3 esercizi che ti renderanno una macchina per la corsa invernale

3 esercizi che ti renderanno una macchina per la corsa invernale

La corsa invernale in Canada è dura. Se non soffri a causa dei cumuli di neve, probabilmente stai navigando su marciapiedi ghiacciati o stai discutendo su quanti strati prevengono il congelamento. Anche se correre sulla neve e su terreni invernali irregolari può essere un ottimo strumento per sviluppare forza fisica e mentale, può essere difficile passare dai sentieri estivi lisci alle camminate su ostacoli ghiacciati. L’aggiunta di alcuni semplici esercizi di forza può prepararti al successo, indipendentemente dal tempo.

Questi esercizi aiutano i corridori a prepararsi per le condizioni invernali migliorando flessibilità, equilibrio, forza e stabilità. Riducono inoltre il rischio dei comuni infortuni legati alla corsa invernale e migliorano le prestazioni complessive durante i mesi più freddi.

Foto: Melanie Des Hotels

Squat bulgaro

Gli squat bulgari prendono di mira i quadricipiti, i muscoli posteriori della coscia e i glutei, che sono gruppi muscolari essenziali per mantenere la stabilità e generare forza durante la corsa. Questi muscoli svolgono un ruolo cruciale nel controllo dei movimenti, soprattutto in condizioni invernali scivolose o irregolari. Per questo esercizio avrai bisogno di una panca robusta, una sedia o una superficie rialzata di qualche tipo.

Mettiti a circa due o tre piedi davanti a una panca o una superficie rialzata, con la schiena rivolta verso di essa. Se hai già eseguito questo esercizio, puoi scegliere di tenere un manubrio in ciascuna mano per una maggiore resistenza.

3 modi per controllare la corsa invernale

Solleva una gamba e posiziona la parte superiore del piede sulla panca dietro di te, con l’altro piede sul pavimento leggermente davanti a te. Mantieni la parte superiore del corpo in posizione eretta e coinvolgi il core per mantenere l’equilibrio.

Piega il ginocchio anteriore per abbassare il corpo. Il ginocchio posteriore dovrebbe toccare o avvicinarsi delicatamente al suolo, ma assicurati di muoverti con controllo. Assicurati che il ginocchio anteriore sia direttamente sopra la caviglia.

READ  La navicella spaziale Lucy della NASA effettua il primo volo di un'ambiziosa missione su un asteroide

Tieni il ginocchio posteriore rivolto verso il pavimento e il busto sempre in posizione verticale. Spingi attraverso il tallone anteriore per tornare alla posizione iniziale. Lavora fino a tre serie da 10-15 ripetizioni per ciascuna gamba.

Sollevamento polpaccio/abbassamento tallone

Costruire muscoli delle gambe forti migliorerà la tua capacità di reagire e adattarti a terreni irregolari e imprevedibili. Il carico eccentrico, o allungamento attivo dei muscoli sotto carico esterno, è un metodo popolare per creare muscoli delle gambe indistruttibili.

Stare su un piede su una superficie rialzata come una scala o un box, aggrappandosi a un muro o a una ringhiera per supporto.

Alzati lentamente sulle punte dei piedi, mantieni la posizione per un secondo, quindi abbassati lentamente, permettendo al tallone di cadere sotto la scatola o il gradino.

L’obiettivo è 15-20 ripetizioni su ciascun piede. Una volta che ti senti a tuo agio, considera di aggiungere peso tenendo i manubri.

Equilibrio su una gamba

Gli esercizi con una gamba sola migliorano la forza funzionale, che è essenziale per superare neve, ghiaccio e altri ostacoli legati all’inverno.

Stare su due piedi, alla larghezza dei fianchi. Prova a girare le gambe verso l’esterno senza muovere i piedi, “bloccandoli” effettivamente a terra. Dovresti sentire che l’arco dei piedi inizia a sollevarsi leggermente.

Coinvolgi i glutei, spingi leggermente i fianchi in avanti e coinvolgi il core, mantenendo le spalle rilassate e abbassate. Tienilo per 30 secondi. Quindi, aggancia le gambe e il busto e solleva lentamente una gamba in aria (per iniziare sono sufficienti pochi centimetri di altezza).

Mantenere questa posizione il più a lungo possibile senza cadere. Una volta che riesci a restare in equilibrio su ciascun lato per 30 secondi, puoi sfidare ulteriormente il tuo equilibrio guardandoti intorno (su, giù e da un lato all’altro) stando in piedi, muovendo le braccia e infine chiudendo gli occhi.

READ  Sintesi prebiotica della vitamina B3 nei microcosmi carboniosi

Sebbene questi esercizi possano essere particolarmente utili per la corsa invernale, sono utili anche per le prestazioni di corsa generali e per la prevenzione degli infortuni durante tutto l’anno. Prova a continuare così fino alla fine delle tue giornate di corsa dura o di lavoro veloce, assicurandoti di lasciare giorni di riposo per il recupero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *