L’esercito ucraino ha riportato avanzamenti nel sud e violenti scontri nella regione orientale del Donbass

Il 30 maggio si alza il fumo nella città di Severodonetsk durante le aspre battaglie tra le forze ucraine e russe nella regione del Donbass, nell’Ucraina orientale (Aris Messinis/AFP/Getty Images)

L’esercito ucraino ha riportato progressi durante il suo contrattacco nel sud e ha continuato gli sforzi per fermare l’avanzata russa Regione del Donbass orientale.

Lunedì, lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha riferito di ulteriori sforzi russi per indebolire le difese ucraine a Luhansk e Donetsk, affermando che artiglieria, attacchi aerei e missili sono stati utilizzati in diversi luoghi, tra cui Lysichansk e Solidar.

La pressione russa continua su Severodonetsk, una città in cui due terzi delle sue proprietà sono state distrutte, con lo stato maggiore che afferma che le ostilità continuano dentro e intorno alla città.

Mentre i russi attaccano le linee ucraine nel Donbass da sud, est e nord, ci sono affermazioni contrastanti sulla loro avanzata.

Lo stato maggiore ha detto che i combattimenti stanno continuando intorno al villaggio di Komishovakha, a sud-ovest di Severodonetsk. Un video sui social media mappato dalla CNN mostra la geografia di un’unità cecena nel villaggio, con filmati di droni che indicano il ritiro dei soldati ucraini dall’area. Un comandante ceceno dice: “Questa zona è ora sotto il nostro controllo e inizieremo a prendere d’assalto tutti i fronti. Abbiamo completamente catturato Komichovakha”.

L’Ucraina ha riportato un certo successo nella sua offensiva nel sud, iniziata nel fine settimana. Lo stato maggiore ha affermato: “Il nemico ha subito perdite e si è ritirato dal villaggio di Mykolaivka nella regione di Kherson, il che ha portato a uno stato di panico tra i soldati di altre unità delle forze armate della Federazione Russa”.

Se le truppe russe si ritirano da Mykolaivka, sarà un guadagno di diversi chilometri per le unità ucraine.

READ  Gli Stati Uniti dichiarano ufficialmente che l'esercito russo ha commesso crimini di guerra in Ucraina

Lo stato maggiore ha riferito del continuo bombardamento transfrontaliero degli insediamenti nelle regioni settentrionali di Chernihiv e Sumy, nonché del bombardamento di terre a nord della città di Kharkiv recentemente riconquistate dalle forze ucraine.

Serhiy Heidi, capo dell’amministrazione militare della regione di Luhansk, ha dichiarato lunedì che mentre tutte le parti della regione di Luhansk ancora sotto il controllo ucraino sono sotto attacco, “la situazione a Severodonetsk è davvero più difficile”.

Il funzionario ha osservato che le forze russe sono riuscite a “irrompere nel territorio dalla periferia della città in cui si trova il Mir Hotel e ad addentrarsi un po’ più in profondità nella città. E in città ora ci sono battaglie di strada e si romperanno fuori.”

Kostan Nechyporenko della CNN ha contribuito a questo post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.