Vietnam e Filippine firmano accordi sulla sicurezza nel conteso Mar Cinese Meridionale | Notizie sul Mar Cinese Meridionale

Vietnam e Filippine firmano accordi sulla sicurezza nel conteso Mar Cinese Meridionale |  Notizie sul Mar Cinese Meridionale

Gli accordi per rafforzare la cooperazione tra la guardia costiera, la sicurezza marittima e il commercio potrebbero far arrabbiare la Cina.

Vietnam e Filippine hanno concordato di cooperare sulla sicurezza marittima nel Mar Cinese Meridionale, che Pechino rivendica quasi interamente.

Gli accordi, firmati martedì durante una visita di stato ad Hanoi dal presidente Ferdinand Marcos Jr., vedranno le guardie costiere dei due paesi lavorare insieme per prevenire e gestire gli incidenti nelle acque contese.

Il Mar Cinese Meridionale è al centro dei conflitti regionali tra Cina, Filippine e altri paesi. La Cina rivendica quasi tutto il mare come suo territorio sovrano, mentre le Filippine, il Vietnam e altri paesi del sud-est asiatico rivendicano molte isole, isolotti, scogliere e secche intorno alle loro coste.

Si stima che ogni anno attraverso le acque transitino circa 5 trilioni di dollari di commercio internazionale.

Le tensioni tra le Filippine, alleato degli Stati Uniti, e la Cina sono aumentate negli ultimi mesi.

Alla fine dello scorso anno, le Filippine hanno accusato la Cina di “invadere” la barriera corallina di Whitsun al largo delle sue coste. Da parte sua, la Cina ha accusato le Filippine di compiere “provocazioni” nella zona contesa di Second Thomas Shoal, con Manila che si è lamentata dell'uso da parte della guardia costiera cinese di cannoni ad acqua, armi laser militari e pericolose manovre di blocco che portano alla nave collisioni.

All’inizio di questo mese, la Cina ha tenuto esercitazioni militari nel Mar Cinese Meridionale, mentre gli Stati Uniti e le Filippine hanno condotto le loro esercitazioni congiunte nelle stesse acque.

Gli scontri in alto mare fanno temere un conflitto più ampio.

READ  L’Iran sta arricchendo sempre più uranio mentre infuria la guerra di Gaza e si avvicina il voto degli Stati Uniti

Partner strategici

Il Vietnam e le Filippine hanno firmato accordi sulla “prevenzione di incidenti nel Mar Cinese Meridionale” e sulla “cooperazione marittima” tra la guardia costiera, ha detto un funzionario vietnamita.

Questi accordi potrebbero far arrabbiare Pechino, soprattutto se aprissero la strada ad accordi tra i firmatari sulle loro rivendicazioni concorrenti.

Marcos ha affermato che il Vietnam è “l'unico partner strategico” delle Filippine nel sud-est asiatico, sottolineando che la cooperazione marittima è il fondamento di tale relazione.

Il primo ministro vietnamita Pham Minh Chinh ha affermato che la visita di Marcos ha contribuito a rafforzare le relazioni bilaterali.

“La situazione globale e regionale si sta evolvendo in modo rapido e complesso, e quindi dobbiamo unirci e cooperare più strettamente”, ha affermato.

I leader dei due paesi si sono incontrati dopo un incontro dei ministri degli Esteri dell'Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (ASEAN) in Laos e “hanno sottolineato l'importanza di una piena ed effettiva attuazione” della Dichiarazione sulla condotta nel Mar Cinese Meridionale concordata dal blocco con la Cina. Nel 2002 e nel 2012.

I ministri degli Esteri hanno dichiarato in una nota: “Abbiamo riaffermato l’importanza di mantenere e rafforzare la pace, la sicurezza, la stabilità, l’incolumità e la libertà di navigazione e di sorvolo nel Mar Cinese Meridionale”.

Le Filippine e il Vietnam sono entrambi membri dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (ASEAN), che da anni tenta senza successo di concordare con Pechino un codice di condotta sul Mar Cinese Meridionale.

Il ministro degli Esteri laotiano Saliumxai Koumasith ha detto ai giornalisti che diversi paesi dell'ASEAN hanno sollevato tensioni nel Mar Cinese Meridionale e ha aggiunto che il Laos spera di tenere una terza lettura del codice di condotta con la Cina “il più presto possibile”.

READ  Il Canada rimane in silenzio ma monitora attentamente la resa dei conti del limite del debito degli Stati Uniti - Canada News

“Ciò creerebbe un ambiente in cui sia gli Stati membri dell'ASEAN, in particolare gli stati ricorrenti, sia la Cina possano creare maggiore fiducia”, ha affermato. Ha aggiunto: “Qualunque cosa accada nel Mar Cinese Meridionale deve essere risolta pacificamente attraverso il dialogo e le consultazioni”.

Tutte le parti che rivendicano rivendicazioni nel Mar Cinese Meridionale devono rispettare l’UNCLOS, ha affermato Saliumxay.

In base a tale accordo, nel 2016 un tribunale sostenuto dalle Nazioni Unite ha stabilito che le pretese espansionistiche della Cina erano infondate. La Cina ha ignorato la sentenza.

Relazioni d'affari

Gli accordi conclusi tra le Filippine e il Vietnam sulla cooperazione marittima sono stati accompagnati da sforzi volti a rafforzare le relazioni commerciali.

I due paesi hanno firmato un impegno commerciale quinquennale sulla sicurezza alimentare, con il Vietnam che ha accettato di fornire fino a 2 milioni di tonnellate di riso bianco alle Filippine “in un contesto di impatto del cambiamento climatico, pandemie e altri eventi esterni”.

Prima dell'incontro con i leader politici vietnamiti, Marcos ha incontrato lunedì Pham Nhat Phung, presidente di Vingroup, il più grande conglomerato del Vietnam.

L'azienda ha annunciato il giorno successivo che la sua unità di veicoli elettrici, VinFast, avrebbe aperto una rete commerciale nelle Filippine.

Secondo una dichiarazione di Vingroup, Marcos ha affermato che le Filippine potrebbero aiutare a produrre batterie per auto elettriche, grazie alle sue riserve di cobalto, rame e nichel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *