Un nuovo studio afferma che la giovane pianta assorbe 6 volte più anidride carbonica rispetto ad altre piante

Un nuovo studio afferma che la giovane pianta assorbe 6 volte più anidride carbonica rispetto ad altre piante

Le alghe spugnose della terra, con un colore verde unico e presumibilmente buone con le direzioni, sono più importanti per gli ecosistemi di quanto sembri.

Trovate in almeno 12.000 specie che vivono ovunque, dalle montagne innevate ai deserti soffocanti, le alghe sono i parenti viventi più antichi di tutte le piante, ma nonostante la loro età, sembrano essere la chiave di molte delle nostre sfide moderne.

In Uno studio pubblicato sulla rivista Nature Nel maggio di quest’anno, è stato scoperto che i suoli coperti di muschio contengono sei volte più carbonio dei suoli, anche quelli sani e ricchi, dove le alghe non erano presenti.

“Siamo rimasti sorpresi nello scoprire che le alghe fanno tutte queste cose incredibili”, ha detto David Eldridge, ecologo dell’Università del New South Wales. Dillo a Science Report.

Eldridge faceva parte di una vasta indagine che ha prelevato campioni di alghe da 100 località diverse in tutto il mondo per comprendere l’impatto di queste palline e tappetini verdi.

Per cominciare, stimano che le alghe coprano un’area di terra delle dimensioni della Cina o del Canada. I loro minuscoli ramoscelli contengono centinaia di minuscole foglie, alcune spesse solo una singola cellula, ma sono organismi relativamente semplici.

Le alghe vivono assorbendo acqua dall’aria. Nei climi secchi, i bordi si sgretolano e il muschio sembra appassire e morire.

“Abbiamo estratto le alghe da un pacchetto dopo 100 anni, l’abbiamo spruzzato con acqua e l’abbiamo visto prendere vita”, ha detto Eldredge. “Le loro cellule non si disintegrano come le piante normali”.

Altri detergenti: Il più grande progetto di ripristino delle alghe nel mondo è un successo in Virginia, piantando 600 acri che crescono fino a 9.000

READ  Video: UFO? Il treno Starlink di Elon Musk passa sopra i cieli di Mississauga e Brampton

Inoltre, il team ha scoperto che le alghe sono migliori delle piante nell’immagazzinare sostanze nutritive come il carbonio e hanno stimato che 6,43 miliardi di tonnellate di carbonio sono immagazzinate nel suolo algale.

Sembrano anche mantenere un coperchio sui patogeni delle piante. Nei campioni di suolo in cui erano presenti alghe, il carico patogeno era molto inferiore rispetto ai terreni in cui le alghe erano assenti.

Altre notizie sul giardinaggio: Il giardinaggio può aiutare a ridurre il rischio di cancro, migliorare la salute mentale e avvicinare le comunità

La loro forza di elasticità è davvero notevole. Nel 1980 scoppiò Mount St. Helens nello stato di Washington. L’eruzione ha causato la morte di molte piante della zona. Le alghe furono tra le prime piante a riapparire, precedute solo da cianobatteri come le alghe.

Il muschio può essere difficile da coltivare e lavorare, ma se si riesce a sfruttarne la potenza, il muschio crea un ottimo prato, poiché il suo spesso tappeto di radici mantiene intatto e umido il terreno sottostante, migliorando la salute del terreno e aiutando a controllare meglio le erbacce .

È un ottimo esempio di come funziona la rete della vita e del motivo per cui merita il rispetto di tutti gli esseri viventi, perché anche la vita piccola, semplice e primitiva fa la sua parte per aiutare un ecosistema a mantenersi in salute.

Condividi queste curiosità con i tuoi amici…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *