Verstappen vince dopo lo scontro con il volante Norris nella gara del GP di Imola

Verstappen vince dopo lo scontro con il volante Norris nella gara del GP di Imola

L'inizio del Gran Premio d'Italia 2024 a Imola (Mark Thompson/Getty Images)

Il tre volte campione del mondo e leader della serie Max Verstappen è tornato a vincere domenica quando ha respinto un attacco in ritardo di Lando Norris per sigillare una vittoria drammatica per la Red Bull al Gran Premio dell'Emilia Romagna.

Dopo la sconfitta a Miami, dove il suo amico e rivale Norris ottenne la sua prima vittoria con la McLaren, l'olandese gli resistette e rimontò a 0,725 secondi dal pilota britannico, che sferrò inutilmente un ultimo, emozionante attacco.

Charles Leclerc della Ferrari è arrivato terzo, davanti a Oscar Piastri sulla seconda McLaren, Carlos Sainz sulla seconda Ferrari, il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton e il suo compagno di squadra della Mercedes George Russell.

Sergio Perez ha concluso ottavo con la seconda vettura della Red Bull, davanti a Lance Stroll dell'Aston Martin e Yuki Tsunoda della RB, nell'evento disputato sul terreno di casa della sua squadra di Faenza.

La vittoria duramente conquistata di Verstappen, dopo due difficili giorni di test, è stata la sua terza a Imola, la quinta in questa stagione e la 59esima della sua carriera, portandolo con 48 punti di vantaggio su Leclerc nella corsa al titolo piloti.

“Abbiamo fatto una gara fantastica considerando come era iniziata e ho dovuto lavorare duro per realizzarla”, ha ammesso Verstappen. “Ho spinto tutta la gara per creare un gap.

“Mi sentivo molto forte con le gomme medie, ma sulle strade dure era più difficile da gestire e negli ultimi 15 giri non riuscivo a controllare la situazione e scivolavo molto.

“Potevo vederlo dietro di me e sono molto felice di vincere qui oggi.”

READ  Filippo Giovanioli: L'italiano lascia Dundalk dopo un brutto inizio di stagione

“È frustrante! Sembra ancora più doloroso. Mi fa male dirlo, ma con uno o due giri penso che ce l'avrei fatta,” ha detto Norris.

Leclerc, il cui podio con la Ferrari nella loro base è stato elogiato dai tifosi di Tifosi, ha detto: “Almeno il podio, certo, volevo vincere ma non potevo”.

“Sono stati incredibilmente veloci alla fine, ma le cose si mettono bene per noi per il resto della stagione. Monaco sarà speciale.”

– “Io pagherò” –

In una giornata primaverile molto calda, tutti tranne Perez sono partiti con gomme medie, con il messicano che ha optato per le gomme dure per un lungo run dopo che le qualifiche discontinue lo hanno lasciato 11° in griglia.

Fernando Alonso dell'Aston Martin è uscito dalla pitlane dopo aver modificato le sospensioni in ritardo, mentre Piastri è arrivato quinto, essendo stato penalizzato dal secondo posto per aver ostacolato Kevin Magnussen sabato.

Allo spegnersi del semaforo, Verstappen è partito bene mentre dietro di lui Hamilton e Perez hanno preso il loro posto durante un'apertura senza incidenti, dando al campione del mondo un vantaggio iniziale.

Il ritmo vertiginoso di Verstappen lo ha visto condurre di cinque secondi al 16esimo giro davanti a Norris, che precedeva Leclerc di 1,3 con Sainz quarto, tenendo a bada Piastri. Il duo Mercedes ha concluso sesto e settimo, davanti a Perez.

Russell è stato il primo del gruppo di testa a fermarsi dopo 21 giri, dopo aver lamentato che le sue gomme stavano bruciando.

Norris è stato il successivo al giro 23, uscendo dietro Perez, seguito da Piastri e poi da Verstappen, al giro 25, poco dopo che all'olandese era stata mostrata la bandiera in bianco e nero per aver superato i limiti della pista. Un'altra infrazione comporterà una penalità di cinque secondi.

READ  Livigno World Rising Festival 2024

Verstappen è tornato al quarto posto dietro Leclerc, Sainz e Hamilton con Norris dietro di lui, dopo aver superato Perez, prima che Leclerc si fermasse ai box e Sainz ereditasse brevemente il comando prima di competere con Hamilton, uscito sul circuito di Acki Minerale.

Ciò ha riportato Verstappen in vetta di mezza distanza, 6,2 secondi dietro Norris, Leclerc e Piastri.

Dopo aver rallentato per preservare le gomme, Norris ha lanciato un attacco in ritardo e ha ridotto il vantaggio di Verstappen nei giri successivi, mettendolo sotto forte pressione.

A sette giri dalla fine, era solo due secondi dietro e si avvicinava al traguardo.

“Sto spingendo più forte che posso”, ha detto Norris alla radio del team quando è stato acclamato per la sua seconda vittoria.

Verstappen ha provato con tutte le sue forze a girare la vite che lo ha rotto nel giorno in cui la Formula 1 ha commemorato il defunto grande Ayrton Senna, morto in un incidente in pista tre decenni fa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *