22 morti dopo che la neve è rimasta intrappolata in auto fredde in una località pakistana

Almeno 22 persone, tra cui 10 bambini, sono morte in una famosa località di montagna in Pakistan dopo essere rimaste bloccate nelle loro auto durante una notte durante una forte tempesta di neve mentre le temperature sono scese, hanno detto i funzionari sabato.

I funzionari hanno detto che la maggior parte delle vittime è morta di ipotermia. L’ufficiale di polizia Atiq Ahmed ha detto che includevano un agente di polizia di Islamabad e altri sette membri della sua famiglia.

Il ministro dell’Interno, lo sceicco Rashid Ahmed, ha affermato che venerdì sera e sabato mattina è caduto più di un metro di neve nell’area del resort di Morey Hills, intrappolando migliaia di auto sulle strade.

Omar Maqbool, l’assistente commissario del comune di Morey, ha affermato che la neve era così pesante che le attrezzature pesanti portate per pulirla inizialmente si sono fermate durante la notte. Le temperature sono scese a -8 gradi Celsius.

Le forze paramilitari sono state chiamate in aiuto

I funzionari hanno invitato le forze paramilitari e un’unità militare speciale di montagna ad aiutare. Alla fine di sabato, migliaia di veicoli erano stati estratti dalla neve, ma più di 1.000 erano ancora bloccati, ha detto Ahmed.

Maqbool ha detto che la maggior parte delle strade per le località turistiche della zona sono state in gran parte sgombrate dalla neve sabato scorso e le forze militari stanno lavorando per sgombrare il resto. I militari hanno anche convertito le scuole gestite dai militari in campi di soccorso, fornendo riparo e cibo ai turisti salvati.

Un soldato rimuove la neve dai lati di un veicolo bloccato su una strada innevata a Moree, in Pakistan, sabato. (Inter Services Pubbliche Relazioni/Reuters)

I funzionari di emergenza hanno distribuito cibo e coperte alle persone mentre erano intrappolate nelle loro auto coperte di neve, ma molti sono morti per ipotermia. Il dottore dei servizi di soccorso, il dottor Abd al-Rahman, ha affermato che altri potrebbero essere morti per avvelenamento da monossido di carbonio dopo aver acceso i riscaldatori dell’auto per lunghi periodi. Rahman ha affermato che il bilancio delle vittime a partire dalla fine di sabato includeva 10 uomini, 10 bambini e due donne.

In un caso, marito e moglie ei loro due figli sono morti ciascuno nella loro auto. In un altro caso, quattro giovani amici sono morti insieme.

Moree, situata a 46 chilometri a nord della capitale Islamabad, è una famosa località di villeggiatura invernale che attrae più di un milione di turisti ogni anno. Le strade che portano in città sono spesso bloccate dalla neve in inverno.

READ  Prevenire la diffusione del nuovo coronavirus mutato. Il governo cinese sospende l'ingresso agli stranieri dall'1 al 14 gennaio 2021 - Shangbao Indonesia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.