccaforti, me ne sono andato e sono diventato una città fantasma in Italia.

Leggi anche: Una sbirciatina all'interno di una città fantasma di palazzi abbandonati in Cina

Maison à Craco Village Fantôme in Italia

Interno di una casa abbandonata a Cracovia.

Filo metallico

Sul grande schermo appare una città fantasma

Da allora, Cracovia è rimasta (quasi) immutata ed è sede di misteriose leggende, tra cui la sua chiesa del XIV secolo, Chiesa Madre San Nicola, che contiene i resti mummificati di un santo; e il Canzoniere, un'osteria che si suppone fosse gestita da una strega che ammaliava i suoi avventori. La città è diventata famosa in tutto il mondo quando è stata utilizzata come location per il film di James Bond del 2008, James Bond. Che condoglianze, e continua ad attrarre viaggiatori curiosi. Anche se ufficialmente vietate, le strade deserte di Cracovia possono essere esplorate da chi lo desidera a proprio rischio e pericolo, passeggiando per l'insolita città immersa tra ulivi secolari. Poiché lo stato di restauro è peggiorato nel corso degli anni, il villaggio è stato inserito nell'elenco dei siti prioritari del World Monuments Fund.

READ  Insalata di pasta italiana - Gusto magro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *